Notturno cileno
by Roberto Bolano
(*)(*)(*)(*)( )(521)

All Quotations

emmaemma added a quotation
00
E io mi strinsi nelle spalle, come fanno sempre i personaggi dei romanzi e mai gli esseri umani in carne ed ossa.
emmaemma added a quotation
00
E io mi strinsi nelle spalle, come fanno sempre i personaggi dei romanzi e mai gli esseri umani in carne ed ossa.
lasegnalibrilasegnalibri added a quotation
00
Lei respirò l’aria dei sobborghi di Santiago, quell’aria che era la quintessenza del crepuscolo. Poi si guardò intorno, tranquilla, serena, a suo modo coraggiosa, e vide la sua casa, la veranda, il posto dove un tempo parcheggiavano le auto, la bicicletta rossa. gli alberi, il sentiero sterrato, la recinzione, le finestre chiuse tranne quella che avevo aperto io, le stelle che brillavano in lontananza, e disse che è così che si faceva la letteratura in Cile. Io chinai la testa e me ne andai. Mentre guidavo, di ritorno verso Santiago, pensai alle sue parole. È così che si fa la letteratura in Cile, ma non solo in Cile, anche in Argentina e in Messico, in Guatemala e in Uruguay, e in Spagna e in Francia e in Germania e nella verde Inghilterra e nell’allegra Italia. È così che si fa letteratura. O quello che noi, per non finire in discarica, chiamiamo letteratura.
lasegnalibrilasegnalibri added a quotation
00
Lei respirò l’aria dei sobborghi di Santiago, quell’aria che era la quintessenza del crepuscolo. Poi si guardò intorno, tranquilla, serena, a suo modo coraggiosa, e vide la sua casa, la veranda, il posto dove un tempo parcheggiavano le auto, la bicicletta rossa. gli alberi, il sentiero sterrato, la ... More
lasegnalibrilasegnalibri added a quotation
00
«Fu allora che il generale mi fece quella domanda, se sapevo cosa leggeva Allende, se pensavo che Allende fosse un intellettuale… Riviste. Leggeva solo riviste. Sunti di libri. Articoli che i suoi seguaci gli ritagliavano… E cosa pensa che leggesse Frei? Non lo so, signor generale, mormorai già più sicuro. Nulla. Non leggeva nulla. Non una riga, non leggeva nemmeno la Bibbia… Io credo che uno dei fondatori della Democrazia Cristiana potrebbe leggersi almeno la Bibbia, no?, disse il generale. In effetti, mormorai… E Alessandri? Ha mai pensato qualche volta ai libri che leggeva Alessandri? No, signor generale, sussurrai sorridente. Be’, leggeva romanzetti d’amore! Il presidente Alessandri leggeva romanzetti d’amore, roba da matti, che ne dice? Incredibile, signor generale».
lasegnalibrilasegnalibri added a quotation
00
«Fu allora che il generale mi fece quella domanda, se sapevo cosa leggeva Allende, se pensavo che Allende fosse un intellettuale… Riviste. Leggeva solo riviste. Sunti di libri. Articoli che i suoi seguaci gli ritagliavano… E cosa pensa che leggesse Frei? Non lo so, signor generale, mormorai già più ... More
lasegnalibrilasegnalibri added a quotation
00
Non bisogna sognare ma essere coerenti, mi dicevo. Non bisogna perdersi dietro a una chimera ma essere patriori, mi dicevo. In Cile le cose non andavano bene. A me le cose andavano bene, ma alla patria non andavano bene. Non sono un nazionalista sfegatato, tuttavia provo un amore sincero per il mio paese. Cile, Cile. Come sei potuto cambiare tanto?, gli dicevo a volte, affacciato alla finestra aperta, guardando il bagliore di Santiago in lontananza. Che cosa ti hanno fatto? I cileni sono impazziti? Di chi è la colpa?
lasegnalibrilasegnalibri added a quotation
00
Non bisogna sognare ma essere coerenti, mi dicevo. Non bisogna perdersi dietro a una chimera ma essere patriori, mi dicevo. In Cile le cose non andavano bene. A me le cose andavano bene, ma alla patria non andavano bene. Non sono un nazionalista sfegatato, tuttavia provo un amore sincero per il mio ... More
lasegnalibrilasegnalibri added a quotation
00
e mi domando: sono io il giovane invecchiato? È questo il vero, il grande terrore, essere io il giovane invecchiato che grida senza che nessuno lo ascolti? E se il povero giovane invecchiato fossi io? E allora passano a una velocità vertiginosa i volti che ho ammirato, i volti che ho amato, odiato, invidiato, disprezzato. I volti che ho protetto, quelli che ho attaccato, i volti da cui mi sono difeso, quelli che ho cercato invano.
E poi si scatena la tempesta di merda.”
lasegnalibrilasegnalibri added a quotation
00
e mi domando: sono io il giovane invecchiato? È questo il vero, il grande terrore, essere io il giovane invecchiato che grida senza che nessuno lo ascolti? E se il povero giovane invecchiato fossi io? E allora passano a una velocità vertiginosa i volti che ho ammirato, i volti che ho amato, odiato, ... More
lasegnalibrilasegnalibri added a quotation
00
Incipit:
“Ora muoio, ma ho ancora molte cose da dire. Ero in pace con me stesso. Muto e in pace. Ma all’improvviso le cose sono emerse. La colpa è di quel giovane invecchiato. Io ero in pace. Ora non sono più in pace. Bisogna chiarire certi punti. Quindi mi appoggerò su un gomito e solleverò la testa, la mia nobile testa tremante, e cercherò nell’angolo dei ricordi quelle azioni che mi giustificano e perciò smentiscono le infamie che il giovane invecchiato ha sparso in giro a mio discredito in una sola notte fulminea. A mio presunto discredito. Bisogna essere responsabili. È tutta la vita che lo dico. Abbiamo l’obbligo morale di essere responsabili delle nostre azioni e anche delle nostre parole e perfino dei nostri silenzi, sì, dei nostri silenzi, perché anche i silenzi salgono al cielo e Dio li sente e solo Dio li comprende e giudica, per cui molta attenzione ai silenzi. Io sono responsabile di tutto. I miei silenzi sono immacolati. Che sia chiaro. Ma soprattutto che sia chiaro a Dio. Il resto è trascurabile. Dio no. Non so di cosa sto parlando. A volte mi sorprendo appoggiato su un gomito. Divago e sogno e cerco di essere in pace con me stesso. Ma a volte dimentico perfino il mio nome. Mi chiamo Sebastián Urrutia Lacroix. Sono cileno.”
lasegnalibrilasegnalibri added a quotation
00
Incipit:
“Ora muoio, ma ho ancora molte cose da dire. Ero in pace con me stesso. Muto e in pace. Ma all’improvviso le cose sono emerse. La colpa è di quel giovane invecchiato. Io ero in pace. Ora non sono più in pace. Bisogna chiarire certi punti. Quindi mi appoggerò su un gomito e solleverò la test
... More
lasegnalibrilasegnalibri added a quotation
00
Destra, centro, sinistra, tutti della stessa famiglia. Problemi etici, qualcuno. Problemi estetici, nessuno. Oggi governa un socialista e viviamo esattamente allo stesso modo. I comunisti (che vivono come se il Muro non fosse caduto), i democristiani, i socialisti, la destra e i militari. O al contrario! Li posso dire al contrario! L'ordine dei fattori non cambia il prodotto!
lasegnalibrilasegnalibri added a quotation
00
Destra, centro, sinistra, tutti della stessa famiglia. Problemi etici, qualcuno. Problemi estetici, nessuno. Oggi governa un socialista e viviamo esattamente allo stesso modo. I comunisti (che vivono come se il Muro non fosse caduto), i democristiani, i socialisti, la destra e i militari. O al contr... More
Ailairia Di MeoAilairia Di Meo added a quotation
00
Feci finta di capire e lasciai vagare lo sguardo nel locale carente di sedie. Certi uomini ricambiarono il mio sguardo. Sul viso di alcuni mi parve di cogliere un dolore immenso. Anche i maiali soffrono, mi dissi. Mi pentii immediatamente del pensiero. I maiali soffrono, sì, e il loro dolore li nobilita e monda.

