Stardust
by Neil Gaiman
(*)(*)(*)(*)( )(5,005)
In una fredda sera di ottobre una stella cadente attraversa il cielo e il giovane Tristan, per conquistare la bellissima Victoria, promette di andarla a prendere. Dovrà così oltrepassare il varco proibito nel muro di pietra a est del villaggio e avventurarsi nel bosco dove ogni nove anni si raccoglie un incredibile mercato di oggetti magici. È solo in quell'occasione che agli umani è concesso inoltrarsi nel mondo di Faerie. Tristan non sa di essere stato concepito proprio lì da una bellissima fata dagli occhi viola e da un giovane umano e non sa neppure che i malvagi figli del Signore degli Alti Dirupi sono anche loro a caccia della stella...

All Quotations

64
frammentidivinoframmentidivino added a quotation
00
Ogni passo avanti nella sua ricerca l'aveva compiuto grazie all'aiuto che gli era stato offerto di volta in volta.
frammentidivinoframmentidivino added a quotation
00
Ogni passo avanti nella sua ricerca l'aveva compiuto grazie all'aiuto che gli era stato offerto di volta in volta.
frammentidivinoframmentidivino added a quotation
00
Ebbe la sensazione di occupare con lei un unico spazio nell'universo.
frammentidivinoframmentidivino added a quotation
00
Ebbe la sensazione di occupare con lei un unico spazio nell'universo.
MrsShadowMrsShadow added a quotation
00
Tristran e Yvaine erano felici insieme. Ma non lo sarebbero stati in eterno, perché il Tempo, ladro, alla fine mette tutto nel suo polveroso magazzino.
MrsShadowMrsShadow added a quotation
00
Tristran e Yvaine erano felici insieme. Ma non lo sarebbero stati in eterno, perché il Tempo, ladro, alla fine mette tutto nel suo polveroso magazzino.
MrsShadowMrsShadow added a quotation
00
"Se mai riuscirai ad arrivare alla mia età" replicò la vecchia "allora saprai tutto quello che c'è da sapere sui pentimenti e sui rimpianti, e che un rimpianto in più o in meno, a lungo andare, non fa nessuna differenza."
MrsShadowMrsShadow added a quotation
00
"Se mai riuscirai ad arrivare alla mia età" replicò la vecchia "allora saprai tutto quello che c'è da sapere sui pentimenti e sui rimpianti, e che un rimpianto in più o in meno, a lungo andare, non fa nessuna differenza."
MrsShadowMrsShadow added a quotation
00
"Ma cosa gridavi?" gli domandò Yvaine.
"Volevo che la gente sapesse che siamo qui" le rispose Tristran.
"Quale gente?"
"Non si sa mai" ribattè lui. "È sempre meglio gridare alla gente che non c'è piuttosto che non gridare alla gente che forse c'è ma non si accorge di noi perché non abbiamo gridato."
MrsShadowMrsShadow added a quotation
00
"Ma cosa gridavi?" gli domandò Yvaine.
"Volevo che la gente sapesse che siamo qui" le rispose Tristran.
"Quale gente?"
"Non si sa mai" ribattè lui. "È sempre meglio gridare alla gente che non c'è piuttosto che non gridare alla gente che forse c'è ma non si accorge di noi perché non abbiamo gridato."
MrsShadowMrsShadow added a quotation
00
Si mise a contemplare le stelle, che gli parvero ballerine maestose e leggiadre, impegnate in una danza complessa e quasi inesauribile. Immaginò di vederne il volto: erano pallide e sorridevano aggraziate, come se avessero trascorso così tanto tempo sopra il mondo, a guardare le fatiche, le gioie e i dolori dell'umanità, da non poter fare a meno di divertirsi ogni volta che un altro piccolo essere umano si credeva il centro dell'universo, proprio come succede a ognuno di noi.
MrsShadowMrsShadow added a quotation
00
Si mise a contemplare le stelle, che gli parvero ballerine maestose e leggiadre, impegnate in una danza complessa e quasi inesauribile. Immaginò di vederne il volto: erano pallide e sorridevano aggraziate, come se avessero trascorso così tanto tempo sopra il mondo, a guardare le fatiche, le gioie e i More
*Bi**Bi* added a quotation
00
«... perché nessuno osava mettersi contro Bridget Forester. Aveva una lingua, a detta di tutti, che poteva scrostare lo strato di vernice dalla porta di un granaio o scortecciare una quercia. Nessuno voleva inimicarsi Bridget Forester: era più facile far camminare un muro che far cambiare idea a lei.»
*Bi**Bi* added a quotation
00
«... perché nessuno osava mettersi contro Bridget Forester. Aveva una lingua, a detta di tutti, che poteva scrostare lo strato di vernice dalla porta di un granaio o scortecciare una quercia. Nessuno voleva inimicarsi Bridget Forester: era più facile far camminare un muro che far cambiare idea a lei.»
SerenaSerena added a quotation
00
Si dice che sottovalutare le cose grandi e ovvie sia facile quanto sottovalutare quelle piccole e insignificanti, ma che spesso i problemi derivano proprio dall'aver trascurato le cose grandi.
SerenaSerena added a quotation
00
Si dice che sottovalutare le cose grandi e ovvie sia facile quanto sottovalutare quelle piccole e insignificanti, ma che spesso i problemi derivano proprio dall'aver trascurato le cose grandi.
SerenaSerena added a quotation
00
Ogni amante è un folle nel cuore e un menestrello nella mente.
SerenaSerena added a quotation
00
Ogni amante è un folle nel cuore e un menestrello nella mente.
SerenaSerena added a quotation
00
Si mise a contemplare le stelle, che gli parvero ballerine maestose e leggiadre, impegnate in una danza complessa e quasi inesauribile. Immaginò di vederne il volto: erano pallide e sorridevano aggraziate, come se avessero trascorso così tanto tempo sopra il mondo, a guardare le fatiche, le gioie e i dolori dell'umanità, da non poter fare a meno di divertirsi ogni volta che un altro piccolo essere umano si credeva il centro dell'universo, proprio come succede a ognuno di noi.
SerenaSerena added a quotation
00
Si mise a contemplare le stelle, che gli parvero ballerine maestose e leggiadre, impegnate in una danza complessa e quasi inesauribile. Immaginò di vederne il volto: erano pallide e sorridevano aggraziate, come se avessero trascorso così tanto tempo sopra il mondo, a guardare le fatiche, le gioie e i More