Post Office
by Charles Bukowski
(*)(*)(*)(*)( )(4,485)
Henry Chinasky, abituale alter ego di Bukowsky e protagonista in prima personadi questo romanzo, ha deciso di lavorare come postino. Superati non senzaaffanno i test d'ammissione, si ritrova con la borsa di cuoio sulle spalle agirare in lungo e in largo per la periferia di Los Angeles. Perennemente ... More

All Quotations

41
DanielaDaniela added a quotation
00
"Senti, tesoro, mi dispiace, ma non so se ti rendi conto che questo lavoro mi manda ai matti. Senti, lasciamo perdere, eh? Facciamo come prima, eh? Niente lavoro, l'amore tutto il giorno, qualche passeggiata, chiacchieriamo un po'. Andiamo allo zoo. A guardare gli animali. Andiamo alla spiaggia a guardare l'oceano. Ci vogliono 45 minuti. Andiamo al luna park. Andiamo alle corse, al museo, agli incontri di boxe. Facciamoci qualche amico.
Ridiamo. Questa vita è monotona, come quella di tutti gli altri: ci sta uccidendo."
DanielaDaniela added a quotation
00
"Senti, tesoro, mi dispiace, ma non so se ti rendi conto che questo lavoro mi manda ai matti. Senti, lasciamo perdere, eh? Facciamo come prima, eh? Niente lavoro, l'amore tutto il giorno, qualche passeggiata, chiacchieriamo un po'. Andiamo allo zoo. A guardare gli animali. Andiamo alla spiaggia a gu... More
RyuzakiRyuzaki added a quotation
01
Qualunque stronzo è capace di trovarsi uno straccio di lavoro; invece ci vuole cervello per cavarsela senza lavorare. Qui la chiamiamo l'arte di arrangiarsi. E io voglio diventare maestro in quest'arte.
RyuzakiRyuzaki added a quotation
01
Qualunque stronzo è capace di trovarsi uno straccio di lavoro; invece ci vuole cervello per cavarsela senza lavorare. Qui la chiamiamo l'arte di arrangiarsi. E io voglio diventare maestro in quest'arte.
ilgrandepierilgrandepier added a quotation
00
Bisognava riempire più moduli per licenziarsi che parsi assumere (Cap. VI, pos 2549)
ilgrandepierilgrandepier added a quotation
00
Bisognava riempire più moduli per licenziarsi che parsi assumere (Cap. VI, pos 2549)
ilgrandepierilgrandepier added a quotation
00
Passavo i fine settimana a bere per dimenticare (Cap. VI, pos 2384)
ilgrandepierilgrandepier added a quotation
00
Passavo i fine settimana a bere per dimenticare (Cap. VI, pos 2384)
ilgrandepierilgrandepier added a quotation
00
Tornai a sedermi. Undici anni! E non avevo in tasca un soldo in più di quando avevo cominciato (Cap. VI, pos 2374)
ilgrandepierilgrandepier added a quotation
00
Tornai a sedermi. Undici anni! E non avevo in tasca un soldo in più di quando avevo cominciato (Cap. VI, pos 2374)
ilgrandepierilgrandepier added a quotation
00
Il solo momento di solitudine della tua giornata, Chinaski, pensai, è quando torni in macchina dal lavoro (Cap. IV, pos. 1970)
ilgrandepierilgrandepier added a quotation
00
Il solo momento di solitudine della tua giornata, Chinaski, pensai, è quando torni in macchina dal lavoro (Cap. IV, pos. 1970)
Da-Nee OsloDa-Nee Oslo added a quotation
00
Una delle migliori scopate della mia vita. Sentivo l'acqua, sentivo la risacca che andava e veniva. Era come se stessi venendo con tutto l'oceano, non finiva mai. Alla fine rotolai giù. - Gesù Cristo - dissi - Oh Gesù Cristo!- Non so come mai Gesù Cristo finisse sempre col mischiarsi a faccende del genere.
Da-Nee OsloDa-Nee Oslo added a quotation
00
Una delle migliori scopate della mia vita. Sentivo l'acqua, sentivo la risacca che andava e veniva. Era come se stessi venendo con tutto l'oceano, non finiva mai. Alla fine rotolai giù. - Gesù Cristo - dissi - Oh Gesù Cristo!- Non so come mai Gesù Cristo finisse sempre col mischiarsi a faccende del ... More
°°Benedetta°°°°Benedetta°° added a quotation
00
Undici anni! E non avevo in tasca un soldo in più di quando avevo cominciato. Undici anni. Le notti erano state lunghe, ma gli anni erano passati in fretta. Forse era il turno di notte. Oppure quel fare sempre e sempre e sempre le stesse cose. Almeno ai tempi di Stone non sapevo mai che cosa poteva succedere. Qui non c'erano sorprese.
°°Benedetta°°°°Benedetta°° added a quotation
00
Undici anni! E non avevo in tasca un soldo in più di quando avevo cominciato. Undici anni. Le notti erano state lunghe, ma gli anni erano passati in fretta. Forse era il turno di notte. Oppure quel fare sempre e sempre e sempre le stesse cose. Almeno ai tempi di Stone non sapevo mai che cosa poteva ... More
°°Benedetta°°°°Benedetta°° added a quotation
02
E quando mi svegliavo facevo appena in tempo a cacare, pisciare, lavarmi, mangiare e correre in ufficio.
E non è vero che ci si abitua, si è sempre più stanchi, semplicemente.
°°Benedetta°°°°Benedetta°° added a quotation
02
E quando mi svegliavo facevo appena in tempo a cacare, pisciare, lavarmi, mangiare e correre in ufficio.
E non è vero che ci si abitua, si è sempre più stanchi, semplicemente.
°°Benedetta°°°°Benedetta°° added a quotation
00
"Come faccio a lavorare 12 ore per notte, dormire, mangiare, lavarmi, andare avanti e indietro dall'ufficio, portare la biancheria in lavanderia, far benzina, pagare l'affitto, cambiare i copertoni, fare tutte le piccole cose che vanno fatte e trovare il tempo per studiare quella roba?", chiesi a uno degli istruttori nella stanza degli esami.
"Fa' a meno di dormire", disse lui.
Lo guardai. Non stava suonando Dixie con l'armonica. Quell'idiota parlava sul serio.
°°Benedetta°°°°Benedetta°° added a quotation
00
"Come faccio a lavorare 12 ore per notte, dormire, mangiare, lavarmi, andare avanti e indietro dall'ufficio, portare la biancheria in lavanderia, far benzina, pagare l'affitto, cambiare i copertoni, fare tutte le piccole cose che vanno fatte e trovare il tempo per studiare quella roba?", chiesi a un... More