Nondimanco by Carlo Ginzburg
Nondimanco by Carlo Ginzburg

Nondimanco

Machiavelli, Pascal
by Carlo Ginzburg
(*)(*)(*)(*)( )(10)
2Reviews0Quotations0Notes
Description
Machiavelli, Pascal: un accostamento inatteso, per più versi sorprendente. Machiavelli, frugando nella biblioteca di suo padre, scopre la casistica medievale e mette il rapporto tra la norma e l'eccezione al centro di un mondo inventato (la Mandragola) e di quello in cui vive e agisce (Il Principe). Pascal, feroce avversario della casistica (soprattutto quella dei gesuiti), legge Machiavelli attraverso la lente di Galileo, e la realtà del potere attraverso Machiavelli. Un viaggio negli intrichi della lettura, sulle tracce di due lettori straordinari – e dei loro interlocutori, avversari, seguaci. Vi si affacciano personaggi famosi (Campanella, Galileo) visti dal loro censore, il domenicano Niccolò Riccardi, detto «Padre Mostro»; e personaggi meno noti, come Johann Ludwig Fabricius, al quale una lettura obliqua delle Provinciali di Pascal consente di proporre un'immagine inedita del «religiosissimo» Machiavelli. Un invito a leggere tra le righe, lentamente, testi cifrati, spesso criptici.
Per anni Carlo Ginzburg ha lavorato su casi molto diversi tra loro, tutti però fortemente anomali. L'incontro con la casistica – ossia la tradizione, all'incrocio tra teologia e diritto, che riflette sulla tensione tra norma e anomalia, a partire da casi specifici – era forse inevitabile. Un tema insieme lontanissimo e vicino: ferita a morte da Pascal e resuscitata dalla bioetica, la casistica non smette di interrogarci, nei suoi risvolti tragici o grotteschi. [Risvolto di copertina]

Carlo Ginzburg (Torino, 1939), storico italiano, figlio di Leone e di Natalia Ginzburg. Si è occupato prevalentemente di storia della mentalità e della cultura popolare tra il XVI e il XVII secolo, con particolare attenzione ai problemi metodologici e ai rapporti tra ricerca storica e altri ambiti disciplinari. Nel 1992 ha ricevuto il Prix Aby Warburg e, nel 2005, il premio dell'Accademia dei Lincei Antonio Feltrinelli, nella categoria scienze storiche. Tra le sue opere si ricordano: I benandanti. Stregoneria e culti agrari tra Cinquecento e Seicento (Einaudi, 1966); Il nicodemismo. Simulazione e dissimulazione religiosa nell'Europa del '500 (Einaudi, 1970); Il formaggio e i vermi. Il cosmo di un mugnaio del '500 (Einaudi, 1976); Indagini su Piero. Il Battesimo, il ciclo di Arezzo, la Flagellazione di Urbino (Einaudi, 1981); Miti emblemi spie. Morfologia e storia (Einaudi, 1986); Storia notturna. Una decifrazione del sabba (Einaudi, 1989). Nel 1991 ha pubblicato il pamphlet Il giudice e lo storico. Considerazioni in margine al processo Sofri (Einaudi). Nel 2002 ha pubblicato Nessuna isola è un'isola. Quattro sguardi sulla letteratura inglese (Feltrinelli), rilettura di alcune opere di autori inglesi tra cui Thomas Moore e Robert Louis Stevenson. Nella raccolta di saggi Il filo e le tracce (Feltrinelli, 2006, premio Brancati Zafferana 2007) G. ha sviluppato le traiettorie analitiche già precedentemente esplorate in Occhiacci di legno. Nove riflessioni sulla distanza (Feltrinelli, 1998, Premio Viareggio) e Rapporti di forza. Storia, retorica, prova (Feltrinelli, 2000), delineando una teoria della scrittura storica che prende le mosse dall'indagine della complessa relazione tra verità, finzione e menzogna. Tra le sue opere successive va citato il saggio Paura, reverenza, terrore: rileggere Hobbes oggi (Monte Università Parma, 2008; nuova edizione, Adelphi, 2015).
Community Stats

Have it in their library

0

Are reading it right now

0

Are willing to exchange it

About this Edition

Language

Italian

Publisher

Publication Date

Nov 20, 2018

Format

Paperback

Number of Pages

242

ISBN

8845933148

ISBN-13

9788845933141