Senza difese
by Meredith Wild
(*)(*)(*)(*)( )(38)
Qualche giorno dopo la laurea, Erica Hathaway si ritrova faccia a faccia con un gruppo di investitori che dovrà decidere se finanziare o meno la sua startup. L'unica cosa che non si aspettava era di sentirsi tremare le gambe di fronte a un investitore arrogante e splendido che apparentemente ha deciso di far deragliare la sua presentazione. Ricchissimo e dalla fama di hacker, Blake Landon ha già fatto la sua fortuna nel software, ed è abituato a ottenere quello che vuole senza difficoltà. Affascinato dai modi e dalla bellezza di Erica da quando è entrata nella sua sala riunioni, deciso a conquistarla. A qualunque costo, anche se questo significa non controllare completamente la situazione. Cosa alla quale non è abituato. Ma quando Blake scopre un oscuro segreto nel passato di Erica, capisce che in pericolo c'è tutto quello che ha costruito fino a quel momento

All Reviews

7 + 1 in other languages
00
(*)(*)(*)(*)( )
Il romanzo comincia così come cominciano moltissime storie d’amore: lei ha appena concluso l’università e sta per tuffarsi nella vita reale, con molti dubbi e altrettante speranze. Lui è già un affermato uomo d’affari che ha sfondato nel mondo informatico e si è costruito una carriera più che rispettabile. Lei e lui si scontrano – letteralmente – e quell’incontro fortuito scatena un’attrazione che coglie entrambi di sopresa, e che si complica nel momento in cui i due protagonisti si ritrovano faccia a faccia e su fronti opposti per motivi lavorativi.

Devo dire che l’inizio non mi ha colpito positivamente, le situazioni sono abbastanza prevedibili e la narrazione un po‘ troppo scontata.

Ritroviamo tutti i fondamenti del genere che francamente mi hanno un po‘ stufata: lui è ricchissimo, bellissimo e con le solite manie di controllo, lei è carina e intelligente, con una situazione familiare a dir poco complicata, (non ha mai conosciuto suo padre e sua mamma è morta quando lei era piccola), un oscuro segreto che ha sconvolto il suo passato, scarse possibilità economiche e un’amica molto più spavalda di lei, sia nella sfera affettiva che in quella lavorativa.

Già visto, già sentito, già letto almeno un milione di volte.

Eppure, pagina dopo pagina, momento dopo momento, la storia è riuscita a convincermi ed Erica e Blake mi hanno lentamente conquistata.

Sarà che Blake è lo stereotipo dell’uomo di successo senza risultare ridicolo: non tira fuori elicotteri o aerei personali dal cappello magico, non ha tendenze sadomaso, ma le sue uniche colpe sono state quelle di essere un ragazzo più sensibile e intelligente rispetto alla media e di essersi messo nei guai hackerando alcuni sistemi informatici.

Sarà che Erica è timida ed inesperta senza essere eccessiva visto che all’occorrenza riesce a prendere l’iniziativa e a tenere testa al corteggiamento insistente di Blake, o che il suo impegno nel cercare di far decollare la sua attività ispirano empatia ed ammirazione.

In ogni caso Erica e Blake sono una coppia convincente, a tratti romantica, a tratti sensuale, spesso divertente, e ti ritrovi tuo malgrado a fare il tifo per loro.

Erica cerca fondi per sovvenzionare il suo progetto, un social network nell’ambito della moda. Blake, dopo aver inizialmente rifiutato di investire nella sua idea, l’aiuta a migliorare le sue competenze e la presentazione della sua richiesta. Nel frattempo si conoscono meglio, si confidano, si amano, si allontano e si avvicinano svariate volte, girando intorno a un sentimento che cresce e si fortifica indipendentemente dalla loro volontà.

