Polina
by Bastien Vivès
(*)(*)(*)(*)(*)(277)
Il racconto del rapporto amoroso e affettivo tra un'etoile della danza e il suo silenzioso maestro tra incontri, abbandoni, silenzi ambigui e parole non dette che si snoda nell'arco di una vita. Con "Polina", Bastien Vivès ci consegna un romanzo d'amore di rara intensità.

Ciccioneko's Review

CiccionekoCiccioneko wrote a review
02
(*)(*)(*)(*)(*)
Dentro i complessi meccanismi della crescita
Una grande cura per i dettagli e una "freschezza" grafica invidiabile per il giovane Vivès.
La narrazione ti porta dentro il mondo della danza e nella crescita di una ragazza, Polina, che diventerà una donna attraverso le proprie scelte e le occasioni che la vita le propone. La danza, quindi, come metafora della vita: della formazione a una disciplina, dei successi e degli insuccessi, nonché delle relazioni umane.
Quello che non viene descritto (frequenti elissi, pensieri non esplicati) ci viene svelato attraverso il ritmo narrativo, le inquadrature e quello spazio libero e aperto che è il rapporto personale tra l'esperienza del lettore e quella dei personaggi della storia.
Attraverso il "non detto" della storia, anche il lettore più distante dal mondo della danza farà propria la storia di Polina.