Sei tutti i miei sbagli
by Penelope Ward
(*)(*)(*)(*)( )(11)
Dopo essere stata scaricata dal suo ex, Chelsea Jameson non desiderava altro che pace e tranquillità per curarsi le ferite. E invece si ritrova a fare i conti con un nuovo, insopportabile vicino di casa: non solo Damien ha due cani che abbaiano in continuazione, ma assomiglia anche in modo fastidios... More

All Reviews

1
00
(*)(*)(*)( )( )
Dada - per RFS
.
«Avevo memorizzato mille cose da dirti in questo momento, ma ora non me ne viene in mente neppure una. Quello che significhi per me, Chelsea, va al di là del linguaggio. Non può essere riassunto con delle parole, né ridotto a una recita di un minuto. Sappi solo che ti amo con tutta l’anima, di un amore sconfinato. E finché il mio cuore batterà, sarà solo per te». (Tratto dal libro)

Bentornate fenici!

Oggi vi parlerò di Sei tutti i miei sbagli, secondo volume della serie Forbidden Romance di Penelope Ward, pubblicato nel nostro Paese il 20 maggio dalla casa editrice Newton Compton Editori.

Anche in questo libro troviamo la costante delle storie nate dalla penna di Penelope Ward: la protagonista si innamora del personaggio maschile ma quest’ultimo è riluttante a impegnarsi a causa di un grande segreto. La sistematicità della trama rende purtroppo prevedibile lo sviluppo delle vicende, motivo per il quale non me la sento di attribuire un punteggio elevatissimo a questo romanzo.

Nonostante la trama predicibile, l’autrice riesce comunque a costruire personaggi interessanti. Questo libro, in particolare, è dedicato a Chelsea e Damien. In realtà abbiamo già conosciuto la nostra eroina nel precedente volume della serie. Chelsea è, infatti, l’ex fidanzata di Elec, abbandonata da quest’ultimo per la sorellastra.

Dopo essere stata lasciata dall’uomo che amava, Chelsea decide di traslocare e finisce con l’affittare un delizioso appartamento che si rivela perfetto, se non si tiene conto del suo burbero vicino e dei suoi due rumorosissimi cani.

Chelsea ha il cuore spezzato e per superare il trauma causato dal suo ex si rivolge a un terapeuta specializzato nel recupero psicologico in seguito alla rottura delle relazioni sentimentali. Sfortunatamente, lo psicologo in questione vive in Canada, quindi, le sessioni avvengono telefonicamente. Al termine di una di queste, la nostra protagonista si rende conto che il suo odioso vicino ha ascoltato l’intera conversazione attraverso un buco presente tra i loro muri e che, oltre ad aver violato la sua privacy, si permette anche di prenderla in giro e fornirle consigli non richiesti. È per questa ragione che il giorno seguente Chelsea decide di affrontarlo e bussa alla sua porta senza sapere che dietro a essa troverà, oltre a due dolcissimi rottweiler, anche l’uomo della sua vita.

Nonostante i troppi refusi, questo libro si è rivelato una lettura gradevole. Non posso però dire di averlo amato. Damien e Chelsea si rivelano personaggi piacevoli e il loro legame, che parte come un’amicizia, non può non trasformarsi in qualcosa di più. Nonostante la forte attrazione, entrambi i protagonisti sono restii a lasciarsi andare. Chelsea, che è stata profondamente ferita dal suo precedente amore, ha paura di innamorarsi di un uomo che vede così simile al suo ex, ma cede più velocemente di Damien, il quale invece continua a respingerla per buona parte del libro per ragioni che si sveleranno solo in un secondo momento.

La Ward è stata in grado di alternare momenti divertenti ad altri decisamente angoscianti con uno stile in grado di mantenere vivo l’interesse di chi legge. Ero davvero curiosa di scoprire quale fosse il motivo per il quale Damien si ostinasse a rifiutare Chelsea e devo riconoscere all’autrice il merito di avermi totalmente spiazzata.

Nel complesso Sei tutti i miei sbagli è un libro che mi sento di consigliare se si cerca una lettura non impegnativa e dal lieto fine assicurato.