Nella notte
by Concita De Gregorio
(*)(*)(*)(*)( )(151)

All Reviews

24
anjoanjo wrote a review
00
(*)(*)(*)( )( )
GerdaGerda wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)(*)
_MeLa__MeLa_ wrote a review
01
(*)(*)(*)( )( )
Niente da dire, Concita de Gregorio sa scrivere, è informata sui fatti e racconta cose che conosce o di cui sa la dinamica. Questo romanzo è la storia di una elezione non avvenuta per accordi politici presi in un brevissimo lasso temporale, quando si era dato per certo il successo del candidato che poi risulterà messo da parte. Non vale la pena di spendersi in rievocazioni storiche o ricerche complesse, poiché si intuisce bene chi è il soggetto/futuro presidente designato non eletto e chi sono le figure di primo piano che manovrano alle sue spalle: è storia recente e le over-cinquanta come me sanno benissimo cogliere i non tanto velati suggerimenti. La storia fluisce bene, lo stile della De Gregorio non sbava mai, la lettura ha qualche buona definizione che illumina la frase (ad esempio mi sono goduta “villette primo Novecento allineate vicine, timide e gentili nel loro slabbrato decoro” –ecco, quello ‘slabbrato decoro’ mi ha colpita per l’aggettivo così visivamente centrato…), e c’è una trama che regge fino a quando non ti stanca. Eh si, purtroppo non c’è l’eccitazione di scoprire macchinazioni o intrighi perché tutto il peggio della politica e i suoi maneggi li abbiamo assimilati ben bene da anni: arrivata ad un terzo del libro mi sono chiesta cosa avessi da imparare, cosa mi sarebbe restato di tutta la storia e mi sono risposta che mi stavo annoiando consapevole che leggere per inerzia è il peggio che si possa fare. Così mi resta da apprezzare la giornalista e la sua buona penna, ma questo è un romanzo (forse anche improprio, come termine) che in futuro non avrà l’occasione di una seconda lettura e nemmeno di una rapida sbirciatina.
LorellaLorella wrote a review
02
(*)(*)(*)(*)( )