The Terrible Privacy of Maxwell Sim
by Jonathan Coe
(*)(*)(*)(*)( )(2,417)
Maxwell Sim seems to have hit rock bottom. Estranged from his father, newly divorced, unable to communicate with his only daughter, he realizes that while he may have seventy-four friends on Facebook, there is nobody in the world with whom he can actually share his problems. Then a business proposition

All Quotations

40
NashFriedrichNashFriedrich added a quotation
00
La mia teoria - una delle tante - era che, una volta arrivato alla mezza età, eri così sfinito e poco sorpreso dalla vita che dovevi fare un figlio per dotarti di un nuovo paio d'occhi attraverso i quali guardare le cose, per farle sembrare ancora nuove ed eccitanti.
NashFriedrichNashFriedrich added a quotation
00
La mia teoria - una delle tante - era che, una volta arrivato alla mezza età, eri così sfinito e poco sorpreso dalla vita che dovevi fare un figlio per dotarti di un nuovo paio d'occhi attraverso i quali guardare le cose, per farle sembrare ancora nuove ed eccitanti.
NashFriedrichNashFriedrich added a quotation
00
"Non serve a niente che l'orchestra continui a suonare mentre il Titanic affonda. Qualcuno deve cominciare a spostare le sdraio sul ponte."
NashFriedrichNashFriedrich added a quotation
00
"Non serve a niente che l'orchestra continui a suonare mentre il Titanic affonda. Qualcuno deve cominciare a spostare le sdraio sul ponte."
NashFriedrichNashFriedrich added a quotation
00
Cosa diavolo ha la mia generazione? Perché siamo così lenti a crescere? Sembra che la nostra infanzia tenda a prolungarsi fino ai venticinque anni. A quaranta siamo ancora degli adolescenti. Perché ci mettiamo tanto ad assumerci la responsabilità di noi stessi - per non parlare dei nostri figli?
NashFriedrichNashFriedrich added a quotation
00
Cosa diavolo ha la mia generazione? Perché siamo così lenti a crescere? Sembra che la nostra infanzia tenda a prolungarsi fino ai venticinque anni. A quaranta siamo ancora degli adolescenti. Perché ci mettiamo tanto ad assumerci la responsabilità di noi stessi - per non parlare dei nostri figli?
NashFriedrichNashFriedrich added a quotation
00
"A volte penso di non piacerti nemmeno"
E sapete cosa disse? Disse:
"Come può piacere a qualcuno un uomo che non piace nemmeno a se stesso?"
NashFriedrichNashFriedrich added a quotation
00
"A volte penso di non piacerti nemmeno"
E sapete cosa disse? Disse:
"Come può piacere a qualcuno un uomo che non piace nemmeno a se stesso?"
NashFriedrichNashFriedrich added a quotation
00
Ogni giorno andiamo in giro in mezzo alla ressa, corriamo di qua e di là, arriviamo quasi a toccarci ma in realtà c'è pochissimo contatto. Tutti quegli scontri mancati. Tutte quelle possibilità perse. È inquietante, a pensarci bene. Forse è meglio non pensarci affatto.
NashFriedrichNashFriedrich added a quotation
00
Ogni giorno andiamo in giro in mezzo alla ressa, corriamo di qua e di là, arriviamo quasi a toccarci ma in realtà c'è pochissimo contatto. Tutti quegli scontri mancati. Tutte quelle possibilità perse. È inquietante, a pensarci bene. Forse è meglio non pensarci affatto.
JackJack added a quotation
00
Donal Crowhurst iniziò a contemplare il mistero insolubile della radice quadrata di meno uno, e dopo non molto si ritrovò a entrare in una "galleria buia" dalla quale non sarebbe più riemerso. La maggior parte di noi, grazie al cielo, è più fortunata di così. Pochi riescono a evitare del tutto queste gallerie, ma di solito qualcosa ci porta dall'altra parte. Quella in cui mi trovavo io.. in effetti si rivelò più lunga e più buia di quanto avrei immaginato. Adesso mi rendo conto che mi ci ero smarrito per la maggior parte della mia vita. Ma la cosa importante è che alla fine sono riuscito ad uscirne
JackJack added a quotation
00
Donal Crowhurst iniziò a contemplare il mistero insolubile della radice quadrata di meno uno, e dopo non molto si ritrovò a entrare in una "galleria buia" dalla quale non sarebbe più riemerso. La maggior parte di noi, grazie al cielo, è più fortunata di così. Pochi riescono a evitare del tutto queste More
JackJack added a quotation
00
"Harold, tu manchi di vigore," disse. "Sei troppo impaurito dalle inibizioni, che ti rendono timoroso non solo di esprimere le tue opinioni, ma persino di esaminarle e capire quali siano veramente. Quelli come te farebbero qualsiasi cosa pur di conservare lo status quo. Temo che non concluderai mai niente, con questo tipo di atteggiamento".
JackJack added a quotation
00
"Harold, tu manchi di vigore," disse. "Sei troppo impaurito dalle inibizioni, che ti rendono timoroso non solo di esprimere le tue opinioni, ma persino di esaminarle e capire quali siano veramente. Quelli come te farebbero qualsiasi cosa pur di conservare lo status quo. Temo che non concluderai mai niente, More
JackJack added a quotation
00
A volte le cose succedono proprio così, ho notato, quando c'è una tacita alchimia tra due persone. è come una coreografia invisibile: non hai in mente di metterti al passo con l'altra persona ma, chissà come, tutti gli altri si fanno da parte e vi accorgete di esservi trovati a vicenda, senza volerlo.
JackJack added a quotation
00
A volte le cose succedono proprio così, ho notato, quando c'è una tacita alchimia tra due persone. è come una coreografia invisibile: non hai in mente di metterti al passo con l'altra persona ma, chissà come, tutti gli altri si fanno da parte e vi accorgete di esservi trovati a vicenda, senza volerlo.
JackJack added a quotation
00
Avremmo voluto, avremmo dovuto, avremmo potuto. Le parole più dolorose del linguaggio.
JackJack added a quotation
00
Avremmo voluto, avremmo dovuto, avremmo potuto. Le parole più dolorose del linguaggio.
JackJack added a quotation
00
Mi piombò addosso la depressione. La sentivo chiaramente. Ormai ci ero abituato e avevo imparato a riconoscerla. Mi ricordava un film dell'orrore che avevo visto alla TV da bambino. C'era quest'uomo intrappolato in una camera segreta in un grande castello antico, e il cattivo della storia tirava una leva che faceva abbassare il soffitto della camera facendolo calare lentamente su di lui. Sempre pià vicino, finché minacciava di schiacciarlo. Ecco, mi sentivo proprio così. Non arrivava mai a stritolarmi, naturalmente, ma scendeva abbastanza vicino perché lo sentissi, quel soffitto, che si abbassava sulla mia spina dorsale, togliendomi ogni libertà di movimento, paralizzandomi.
JackJack added a quotation
00
Mi piombò addosso la depressione. La sentivo chiaramente. Ormai ci ero abituato e avevo imparato a riconoscerla. Mi ricordava un film dell'orrore che avevo visto alla TV da bambino. C'era quest'uomo intrappolato in una camera segreta in un grande castello antico, e il cattivo della storia tirava una More