Pioggia
by William Somerset Maugham
(*)(*)(*)(*)( )(330)
Una striscia argentea di spiaggia, le rigogliose palme da cocco, le case d'erba dei samoani: un'oasi, o un'allucinazione. Cade una pioggia inesorabile, "animata da un'intima rabbia", e i turisti appena sbarcati si lasciano andare al ritmo. Fra loro un missionario, una cupa fiamma negli occhi, e una ... More

All Reviews

52 + 1 in other languages
Nood-LesseNood-Lesse wrote a review
425
(*)(*)(*)(*)( )
«Non c’è niente come la responsabilità per far venire fuori quello che c’è in un uomo»
Il primo aggettivo che viene in mente pensando a Maugham è elegante. Lo conobbi con i suoi romanzi più famosi, l’ho apprezzato a pieno con i racconti. Questo libro ne contiene due di media lunghezza, entrambi incentrati sull’integralismo cattolico.

Non era la pioggerella inglese, che cade gentilmente sulla terra; era una pioggia spietata, in qualche modo terribile; ci sentivi la malignità delle forze primordiali della natura. Non cadeva, fluiva. Era un diluvio celeste, e batteva sul tetto di lamiera con un’insistenza esasperante. Sembrava animata da un’intima rabbia. E a volte ti veniva da urlare perché smettesse, e poi d’un tratto ti sentivi impotente, come se ti si fossero d’improvviso ammollite le ossa, ed eri infelice e scoraggiato.

Eh beh, parole come gocce di pioggia che battono sopra una copertura in lamiera: a folate, con impeto e armonia, tutte insieme e una alla volta. La descrizione arriva dopo che Miss Thompson ha fatto sapere al reverendo Davidson, che è disposta ad incontrarlo, a patto che non si presenti durante il suo orario di lavoro. Miss Thompson fa la prostituta, Maugham si prende gioco del fanatico moralizzatore che vuol redimerla e che non riuscendovi deciderà di renderle la vita difficile. Anche nel secondo racconto i missionari e il loro fanatismo vengono contrapposti al peccato, in questo caso impersonato da Ginger Ted, uno sfaccendato che dilapida la rendita mensile in alcool e donne. I racconti oltre che ben scritti sorprendono per i loro finali e descrivono il rapporto fra colonizzatori ed indigeni in modo chiaro, efficace e Pacifico (le colonie in cui sono ambientati si trovano proprio là, sono isole minuscole esposte alle intemperie e alle epidemie)
Cerendira Cerendira wrote a review
01
(*)(*)( )( )( )
BenBen wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)( )