Splendi come vita
by Maria Grazia Calandrone
(*)(*)(*)(*)( )(96)
"Splendi come vita" fa quello che fa la letteratura alla sua massima potenza: ridà vita a ciò che non c'è più, illuminando di riflesso la vita del lettore. Ma lasciamo che a parlarne sia l'autrice. «Splendi come vita è una lettera d'amore alla madre adottiva. È il racconto di una incolpevole caduta nel Disamore, dunque di una cacciata, di un paradiso perduto. Non è la storia di un disamore, ma la storia di una perdita. Chi scrive è una bambina adottata, che ama immensamente la propria madre. Poi c'è una ferita primaria e la madre non crede più all'amore della figlia. Frattura su frattura, equivoco su equivoco, si arriva a una distanza siderale fra le due, a un quotidiano dolore, a un quotidiano rifiuto, fino alla catarsi delle ultime pagine. Chi scrive rivede oggi la madre con gli occhi di una donna adulta, non più solo come la propria madre, ma come una donna a sua volta adulta, con la sua storia e i suoi propri dolori e gioie. Quando si smette di vedere la propria madre esclusivamente come la propria madre, la si può finalmente "vedere" come essere separato, autonomo e, per ciò, tanto più amabile» (Maria Grazia Calandrone).

ilsegretodelbosco's Review

ilsegretodelboscoilsegretodelbosco wrote a review
226

Una lettura che non mi ha entusiasmato, lasciandomi al tempo stesso numerosi dubbi su scelte che potremmo definire “editoriali”.

Ma parliamo prima dei contenuti: “Splendi come vita” è una biografia scritta in maniera senz’altro originale. Questa originalità è però un ostacolo per il lettore che trova difficoltà a entrare nel linguaggio dell’autrice. Si resta fuori da quel mondo che lei racconta, freddi testimoni di una vicenda che pare lontana.

La parte migliore è nelle due facciate finali dove troviamo due poesie, ammesso che si possano definire tali.

Per il resto si rimane intrappolati in pagine che presentano grandi spazi bianchi che, uniti alla grandezza del carattere usato per la stampa, giustifica forse la necessità dell’editore Ponte alle Grazie di pubblicare un libro di una certa consistenza materiale. Roba da vendere a peso come nei supermercati! In questo caso 224 pagine che, con una grandezza di carattere “normale” e meno vuoti, sarebbe stato comodamente dentro meno della metà delle pagine mandate in stampa.

Comments

0
Ho scritto anch’io una recensione su Anobii . Concordo
0
Ho scritto anch’io una recensione su Anobii . Concordo
0
La locuzione "come freddi testimoni" rende l'idea...
0
La locuzione "come freddi testimoni" rende l'idea...