Racconti ritrovati
by J.R.R. Tolkien
(*)(*)(*)(*)( )(1,258)
Universo fantastico di immagini e di personale mitologia, i ''Racconti ritrovati'' segnano l'inizio della creazione fiabesca di J.R.R. Tolkien. Vi si trovano, in forma germinale e perciò misteriosa e allusiva, i grandi temi narrativi del cosmo tolkieniano, che accompagneranno poi per decenni la sua straordinaria produzione: gli Ainur, i grandi Dèi, che si innamorano del mondo da loro creato e vi si rifugiano, edificando le dimore leggendarie; la lotta mai conclusa contro Melko, il dio enigmatico e maligno; l'avvento nel mondo degli Elfi, creature di Ilévatar. Nella magica Casetta del Gioco Perduto proprio gli Elfi inscenano dinanzi agli occhi di Eriol, il marinaio assetato di avventura e di antiche conoscenze, queste storie del mondo che precedono la nascita del genere umano. Iniziati tra il 1916 e il 1917, quando J.R.R. Tolkien aveva solo venticinque anni, i ''Racconti ritrovati'' sono qui accompagnati dal puntuale commento di Christopher Tolkien, il figlio del grande scrittore, che offre la chiave di lettura e l'ideale raccordo con gli altri testi del ciclo tolkieniano, e in particolare con ''Il Silmarillion''.
Insieme ai ''Racconti perduti'', questo libro forma il primo volume dell'opera monumentale di Tolkien, ''La storia della Terra di Mezzo'', per la prima volta qui presentata nella traduzione aggiornata a cura della Società Tolkieniana Italiana.

All Reviews

55 + 3 in other languages
MorganaMorgana wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)( )
"Preparati ad ascoltare cose che tra gli uomini mai sono state udite prima, e di cui gli Elfi parlano di rado."
Racconti ritrovati è il primo volume della trilogia Tolkieniana dedicata ai racconti ambientati nella Terra di Mezzo che si sviluppano prima delle vicende narrate nel Silmarillion. I racconti sono stati raccolti dal figlio dello scrittore, Christopher Tolkien, che si è occupato anche dei commenti e delle varie modifiche che i racconti hanno subito nel corso degli anni.
Quest'antologia di racconti è composta da storie che Tolkien ha scritto tra il 1920 e il 1930 e che segnano l'inizio della creazione del mondo fantasy che ormai tutti conosciamo come la Terra di Mezzo. In effetti questi racconti sono quella che potremmo definire come la prima forma del Silmarillion, un primo abbozzo di quello che sarebbe poi divenuto il vero libro.

I racconti di cui è composto il libro sono i seguenti:
La casetta del Gioco Perduto
La Musica degli Ainur
L'avvento dei Valar e la costruzione di Valinor
L'incatenamento di Melkor
Il furto di Melkor e l'occultamento di Valinor
La fuga dei Noldoli
Il racconto del Sole e della Luna
L'occultamento di Valinor
Il racconto di Gilfanon: il travaglio dei Noldoli e l'avvento dell'Umanità

I racconti parlano della nascita dei miti che sarebbero poi divenuti famosi con la pubblicazione delle opere più importanti di Tolkien.
Quest'antologia di racconti è dedicata agli amanti del mondo fantasy creato da Tolkien; a chi, dopo aver letto tutte le sue opere principali, sente ancora la mancanza di quell'universo meraviglioso. Si tratta di brevi racconti in cui si parla dei Valar, dell'avvento degli Elfi e degli uomini nel mondo e di molte altre vicende che poi avrebbero fatto da sfondo all'opera dello scrittore.
Ogni racconto è arricchito dal commento di Christopher Tolkien che ne narra la scoperta, la genesi e le varie modifiche che i racconti avrebbero subito nel corso del tempo fino ad arrivare alla loro versione definitiva e completa. I racconti sono molto belli e i commenti estremamente interessanti.
Già si notava perfettamente lo stile di Tolkien fatto di meravigliose descrizioni e di un'atmosfera che riesce a trasportare il lettore letteralmente in un altro mondo. E' un'antologia adatta a chi ama l'universo creato da Tolkien e vuole scoprirne i particolari. Io l'ho trovata molto interessante e mi ha fatto apprezzare maggiormente la creatività dell'autore che ha saputo dare vita ad un universo magico così ricco di dettagli da sembrare reale!
MartinaMartina wrote a review
00
Daniele ZecchinatoDaniele Zecchinato wrote a review
01
(*)(*)(*)( )( )
Recensione completa su quigiaceunsogno.blogspot.it/2014/04/the-book-of-lost-tales-j-r-r-tolkien.html
[...] The Book of Lost Tales non è che una sorta di proto-Silmarillion, la primissima versione di quella cosmogonia che Tolkien avrebbe continuato a limare e rimaneggiare fino alla sua morte. Il primo volume documenta (in modo molto più dettagliato rispetto alla versione "finale" del Silmarillion) la creazione di Arda, dalla musica degli Ainur fino alla creazione di Kôr (versione primitiva di Tirion), e prosegue con la distruzione degli alberi da parte di Melko(r), la fuga dei Noldoli (Noldor) e l'occultamento di Valinor.
Il tutto è presentato sotto forma di storia raccontata all'interno di un racconto cornice: il protagonista è Eriol/Ælfwine, un marinaio inglese che giunge a Tol Eressëa al "Cottage of Lost Play" ("la casetta del gioco perduto", uno dei nomi più poetici ed evocativi che mi sia mai capitato di sentire), nel quale gli elfi gli raccontano di Eru e della creazione del mondo [...]
00
Luca GaudinoLuca Gaudino wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)(*)