Sepolcri di cowboy
by Roberto Bolano
(*)(*)(*)(*)( )(30)
Dopo la morte di Bolaño, a soli cinquant’anni, e mentre il suo nome diventava leggenda, sono stati trovati e pubblicati parecchi inediti, fra i quali i tre abbozzi di romanzi riuniti in questo volume. Ancora una volta, la malìa funziona, e le tre narrazioni – con il riecheggiare di temi ascoltati i... More

Umberto Stradella's Review

Umberto StradellaUmberto Stradella wrote a review
05
(*)(*)(*)(*)( )
Sempre incantato da Bolano
Non dovete credere ciecamente ai miei entusiastici giudizi su qualsiasi libro - anche postumo, come questo - di Bolano, perché io ho un debole per questo scrittore, che mi induce ad abbandonare qualsiasi imparzialità critica, preferendo l'elogio senza riserve, in ogni caso.
E' quanto mi viene da dire anche dopo avere letto questo insieme di frammenti (peraltro abbastanza "conchiusi" in sé) con cui Bolano racconta, con la solita capacità ipnotica e di sublimazione del marginale che ne fanno uno scrittore pressoché unico, alcune tranches de vie legate al "golpe" di Pinochet, e una storia surreale su una confraternita segreta di scrittori che vive nelle fogne di Parigi..
Sempre quindi letteratura "sulla letteratura", vista anche come scambio e "plagio" tra amici e nemici, come operazione in qualche modo esoterica, misterica..
Ho preferito la prima parte, quella dei racconti familiari ambientati nel Cile dei primi anni '70.
Mi hanno molto divertito, fra l'altro.