Senza Difese è il classico romanzo che tiene compagnia senza impegnare troppo, e che ti fa credere nelle favole e nei lieti fine.
.
Barbara Schaer - per RFS
$TREGHETT@$TREGHETT@ wrote a review
00
(*)(*)( )( )( )
Erica e Blake sono due protagonisti dal carattere forte e deciso. Lei giovane,appena laureata si dedica anima e corpo al suo progetto Start Up, che però ha bisogno di un grosso finanziamento per essere realizzato.Lui Blake uomo di successo,ex Hacker che adesso sembra aver messo la testa apposto, ricco e famoso.Proprio lui si rifiuta di dare questa somma che le serve, ma quando inizierà a provare dei sentimenti per questa caparbia ragazza, farà di tutto per risistemare il suo progetto che non è così perfetto.La storia nonostante le ottime pretese delude abbastanza. Ho trovato il tutto monotono. Lui un protagonista abbastanza banale, e noioso,Lei l’ho trovata davvero infantile e soprattutto alla fine del libro non sono riuscita a capire fino in fondo il suo progetto, che mi sembra solo una scusa dell’autrice di creare qualcosa di diverso ma siccome non è approfondito rimane cosi.Il finale purtroppo ci costringe a prendere il seguito, ma per adesso non ho questa grande curiosità.
M/M e dintorniM/M e dintorni wrote a review
00
(*)(*)( )( )( )
SarynaSaryna wrote a review
00
(*)(*)( )( )( )
Senza difese
Premetto, il libro mi è arrivato dalla Newton Compton editori, non è un libro che avrei comprato, per vari motivi: principalmente perchè mi sono stancata delle saghe troppo lunghe, ne ho lette talmente tante che un pò mi sono venute a noia; poi mi sono informata e non è nemmeno una trilogia ma sono 5 libri, poi tutte queste saghe che vengono create come "copie" dai romanzi della E. L. James e la Sylvia Day, mi sembrano tutte uguali.
Comunque ho iniziato a leggerlo due giorni fa, all'inizio ho fatto fatica ad andare avanti nella lettura, non mi coinvolgeva ed era troppo troppo uguale alla saga delle cinquanta sfumature con qualche accenno ai romanzi della S. Day, certo la storia non è proprio uguale ma le dinamiche sono quelle, non scrivo di più per non spoilerare niente.
La cosa buona è che Erica almeno non è poi così insopportabile come Anastasia Steele. Anche se per ogni cosa tira frasi su Gesù, la Steele parlava con la sua dea interiore, ma siamo lì (non sono religiosa anzi, però veniva quasi a noia durante la lettura leggere spesso frasi come "Gesù mio", "Gesù ci sapeva proprio fare" "Gesù Erica" e via dicendo). Sugli uomini è inutile scrivere, questi uomini in questi romanzi sono tutti bellissimi, ricchissimi fantastici a letto, ipergelosi, iperprotettivi, degli stalker legalizzati, alle donne va bene così?! Mah!
Proseguendo nella lettura, comunque, la storia inizia ad essere un pò più incalzante e coinvolgente, scorre meglio,e la curiosità inizia a prendere il sopravvento. La storia continua ad essere in linea generale scontata, e continua a riprende molto dalla James. Certo la voglia di leggere gli altri libri alla fine di questo romanzo c'è. Però non credo di comprarli e proseguire la serie. Nel complesso è una lettura da ombrellone, con molti copiaticci, leggibile ma niente di più. Consigliato!? Mah..di libri erotici ce ne sono di migliori...A voi la scelta. Voto: 2 stelle.
00
(*)(*)(*)(*)( )
La recensione sul blog "La biblioteca del libraio"
anobii.com/books/Senza_difese/9788854195820/017c4e97542b57bb07

Cominciai a scusarmi, quando i nostri sguardi si incrociarono.
Il suo mi colpì in pieno come un uragano verde, togliendomi la capacità di parlare.
Bello. Quell’uomo era troppo bello.

