Questa terra così gentile
by William Kent Krueger
(*)(*)(*)(*)(*)(9)
1932, Minnesota. Rimasti orfani e senza parenti, Odie O’Banion e suo fratello Albert vengono portati alla Lincoln Indian Training School, sebbene siano gli unici due ragazzi bianchi in una scuola di indiani. Mrs. Thelma Brickman, la direttrice, soprannominata la Strega Nera, è una donna arcigna e autoritaria, che non esita a punire la vivacità del giovane Odie confinandolo nella Stanza del Silenzio, una cella d’isolamento dove i bambini vengono rinchiusi senza cibo e acqua. A rendere quel luogo ancora più spaventoso è l’occhio attento del custode, un uomo sciatto e scontroso di nome DiMarco: se un ragazzo ha bisogno di una punizione, di solito è DiMarco a somministrargliela, godendo di ogni singolo colpo della cinghia di cuoio. Ma la Lincoln Indian Training School è anche un luogo dove Odie stringe legami destinati a lasciare un segno indelebile nella sua vita: quello con Mose, un ragazzino indiano che non è in grado di articolare le parole perché a quattro anni gli è stata tagliata la lingua, ma dalle cui labbra sgorga una bella risata contagiosa; e quello con la piccola Emmy Frost, la figlia dell’insegnante di economia domestica, una bambina con un dono speciale. Quando, a seguito di un terribile crimine, Odie sarà costretto a fuggire dalla scuola, Albert, Mose ed Emmy lo seguiranno. A bordo di una canoa, pagaieranno sul fiume Gilead al chiaro di luna, lasciandosi alle spalle le piantagioni di cotone diretti al Mississippi: quattro orfani salpati insieme per un’odissea che vedrà le loro vite andare incontro a pericoli di ogni genere, in un’avventura destinata a diventare epica.

Bry's Review

BryBry wrote a review
02
(*)(*)(*)(*)(*)
Semplicemente splendido

Me lo sono voluto centellinare questo libro, non volevo veramente finirlo per non lasciare i suoi protagonisti e le loro vite, i colori e i paesaggi di uno stato rurale ancora grezzo, i valori e i modi di vivere di un mondo che non c'è più. La storia di due fratelli e dei due loro più intimi amici, alla ricerca di una vita migliore, scappando da un passato lugubre e terribile di violenze e sevizie è triste ma piena di speranza. Questo lungo viaggio e costellato da tappe dove Albert, Odie, Mose ed Emmy toccheranno con mano cosa significa la vita e come cambierà l'anima e il fisico di ognuno di loro. Krueger ha creato una storia magistralmente perfetta, narrativamente ricca di sfumature e di poesia anche dove non c'era. Un libro veramente stupendo!