Per te solo io
by Tillie Cole
(*)(*)(*)(*)( )(6)
Molti anni fa, due bambini provenienti da due mondi agli antipodi si incontrarono per caso e forgiarono un legame immediato e indistruttibile, che avrebbe cambiato per sempre il corso delle loro vite... L'unico mondo che Salomè abbia mai conosciuto è quello compreso tra i confini recintati della com... More

Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI)'s Review

10
(*)(*)(*)(*)(*)
Karin - per RFS
.


Mio padre mi diceva sempre che tutti dovevano temermi, non riporre fiducia in me, perché così sarei stato al sicuro. Molte persone nel mio mondo, lo sapevo, vedevano la mia lingua dei segni come una debolezza, così mio padre mi aveva suggerito di indurirmi, di usare i pugni invece delle parole. Adesso la gente pensava di me solo che fossi pericoloso. Come aveva detto Ky, ero nato per farmi temere: il Muto degli Hangmen.

(Tratto dal libro)



Che botta! Il fragore di questo romanzo credo che non me lo dimenticherò per molto tempo; ne ho letti ormai molti libri ambientati nel mondo dei bikers e devo dire che questo giunge in vetta alla mia personalissima classifica. Uno stile narrativo che viaggia a ritmi sfrenati e che ti fa quasi percepire il vento sulla pelle mentre sei aggrappata a uno smanicato; incalzante e con colpi di scena così reali da lasciarti sotto shock. Se fosse una storia vera non faticherei a crederlo.

È la vicenda di Styx, il Prez di una banda di motociclisti, e Mae, una giovane donna fuggita da una comunità religiosa, una setta, una di quelle che tortura, violenta e uccide in nome di un profeta. Il romanzo racconta di un amore sbocciato attraverso una rete, un bacio rubato in tenera età che non poteva essere dimenticato.

Ci sono voluti quindici anni affinché i due protagonisti potessero rincontrarsi, ma la vita li ha resi diversi. Styx è vissuto in un mondo di violenza, morte e di ogni genere di crimini. Lui è così, rozzo, cruento con un’unica debolezza, è muto agli occhi di tutti, tranne di tre persone: suo padre, il suo migliore amico e VP Ky, e Mae. Questo particolare di lui mi è rimasto nel cuore, perché la balbuzie che gli attanaglia la gola come un pitone si scontra con il suo essere forte e crudele.

Mae è una ragazza che nella vita è stata torturata, ma parlo di torture vere (l’autrice si è infatti ispirata a racconti di donne realmente accaduti), eppure nel mondo fuori dalla Comune pare come una bambina, tutto le è sconosciuto, addirittura un insignificante telecomando. Non fatevi ingannare dall’apparenza, lei ha una grinta, un coraggio e una forza che non ha paragoni.

Nello scrivere questa recensione riflettevo su cosa è diverso questo libro rispetto ad altri; che dire, è vero, dannatamente reale! Gli Hades Hangmen sono un club in cui l’illegalità è d’obbligo e fanno parte di quel famoso 1%, quindi aspettatevi fiumi di alcol, linguaggio marcatamente forte, sesso allo stato brado e senza tanti giri di parole, violenza e sangue che zampilla, ma c’è anche una fratellanza, l’amore per una old lady, il misticismo legato a una toppa o a uno smanicato con un Ade che scoppia in tutta la sua potenza e virilità. L’amore che lega le quattro Maledette della comune mi ha commossa alle lacrime, credevo di essermi ritrovata lì con loro sul pavimento freddo di quella cella.

Styx e Mae si appartengono, lo hanno sempre fatto, l’amore e la passione scoppia da subito, sebbene con qualche reticenza del Muto che cambierà idea, non che avesse scelta!

L’autrice è davvero incredibile, è riuscita a inserire elementi nuovi al classico MC Romance, oltre alla setta e al club di fuorilegge, si ispira alla mitologia greca e la narra come una favola nei momenti giusti, anche i versi della Bibbia all’interno sembravano note celestiali. E la musica? Vogliamo parlare della Fender e la playlist in fondo al libro (un valore aggiunto fantastico)? Credo che il mio entusiasmo mi abbia giocato un brutto scherzo in questa recensione, sono tempestata da emozioni e scene talmente forti che non riesco quasi a esprimerle. Ho bisogno di leggere il secondo volume, perché i personaggi sono tutti così ben caratterizzati e vivi dentro di me, che non riuscirò a resistere.

Sento che Ky, Rider, Maddie, Lilah, Flame e tutti gli altri già mi mancano…

Gli amanti del genere non possono lasciarselo scappare!
10
(*)(*)(*)(*)(*)
Karin - per RFS
.


