The Outsider
by Stephen King
(*)(*)(*)(*)( )(712)
The AV Club La sera del 10 luglio, davanti al poliziotto che lo interroga, il signor Ritz è visibilmente scosso. Poche ore prima, nel piccolo parco della sua città, Flint City, mentre portava a spasso il cane, si è imbattuto nel cadavere martoriato di un bambino. Un bambino di undici anni. A Flint City ci si conosce tutti e certe cose sono semplicemente impensabili. Così la testimonianza del signor Ritz è solo la prima di molte, che la polizia raccoglie in pochissimo tempo, perché non si può lasciare libero il mostro che ha commesso un delitto tanto orribile. E le indagini scivolano rapidamente verso un uomo e uno solo: Terry Maitland. Testimoni oculari, impronte digitali, gruppo sanguigno, persino il DNA puntano su Terry, il più insospettabile dei cittadini, il gentile professore di inglese, allenatore di baseball dei pulcini, marito e padre esemplare. Ma proprio per questo il detective Ralph Anderson decide di sottoporlo alla gogna pubblica. Il suo arresto spettacolare, allo stadio durante la partita e davanti a tutti, fa notizia e il caso sembra risolto. Solo che Terry Maitland, il 10 luglio, non era in città. E il suo alibi è inoppugnabile: testimoni oculari, impronte, tutto dimostra che il brav'uomo non può essere l'assassino. Per stabilire quale versione della storia sia quella vera non può bastare la ragione. Perché il male ha molte facce. E King le conosce tutte.

All Reviews

113 + 3 in other languages
Marzia RussoMarzia Russo wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)( )
Pio Francesco TartagliaPio Francesco Tartaglia wrote a review
00
(*)(*)( )( )( )
Vince461Vince461 wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)( )
Dove si nasconde la verità? tra il nostro mondo è un altro, al di là della nostra comprensione
"The Outsider" comincia col brutale omicidio di un bambino la storia sembra paradossale: un uomo è accusato di un efferato crimine che oggettivamente non ha potuto compiere, malgrado prove e testimoni sembrano dire il contrario Frank Peterson. Un caso semplice, all'apparenza, considerando che sulla scena del crimine vengono ritrovate più tracce (tra impronte e DNA) di quante ne siano realmente necessarie, oltre alla presenza di vari testimoni oculari. Tutte queste prove indicano come colpevole un solo uomo: Terry Maitland, allenatore di baseball delle squadre giovanili, che mai nessuno a Flint City si sarebbe mai sognato di sospettare ma come è possibile che abbia commesso l'omicidio se Terry Maitland come affermano le testimonianze e video di una conferenza era assente al momento dell'omicidio? il detective Ralph Anderson, dovrà capire la verità, e risolvere un caso che sembra tutt'altro che scontato come presumeva.
Attorno a questo inquietante nocciolo, scorre l'intera storia, una matassa difficile da sbrogliare fino alla fine non saprete mai chi e il vero colpevole , libro che si sdoppia in un universo parallelo, che a tratti si incontra con il nostro, anche la scienza può essere opinabile e divenire un elemento da usare contro di noi, per trarci in errore, per incastrarci e distruggerci la vita. Lo stile narrativo, è piacevole, maturo, chiaro, avvincente belle le testimonianze iniziali di colpevolezza da parte dei testimoni che hanno visto Terry Maitland sul luogo dell'omicidio , forse alcuni aspetti come gli spoiler Mr Mercedes e hai suoi personaggi ( c' è ne sono molti potevano essere omessi, se avete già letto Mr Mercedes ritroverete una vecchia conoscenza ) il finale poteva essere più curato ,sembra essere stato scritto con troppa fretta senza troppa convinzione. Comunque una buona lettura non un romanzo grandioso ma buono . Consiglio di leggerlo con attenzione perchè non è una lettura facile, e un giallo ,con Horror (poco a dire la verità)ma piacerà sicuramente agli amanti del giallo complicato dove ci sono molte domande e poche risposte .
01
(*)(*)(*)(*)( )
FINALMENTE!
Una volta eliminato il naturale, ciò che rimane dev'essere soprannaturale?

Ralph Anderson è il detective della piccola cittadina di Flint City, che senza nessun indugio o scrupolo, decide di arrestare davanti ad una considerevole folla, l'allenatore di baseball della città, nonché insegnate di inglese e stimata persona. L'omicidio commesso è orribile, si tratta di un bambino di soli unici di anni e tutte le prove, compreso DNA e testimoni oculari, incastrano Terry di aver commesso il fatto. Ma Ralph è guidato anche da una rabbia violenta ed esplosiva, Terry ha allenato anche il suo di bambino! Come può un padre non essersi accorto del mostro che aveva accanto suo figlio?
Terry viene arrestato, ma ha un alibi di ferro, era a diversi kilometri dal luogo del delitto, per un seminario, con tanto di colleghi pronti a testimoniare in suo favore ed un video che lo inquadra perfettamente mentre fa una domanda ad uno scrittore…
Può una persona essere in due posti contemporaneamente?

Eccolo!
Finalmente è successo!
FINALMENTE anche io ho aperto un libro di King e ne sono rimasta affascinata dall'inizio alla fine!

La bravura dello scrittore nella caratterizzazione dei personaggi trascina il lettore nella storia è lo fa affezzionare a tutti i protagonisti, perché sono tratteggiati con una maestria ed una semplicità da essere paragonabili a vicini di casa, tutto questo rafforzato da dialoghi assolutamente colloquiali che rendono alquanto credibile ogni ragionamento e ogni battuta tra i personaggi.
Il lettore è all'inizio spiazzato dall'indagine, come Ralph, è convinto di star seguano la traccia giusta, ma più si va avanti con la lettura, più si avverte la strisciante sensazione di qualcosa di incomprensibile che cerca però di venire a galla.
L'autore è stato fenomenale nell' insinuare nei personaggi, è così nel lettore, il dubbio e la consapevolezza che potrebbe esserci altro, un mondo, un universo inesplorato pieno di incredibili possibilità.
Ho amato alla follia il personaggio di Holly perciò non mi resta che leggere la trilogia di Bill Hodges!