Enrico Sapienza's Review

Enrico SapienzaEnrico Sapienza wrote a review
08
(*)(*)(*)( )( )
Mio piccolo caro, mio caro, mio piccolo Lucien, mio piccolo caro Lucien e tutte le altre tenere declinazioni dell'amore ad apertura di lettere che se non sono capolavori della letteratura offrono comunque, al lettore voyeur, uno sguardo fugace e pudico su questo legame fra spiriti eleganti.
Proust è prodigo di cortesie, di attenzioni, di minuziosi accordi -una minuzia a tratti quasi eccessiva- e di delicatezze verso l'amato, colui che pare una delicata statuina d'avorio, che so, di vetro soffiato, di carta e di seta, un acrolito di grazie.
L'approfondito ritratto che Michel Bonduelle ne fa è forse la parte più interessante del libro, senza peraltro esser scritta male, anzi!
Immagino che sia una lettura utile per colmare ben più ampi carteggi pubblicati (che non ho letto); il profumo d'amore che se ne trae, quindi, è tenue ma ugualmente inebriante.
Ma io amo Proust sempre di più e, chissà, forse son troppo di parte.