The Juliette Society
by Sasha Grey
(*)(*)(*)( )( )(103)
Catherine ha una vita piena e interessante, tra le lezioni universitarie di cinema e la vita con un fidanzato bello, intelligente e in carriera. Sembra tutto solido e sicuro, ma quando le assenze di Jack si fanno più frequenti e il lavoro gli toglie il tempo e le energie che prima dedicava a lei, Catherine si ritrova a vivere una solitudine in cui i sogni a occhi aperti possono volare oltre: oltre i ruoli imposti dalla società, oltre la morale comune, oltre i confini che lei stessa aveva sempre imposto ai suoi desideri. Così, partendo dalle suggestioni di film come Bella di giorno, Quarto potere, Eyes Wide Shut o La donna che visse due volte, Catherine inizierà a seguire il filo dei suoi più intimi palpiti e a entrare con la guida di Anna, un'amica libera e fidata, in un labirinto oscuro in cui il sesso è un gioco sempre più reale e pericoloso. Dare corpo agli abissi della fantasia, sfiorare il potere, lasciarsi volontariamente sottomettere diventano le tappe di un viaggio che spinge Catherine e Anna a tuffarsi in un gorgo di passione, a contatto con emozioni capaci di trasformare una donna per sempre: ma abbandonandosi a quel gorgo si può anche sprofondare e perdersi...

All Reviews

15 + 12 in other languages
lordthunalordthuna wrote a review
00
(*)(*)(*)( )( )
Francesco.Francesco. wrote a review
01
(*)(*)( )( )( )
The Juliette Society
Inizio col dire che questo è il primo libro erotico che leggo, e molto probabilmente sarà anche l’ultimo.
Sin dalle prime pagine si notano principalmente tre cose:

- La cultura cinematografica e musicale non male della scrittrice.
- L’abilità di alternare perfettamente le parole pene, cazzo ed uccello all’interno di un testo.
- Le descrizioni.

Partiamo dal primo punto, considerato da me l’unico lato positivo.
Il libro è ricco di riferimenti a film (Ultimo Tango a Parigi ad esempio ma in primis La donna che visse due volte di Alfred Hitchcock ) ed ogni tanto anche a gruppi musicali di ogni epoca, tra i quali i Beatles, Nickelback ed i Police (Sting anche lui citato più volte).
Questi innumerevoli citazioni non fanno altro che giovare la mia mente, che può sbizzarrirsi su cose che già sa e cose che deve vedere in futuro.

Passiamo al punto due e al punto tre: la Grey dimostra di essere molto competente nel suo mestiere descrivendo tutti i peni alla perfezione e catalogandoli anche: per lei uccello è una versione onomatopeica della parola cazzo e lo nomina quando il pene è molto grande.
Non mancano le numerose descrizioni di peni (molto accurate) e di scopate in luoghi poco comuni, tra i quali viene ricordata quella nell’armadio e nei vari posti della Fuck Factory.
Ottima descrizione dei momenti erotici ma pessima descrizione dei personaggi, tanto che a fine libro i caratteri di molti di questi restano amletici, in primis quello del professore Marcus e della migliore amica Anna.

TRAMA
La trama è quasi inesistente, dato che è un alternarsi continuo di scopate.
Sembra fuoriuscire una storia sensata nel capitolo 19/20 ma successivamente la storia prende una piega del tipo “non voglio consumare altre pagine, facciamo finire tutto velocemente.”
Aggiungo inoltre che le prime duecento pagine potevano essere dimezzate, o anche ridotte a cinquanta. La storia prende forma solo nelle battute finali.

FINALE
L’abilità della Grey è stata quella di rovinare anche quel poco di buono che aveva fatto. Ad un certo punto la storia prende una piega interessante, ma la scrittrice per qualche strano motivo preferisce gettare sulla banale e scontata vittoria della protagonista senza farla incorrere in peripezie che potevano far crescere la tensione.

MESCOLANZA DI GENERI
Al genere erotico si unisce quello della storia rosa(sempre presente nel libro) e quello thriller negli ultimi capitoli.

CRITICA DELLA GREY
La Grey nel libro tenta di criticare i potenti, i politici in primis cercando di dimostrare come loro riescano sempre a farla franca (e farsi anche Franca potendo).

PERSONAGGI
Catherine, la protagonista che non sa cosa vuole. Dice di amare il suo ragazzo e si scopa chiunque.
Jack, il ragazzo di Catherine che non ha un ruolo particolarmente importante.
Anna, amica di Catherine che scompare a fine libro per cause sovrannaturali.
Lo Sperma, migliore amico della Grey, dato che descrive tutto di lui.

Voti
Trama e Storia: 3
Fluidità: 6,5
Complesso: 5—


Consigliato: No
Solamente per chi ha quindici euro da buttare.


Pro:
Riferimenti culturali.
L’esperienza della Grey nel settore.


Contro
Trama inesistente.
Personaggi non descritti al meglio.
Finale che lascia con l’amaro.
Critica alla società scontata e scritta in fretta e furia.
Alberi andati a puttane per un libro del genere.

Nota Bene: Questo sarebbe stato uno dei pochi casi nel quale il film avrebbe superato di gran lunga il libro.
Francesco DisaFrancesco Disa wrote a review
22
(*)( )( )( )( )
01
(*)(*)( )( )( )
Umberto StradellaUmberto Stradella wrote a review
00