Mio padre mi diceva sempre che tutti dovevano temermi, non riporre fiducia in me, perché così sarei stato al sicuro. Molte persone nel mio mondo, lo sapevo, vedevano la mia lingua dei segni come una debolezza, così mio padre mi aveva suggerito di indurirmi, di usare i pugni invece delle parole. Adesso la gente pensava di me solo che fossi pericoloso. Come aveva detto Ky, ero nato per farmi temere: il Muto degli Hangmen.

(Tratto dal libro)



Che botta! Il fragore di questo romanzo credo che non me lo dimenticherò per molto tempo; ne ho letti ormai molti libri ambientati nel mondo dei bikers e devo dire che questo giunge in vetta alla mia personalissima classifica. Uno stile narrativo che viaggia a ritmi sfrenati e che ti fa quasi percepire il vento sulla pelle mentre sei aggrappata a uno smanicato; incalzante e con colpi di scena così reali da lasciarti sotto shock. Se fosse una storia vera non faticherei a crederlo.

È la vicenda di Styx, il Prez di una banda di motociclisti, e Mae, una giovane donna fuggita da una comunità religiosa, una setta, una di quelle che tortura, violenta e uccide in nome di un profeta. Il romanzo racconta di un amore sbocciato attraverso una rete, un bacio rubato in tenera età che non poteva essere dimenticato.

Ci sono voluti quindici anni affinché i due protagonisti potessero rincontrarsi, ma la vita li ha resi diversi. Styx è vissuto in un mondo di violenza, morte e di ogni genere di crimini. Lui è così, rozzo, cruento con un’unica debolezza, è muto agli occhi di tutti, tranne di tre persone: suo padre, il suo migliore amico e VP Ky, e Mae. Questo particolare di lui mi è rimasto nel cuore, perché la balbuzie che gli attanaglia la gola come un pitone si scontra con il suo essere forte e crudele.

Mae è una ragazza che nella vita è stata torturata, ma parlo di torture vere (l’autrice si è infatti ispirata a racconti di donne realmente accaduti), eppure nel mondo fuori dalla Comune pare come una bambina, tutto le è sconosciuto, addirittura un insignificante telecomando. Non fatevi ingannare dall’apparenza, lei ha una grinta, un coraggio e una forza che non ha paragoni.

Nello scrivere questa recensione riflettevo su cosa è diverso questo libro rispetto ad altri; che dire, è vero, dannatamente reale! Gli Hades Hangmen sono un club in cui l’illegalità è d’obbligo e fanno parte di quel famoso 1%, quindi aspettatevi fiumi di alcol, linguaggio marcatamente forte, sesso allo stato brado e senza tanti giri di parole, violenza e sangue che zampilla, ma c’è anche una fratellanza, l’amore per una old lady, il misticismo legato a una toppa o a uno smanicato con un Ade che scoppia in tutta la sua potenza e virilità. L’amore che lega le quattro Maledette della comune mi ha commossa alle lacrime, credevo di essermi ritrovata lì con loro sul pavimento freddo di quella cella.

Styx e Mae si appartengono, lo hanno sempre fatto, l’amore e la passione scoppia da subito, sebbene con qualche reticenza del Muto che cambierà idea, non che avesse scelta!

L’autrice è davvero incredibile, è riuscita a inserire elementi nuovi al classico MC Romance, oltre alla setta e al club di fuorilegge, si ispira alla mitologia greca e la narra come una favola nei momenti giusti, anche i versi della Bibbia all’interno sembravano note celestiali. E la musica? Vogliamo parlare della Fender e la playlist in fondo al libro (un valore aggiunto fantastico)? Credo che il mio entusiasmo mi abbia giocato un brutto scherzo in questa recensione, sono tempestata da emozioni e scene talmente forti che non riesco quasi a esprimerle. Ho bisogno di leggere il secondo volume, perché i personaggi sono tutti così ben caratterizzati e vivi dentro di me, che non riuscirò a resistere.

Sento che Ky, Rider, Maddie, Lilah, Flame e tutti gli altri già mi mancano…

Gli amanti del genere non possono lasciarselo scappare!

Comments

0
Concordo totalmente con la recensione di Karin.
Questo libro si insinua sottopelle e non si riesce a smettere di leggere.
Non vedo l'ora di poter gustare tutti i successivi della serie.
Spero però che si debba attendere molto!!!
0
Concordo totalmente con la recensione di Karin.
Questo libro si insinua sottopelle e non si riesce a smettere di leggere.
Non vedo l'ora di poter gustare tutti i successivi della serie.
Spero però che si debba attendere molto!!!