Erica ha appena finito gli studi e sta cercando un finanziamento per la sua impresa di start up, legata ad un social della moda. Alla riunione più importate per il suo futuro lavoro incontra Blake, uomo misterioso e carismatico che da subito non la sostiene. Lei è attratta fisicamente ma non può permettersi distrazioni e non sopporta che lui abbia liquidato in fretta il suo progetto.

Malgrado fossi una persona molto insicura,
quando qualcuno mi sottovalutava palesemente, tiravo fuori le unghie.
Avevo lavorato sodo, e lui non aveva motivo di dubitare di me o delle mie capacità.

Erica è una ragazza sola, senza famiglia. Ha amici e conoscenti ma non una rete alle spalle e di questo ne soffre. Il suo lavoro è fondamentale, sia per la carriera che per una realizzazione personale. Perciò decide di dimenticare l’attrazione che prova per Blake, ma lui non sembra essere d’accordo e lei se lo ritrova dappertutto, immischiato nella sua vita in modo quasi ossessivo. Anche se Erica oppone resistenza all’intrusione non riesce a non soccombere al sentimento profondo che sta nascendo.

Sarebbe stato in grado di farmi perdere la concentrazione con un sorriso al momento opportuno. Il suo viso era un provato strumento di distrazione professionale.

Siamo al primo libro di una trilogia erotica con i soliti requisiti: lui ricco, bello e misterioso, lei un po’ ingenua ma combattiva e l’attrazione che da subito fa scintille. Non mi infastidisce ritrovarmi in uno schema già visto, c’è anche il classico tira e molla, quando scelgo di leggere un romance o un erotico so cosa aspettarmi. Questa storia però ha anche qualche elemento diverso e nuovo che me l’hanno fatta apprezzare molto. Innanzitutto Blake ha un passato da hacker, quindi non è il classico belloccio tutto fisico e potere, ma più computer e numeri. Poi anche Erica nasconde qualche segreto, nonostante sia scritto in prima persona dal suo punto di vista, scopriamo pian piano pezzetti del suo passato.

Un momento prima lo detestavo e quello dopo dovevo lottare con tutta me stessa per non perdere la testa per lui.

È ambientato a Boston, posto inusuale per il tipo di storia, ma ci sono rimandi a New York e Las Vegas. Mi è piaciuto questo.
I protagonisti sono ben caratterizzati, soprattutto Erica, visto comunque che percepiamo la storia secondo il suo punto di vista. Il fatto che su Blake aleggi per tutto il tempo un alone di mistero, non del tutto risolto, l’ho apprezzato, mi ha fatto venire voglia di scoprirne la fine. Ho trovato un po’ carenti invece i personaggi secondari. Alcuni sono buttati lì senza spiegazione e sono troppo stereotipati: c’è l’amica fedele, l’amico nerd, la ex bellissima e cattivissima, il professore mentore ecc., avrei davvero voluto saperne di più. Confido sul fatto che questo è il primo libro, la prendo come un’introduzione e spero che nei successivi siano maggiormente ampliati.
È un romanzo erotico ma le scene di sesso sono tranquille, non eccessive e non volgari. E' incentrato sul sentimento, l’ho trovato decisamente romantico. Anche l’accenno alla dominazione è lieve e non infastidisce.

Tutto di Blake era diventato troppo, un attentato ai miei sensi, un treno lanciato in corsa contro la mia razionalità. E amavo ogni cosa.
[…]
“Mi stai facendo desiderare cose che non sono sicura di volere”

Lo stile è scorrevole, fa capire molto bene i pensieri e le emozioni di Erica, ma non annoia mai.
Il finale rimanda ai successivi ma non lascia particolarmente a bocca aperta, anche se personalmente ho trovato troppo sbrigativa la questione familiare finale.
È un buon primo libro, aspetto il seguito per ributtarmi nella storia di Erica e Blake.

Non mi ero mai sentita tanto legata a un’altra persona, fisicamente ed emotivamente. Nessuno era mai riuscito a farmi sentire così. Così nuda, senza maschere.
Sutus79Sutus79 wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)( )