Storia di un corpo
by Daniel Pennac
(*)(*)(*)(*)( )(2,254)
All'età di 12 anni, il protagonista viene legato ad un albero da altri ragazzi ad un campo scout: in quell'occasione, dopo essersi defecato addosso, decide di superare le proprie paure imparando a conoscere il proprio corpo. Inizia quindi a scrivere un diario, in cui racconta del rapporto col padre ... More

Tatiana Trova's Review

Tatiana TrovaTatiana Trova wrote a review
11
(*)(*)(*)(*)( )
Spoiler Alert
Poesia fisica
ATTENZIONE, segue qualche piccolo, vago spoiler.

Tutto si potrebbe dire di questo libro tranne che mi abbia lasciata indifferente. Certe parti non le ho condivise (l'accenno alla "vaccinazione naturale" contro la varicella, la storia del tradimento al congresso), certe altre mi hanno shockata (il morbo di Reye), talune mi hanno fatto sentire quasi dolore fisico (la zaffatura, il prelievo di midollo osseo), altre erano talmente "fisiche" da mettermi leggermente in imbarazzo (e leggendo è facile intuire quali!). E poi ho riso, ho pianto, sono stata in ansia e ho provato sollievo.
Insomma, Pennac riesce a trattare magistralmente un tema delicato e che non si presta propriamente alla narrativa: la storia "materiale", fisiologica di un'esistenza. E la conclusione - si sa - è una sola. Il che, è un'altra cosa non semplicissima da trattare in linea con il particolare taglio dato al libro e contemporaneamente con la necessaria delicatezza.
Alla fine, questa vita del corpo raccontata da Pennac, per me, è stata pura poesia.

Comments

1
Mi spiace che non hai condiviso il tradimento al congresso, sono anche quelle cose belle se prese con la necessaria naturalezza (e peraltro lui il termine tradimento non lo usa mai, è solo il ritorno a una vita che pensava conclusa per sempre)
1
Mi spiace che non hai condiviso il tradimento al congresso, sono anche quelle cose belle se prese con la necessaria naturalezza (e peraltro lui il termine tradimento non lo usa mai, è solo il ritorno a una vita che pensava conclusa per sempre)