To Have or to Be?
by Erich Fromm
(*)(*)(*)(*)( )(2,287)
To Have Or to Be? is one of the seminal books of the second half of the 20th century. Nothing less than a manifesto for a new social and psychological revolution to save our threatened planet, this book is a summary of the penetrating thought of Eric Fromm. His thesis is that two modes of existence ... More

All Quotations

JASJAS added a quotation
01
Anche L’amore ha due significati, a seconda che venga inteso nell’accezione dell’avere o nell’accezione dell’essere. Si può avere amore? Se così fosse, l’amore dovrebbe necessariamente essere una cosa, una sostanza che si può avere, custodire, possedere. La verità è che non esiste affatto L’”amore” come cosa: si tratta di un’astrazione, forse una dea o un essere di un altro mondo, benché nessuno abbia mai visto la divinità in questione. In realtà esiste soltanto l’atto di amare; e amare è un’attività produttiva che implica l’occuparsi dell’altro, conoscere, rispondere, accettare, godere, si tratti di una persona, di un albero, di un dipinto, di un’idea. Significa portare alla vita, significa aumentare la vitalità dell’Altro, persona o oggetto che sia. È dunque un processo di autorinnovamento, di autoincremento.
JASJAS added a quotation
01
Anche L’amore ha due significati, a seconda che venga inteso nell’accezione dell’avere o nell’accezione dell’essere. Si può avere amore? Se così fosse, l’amore dovrebbe necessariamente essere una cosa, una sostanza che si può avere, custodire, possedere. La verità è che non esiste affatto L’”amore” ... More
BonadextBonadext added a quotation
00
In larga misura, l’impulso a infrangere i tabù sessuali è sostanzialmente un tentativo di ribellione intesa a riaffermare la propria libertà. Ma l’infrazione di tabù sessuali di per sé non conduce a una maggiore libertà; la ribellione viene per così dire annegata nella soddisfazione sessuale e nel sentimento di colpa che ne deriva. Soltanto il raggiungimento di un’indipendenza interiore porta alla libertà e mette fine al bisogno di ribellioni senza costrutto; lo stesso vale per tutti gli altri comportamenti che tendono al proibito come tentativo di ristabilire la propria libertà. In effetti, i tabù producono ossessioni e perversioni sessuali, ma le ossessioni e le perversioni sessuali non producono libertà.
BonadextBonadext added a quotation
00
In larga misura, l’impulso a infrangere i tabù sessuali è sostanzialmente un tentativo di ribellione intesa a riaffermare la propria libertà. Ma l’infrazione di tabù sessuali di per sé non conduce a una maggiore libertà; la ribellione viene per così dire annegata nella soddisfazione sessuale e nel s... More
Miriam Lo GrecoMiriam Lo Greco added a quotation
00
il nostro atteggiamento religioso può essere ritenuto un aspetto della nostra struttura caratteriale, in quanto noi siamo ciò per cui proviamo devozione, che a sua volta costituisce il movente del nostro comportamento.
Miriam Lo GrecoMiriam Lo Greco added a quotation
00
il nostro atteggiamento religioso può essere ritenuto un aspetto della nostra struttura caratteriale, in quanto noi siamo ciò per cui proviamo devozione, che a sua volta costituisce il movente del nostro comportamento.
Miriam Lo GrecoMiriam Lo Greco added a quotation
00
Nella modalità dell'avere, la propria felicità risiede nella superiorità sugli altri, nel proprio potere e, in ultima analisi, nella capacità di conquistare, depredare, uccidere. Secondo la modalità dell'essere, la felicità consiste invece nell'amare, nel condividere, nel dare.
Miriam Lo GrecoMiriam Lo Greco added a quotation
00
Nella modalità dell'avere, la propria felicità risiede nella superiorità sugli altri, nel proprio potere e, in ultima analisi, nella capacità di conquistare, depredare, uccidere. Secondo la modalità dell'essere, la felicità consiste invece nell'amare, nel condividere, nel dare.
Miriam Lo GrecoMiriam Lo Greco added a quotation
01
La proposizione "ho qualcosa" esprime il rapporto tra il soggetto, io, (...) e l'oggetto (...). La proposizione implica l'immutabilità del soggetto e la permanenza dell'oggetto. Ma forse che il soggetto é immutabile? E lo é l'oggetto? Morirò, posso perdere la posizione sociale che costituisce la garanzia del mio possesso. Altrettanto transitorio é l'oggetto, che può essere distrutto o smarrito, perdere il proprio valore. Parlare di qualcosa come se la si possedesse deriva dall'illusione di una sostanza permanente e indistruttibile. Sembra che io abbia qualcosa ma, in realtà, non ho nulla perché il mio avere, il mio possedere, il mio controllare un oggetto non é che un momento transitorio nel processo vitale. (...) Secondo la modalità dell'avere, non c'é rapporto vivente tra me e quello che io ho. Questo è l'io sono divenuti cose, e io ho le cose perché ho la forza di farle mie. C'é però anche una relazione inversa: le cose hanno me, perché il mio sentimento di identità, vale a dire l'equilibrio mentale, si fonda sul mio avere le cose ( e quante più possibile). La modalità dell'esistenza secondo l'avere non é stabilità da un processo vivente, produttivo, tra soggetto e oggetto; essa rende cose sia il soggetto sia l'oggetto. Il rapporto é di morte, non di vita.
Miriam Lo GrecoMiriam Lo Greco added a quotation
01
La proposizione "ho qualcosa" esprime il rapporto tra il soggetto, io, (...) e l'oggetto (...). La proposizione implica l'immutabilità del soggetto e la permanenza dell'oggetto. Ma forse che il soggetto é immutabile? E lo é l'oggetto? Morirò, posso perdere la posizione sociale che costituisce la gar... More
Lele71vrLele71vr added a quotation
00
ebook PDF
Lele71vrLele71vr added a quotation
00
ebook PDF