Napoli siamo noi
by Giorgio Bocca
(*)(*)(*)(*)( )(120)
Annegata nell'illegalità, strozzata dal traffico e dall'abusivismo, umiliatadal servilismo e dal clientelismo, Napoli muore: ma siccome muore da troppianni nessuno ci fa più caso. "Napoli è un caso a parte", "Napoli è semprestata così": se Napol... More

All Reviews

18
Marcello PelusoMarcello Peluso wrote a review
11
(*)( )( )( )( )
Mi dispiace ma...
Mi dispiace ma da un giornalista e scrittore come Giorgio Bocca mi sarei aspettato molto di più.
E' vero Napoli hai suoi difetti (ma anche i suoi pregi che dal libro non traspaiono per nulla), ma il mio voto non vuol essere una difesa a spada tratta di Napoli (in tal caso sarei anch'io fazioso).
Il punto è che Bocca parte da un pregiudizio negativo (Borghezio della Lega non sarebbe arrivato a tanto), per mettere in fila una serie di fatti di cronaca e attribuire a Napoli tutti i difetti che sono comuni all'Italia intera.
Vivo a Milano da più di dieci anni e molti di quei difetti che Bocca spietatamente attribuisce solo a Napoli (per poi dire "attenti che Napoli siamo noi e quindi quei difetti potrebbero diventare difetti italiani")sono già e sono sempre stati difetti italiani, prima che napoletani: tangenti, cattiva politica, malasanità, circolazione stradale, microcriminalità ecc
Se Bocca scrivesse "Milano siamo noi" (ripeto, con lo stesso pregiudizio negativo) metterebbe fatti di cronaca in successione come tangenti di politici (Sesto san giovanni... ma la lunga lista è inutile farla qui), cattiva politica (guarda l'expo), malasanità (vedi Scandalo Clinica Santa Rita), circolazione stradale (il tassita ucciso per aver investito un cane, un paio di motociclisti inseguiti e investiti per semplici e futili questioni di circolazione... ma l'elenco potrebbe continuare sul modo di guidare e stressarsi a milano), ecc ecc
Ma appunto, sarebbe solo un futile elenco di fatti di cronaca senza un'analisi sulle ragioni e i possibili rimedi, a Milano come a Napoli.
Attribuisco un voto basso perché Bocca, con la stima e il rispetto che ho per lui, non fa un'analisi ma sembra fare un'invettiva alla fine della quale ti domandi "e quindi?".
Tra tutti i libri che ho letto su Napoli (e molti non ne tessevano certo le lodi), questo è indubbiamente il peggiore.
DD wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)( )
sarassaras wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)( )