Padri e figli
by Ivan Turgenev
(*)(*)(*)(*)(*)(2,100)
Nella grande Russia conservatrice e patriarcale
dei latifondi e dei primi timidi moti liberali, il rapporto conflittuale tra tradizione e rinnovamento trova
una rappresentazione esemplare in Padri e figli,
pubblicato nel 1862. È la vicenda di due amici appena usciti dall'università di Pietroburgo: Arkadij Kirsanov, figlio di un proprietario terriero, e Evgenij Bazarov,
il giovane medico che crede soltanto nelle scienze
sperimentali, il nichilista (un termine coniato
da Turgenev, e destinato a grande fortuna), campione di una società di tecnici, che non è ancora nata.
Sarà una passione non corrisposta ad avviarlo
a un destino emblematico dei turbamenti di un'intera generazione.

Dolci Fusa's Review

Dolci FusaDolci Fusa wrote a review
03
(*)(*)(*)(*)( )
In un solo giorno
L'opera, che di fatto rese popolare e conosciuto il termine "nichilista", impersonato da Evgénij Bazàrov, ruota attorno a quest'ultimo: ogni personaggio, persino il coprotagonista, servono all'unica funzione di gettar luce su questa figura da diverse prospettive, in una costruzione lenta e sempre più sfaccettata del personaggio, portando il lettore ad affezionarvisi nonostante le premesse.
Iniziato in un giorno in cui mi sono alzata molto presto e ho poi avuto lunghi tempi di attesa, sono arrivata la sera a letto che l'avevo già finito, nonostante la versione audio duri più di sei ore e mezza, tra l'altro letta magnificamente da Silvia Cecchini.