Phineas Finn
by Anthony Trollope
(*)(*)(*)(*)(*)(21)
Phineas Finn è il secondo dei romanzi trollopiani appartenente al cosiddetto Ciclo Politico. A differenza degli altri romanzi e degli altri cicli in cui è difficile individuare l'attore principale, qui chi sia sotto la lente di ingrandimento è chiaro. Questo romanzo è il corposo, minuzioso, opulento ritratto di un giovane che si forma alla maturità, in cammino verso l'affermazione politica. E quanto lo scopo generale dell'autore sia quello di raffigurare senza giudizio tipi e ambienti, e anche una città, Londra, risalta nel fatto che Phineas è soltanto una brava persona senza eccessi, un «gentiluomo» che merita un ragionevole rispetto. E che incontrerà, perdonata qualche pecca, l'approvazione del lettore. L'autore lo dipinge obiettivamente, così lo inquadra da vari punti di vista; il proprio ovviamente, ma anche quello delle tante persone che l'eroe incontra: opinioni, esperienze e pettegolezzi che si rimandano a vicenda come in un gioco di specchi. Quando Phineas arriva dalla provincia irlandese a Londra, eletto al Parlamento grazie a una congiuntura favorevole, cerca appoggi perché la carica di parlamentare allora nel Regno Unito non era retribuita e lui aveva quindi bisogno di un reddito all'altezza. Frequenta perciò vari ambienti e si incontra con le tre dame che di molti di questi sono, per così dire, le registe (e in qualche modo lo diventano anche della sua vita). L'allargarsi del quadro d'insieme, dalla provincia irlandese alla metropoli centro del mondo, dalla vita privata alla stagione eccitante e dinamica dell'apprendistato politico-mondano, consente a Trollope di fare, non senza una taciuta e quasi repressa punta critica, quello che sa meravigliosamente fare e lo ha posto, assieme a Dickens e Thackeray, tra i sommi scrittori vittoriani: raccontare l'avventura dell'ordinario.

All Reviews

3
ItacaItaca wrote a review
03
(*)(*)(*)(*)(*)
Phineas è un personaggio riuscitissimo, vivo, naturale, semplice e al tempo stesso complesso. La storia che ruota attorno alla sua carriera politica e alla sua crescita personale è di formazione, Phineas inizialmente è grezzo, insicuro, abbagliato, i suoi innamoramenti sono condizionati dalla conoscenza di “donne” del gran mondo londinese che potrebbero essere per lui un punto di forza per proseguire la carriera, lui che non ha soldi e che l’unico modo onesto per procurarseli è un buon matrimonio. Nella sua fase evolutiva lo vediamo abbandonare via via atteggiamenti immaturi e giovanili e acquistare spessore e capacità politica intesa anche come onestà intellettuale, e infatti alla fine resta fedele al suo ideale e ciò che ritiene giusto e non opportuno e non perché la linea politica è dettata dal suo gruppo parlamentare. Gli costa caro, deve abbandonare il seggio, ma in qualche modo la vita lo ricompensa con l’unico matrimonio possibile e adatto a lui e con un buon posto di lavoro. Perde un sogno ma acquisisce un vero progetto di vita. Poi si vedrà nei romanzi che completano il ciclo!
Tutti i personaggi sono riuscitissimi, dalle donne che contribuiscono all’evoluzione di Phineas, Lady Laura, donna dotata di grande intelligenza politica ma incapace di fare poi delle scelte giuste nella sua vita privata, per la quale ho provato profonda pietà per il suo triste matrimonio, Lady Violet sua amica, allegra e spumeggiante, determinata a mantenere la sua indipendenza contrariamente alle usanze dell’epoca, e a fare le sue scelte in prima persona, quando sceglie di accettare la proposta del fratello di Laura, scavezzacollo, ho temuto in un suo passo falso, ma poi gli eventi hanno dato ragione a lei. E infine Madame Max Goesler, affascinante e misteriosa, anche questo un profilo femminile interessantissimo, peccato che per l’epoca fosse troppo avanti.
E ciò che mi ha affascinato più di tutto sono state le descrizioni delle dinamiche politiche (le cose non sono cambiate ai giorni nostri!), veramente interessante, non vedo l’ora di proseguire con il prossimo romanzo spero venga presto pubblicato.
LauraTLauraT wrote a review
01
(*)(*)(*)(*)(*)