Pennellate di memoria by Armando Brignolo
Pennellate di memoria by Armando Brignolo

Pennellate di memoria

Identità e storia di un patrimonio che piace all'Unesco
by Armando Brignolo
(*)(*)(*)( )( )(1)
0Reviews0Quotations0Notes
Description
L’escursione nel Monferrato per la realizzazione di questo libro ha fatto tappa in venti paesi. Ad Agliano per ritrovare l’atmosfera in cui visse Corrado Filippa pittore; Albugnano, dove ancora esiste il tronco di quello che fu un olmo rigoglioso, sotto il quale il ciabattino Giovanni Gamba risuolava le scarpe di don Bosco. Aramengo è il paese dove un asino brucava l’erba nella grondaia sul campanile, mentre la gente di Castagnole Monferrato, attendeva invano il passaggio di Napoleone Bonaparte, diretto ad Alessandria. A Castellero, invece, veniva celebrato il rito della barba e a Castello d’Annone, viveva Onorato, violinista e giardiniere, amico dello scrittore e storico della musica Massimo Mila. Cerreto, ha avuto un Ciucaté (campanaro) che si stracciava gli abiti di dosso per apparire povero e a Cinaglio ancora oggi sfornano dolci prelibati, chiamati “canestrelli”. Maretto e Roatto, furono nemici per la pelle nel contendersi la statua di santa Radegonda e Moncalvo, fu la patria di Alessandro Bonaventura, scienziato autodidatta. Montechiaro, diede i natali a Francesco Rossi, pittore talmente bravo da meritarsi l’appellativo di “Bonarotti”. Il viaggio prosegue con l’incontro di Montegrosso e la famiglia Gazza, custode del diario di un antenato che, nel 1906 incontrò Buffalo Bill ad Asti. Ecco Patro di Moncalvo, con la tradizione dei fischietti in terracotta. Scurzolengo, Portacomaro, San Grato Sgarazzera di Villafranca, hanno a che fare con i piloni votivi, mentre di Refrancore, Pietrino Stradella ha raccontato vita e miracoli. A Revigliasco, si coltivava la canapa e nella valle di Settime, c’era una meridiana che faceva arrabbiare il re. Infine Asti, con il suo teatro Alfieri, i balarin da bandiera, Sarachet e le frazioni: Castiglione, Mombarone, dai grandi personaggi. E Quarto, dove c’era l’aeroporto e, un tempo lontano, si dopavano gli asini.
Community Stats

Has it in their library

0

Are reading it right now

0

Are willing to exchange it

About this Edition

Language

Italian

Publication Date

Jul 2015

Format

Paperback

Number of Pages

156

ISBN

8878892610

ISBN-13

9788878892613