Ailairia Di MeoAilairia Di Meo added a quotation
00
Feci finta di capire e lasciai vagare lo sguardo nel locale carente di sedie. Certi uomini ricambiarono il mio sguardo. Sul viso di alcuni mi parve di cogliere un dolore immenso. Anche i maiali soffrono, mi dissi. Mi pentii immediatamente del pensiero. I maiali soffrono, sì, e il loro dolore li nobi... More
Ailairia Di MeoAilairia Di Meo added a quotation
00
A volte, la sera, con la luce spenta, restavo seduto su una sedia e mi domandavo a voce bassa qual era la differenza tra fascista e fazioso. Solo due parole. Nient’altro che due parole. A volte una, ma più spesso due!

Ailairia Di MeoAilairia Di Meo added a quotation
00
A volte, la sera, con la luce spenta, restavo seduto su una sedia e mi domandavo a voce bassa qual era la differenza tra fascista e fazioso. Solo due parole. Nient’altro che due parole. A volte una, ma più spesso due!

Ailairia Di MeoAilairia Di Meo added a quotation
00
Tutti, prima o poi, avrebbero di nuovo condiviso il potere. Destra, centro, sinistra, tutti della stessa famiglia. Problemi etici, qualcuno. Problemi estetici, nessuno.

Ailairia Di MeoAilairia Di Meo added a quotation
00
Tutti, prima o poi, avrebbero di nuovo condiviso il potere. Destra, centro, sinistra, tutti della stessa famiglia. Problemi etici, qualcuno. Problemi estetici, nessuno.