Tu, mio
by Erri De Luca
(*)(*)(*)(*)( )(2,802)
C’è un’estate brusca nell’età giovane in cui s’impara il mondo di corsa.

Johnny's Review

JohnnyJohnny wrote a review
02
(*)(*)(*)( )( )
Questa è una delle recensioni più difficili che mi sia capitato di scrivere. Allora: dal punto di vista della storia il libro, più o meno, c'è. Una coerenza interna, una evoluzione, un interesse nel dipanarsi della trama, lineare e precisa nel suo ragionamento, condivisibile o no che sia, si vede nettamente. Il vero punto di forza del racconto, in ogni caso, sta nella potenza evocativa delle immagini, ossia nei temi ricorrenti che, come a puntellare il dipanarsi della storia, come se fossero delle oasi aiutano il lettore a salire, gradatamente, dal prologo all'epilogo della narrazione: il mare, la pesca, la crescita graduale del protagonista. Purtroppo, non trovo altrettanta efficacia nella resa dei personaggi. Questi, infatti, un po' pensano secondo la loro età, un po' vedono i loro pensieri "revisionati" dal narratore postumo, il che forse può anche passare, ma le loro parole, i discorsi, le esternazioni dei loro stati d'animo e riflessioni non sono, a mio vedere, affatto consoni all'età e al contesto storico-sociale di appartenenza. Cosa ancora più difficile da digerire, ed evidente soprattutto nei due protagonisti, essi parlano come se fossero la stessa persona, pur essendo sulla carta differenti fra di loro per età, genere, e background. anzi, come se fossero entrambi la bocca della stessa mente, una mente che costruisce la storia a tavolino, e che s'impossessa dei personaggi, mancando di farli vivere da sé. Che peccato!
JohnnyJohnny wrote a review
02
(*)(*)(*)( )( )