Ubik
by Philip K. Dick
(*)(*)(*)(*)(*)(4,812)
Glen Runciter comunica con la moglie defunta per avere i suoi consigli dall'aldilà. Joe Chip scompare dal mondo del 1992 e si ritrova nell'America degli anni Trenta. Una trappola mortale ha annientato i migliori precognitivi del sistema solare. E in corso una lotta per scrutare il futuro, in un'impo... More

All Quotations

7
Currer BellCurrer Bell added a quotation
00
“Forse è davvero così. Forse si rinasce di nuovo, come dice Il libro tibetano dei Morti. È vero sul serio, Cristo, lo spero proprio. Perché in questo caso potremo incontrarci ancora tutti quanti. In un’altra parte della foresta, come in Winnie-the-Pooh, dove un bambino e il suo orsacchiotto giocheranno per sempre. Una categoria, pensò, imperitura. Come tutti noi. Finiremo tutti quanti insieme a Pooh, in un nuovo luogo più chiaro e duraturo.”
Currer BellCurrer Bell added a quotation
00
“Forse è davvero così. Forse si rinasce di nuovo, come dice Il libro tibetano dei Morti. È vero sul serio, Cristo, lo spero proprio. Perché in questo caso potremo incontrarci ancora tutti quanti. In un’altra parte della foresta, come in Winnie-the-Pooh, dove un bambino e il suo orsacchiotto giochera... More
LL added a quotation
00
Si sentì a un tratto come una falena impotente, che svolazza sui vetri della finestra della realtà, osservando dall'esterno un mondo sfocato.
LL added a quotation
00
Si sentì a un tratto come una falena impotente, che svolazza sui vetri della finestra della realtà, osservando dall'esterno un mondo sfocato.
AlbertoAlberto added a quotation
00
Mi preoccupa sapere che la gente mi sarà ostile. Ma penso che non si possa vivere a lungo senza suscitare ostilità. Non si può piacere a tutti, perché tutti vogliono cose diverse. Piacere a qualcuno significa dispiacere a un altro.
AlbertoAlberto added a quotation
00
Mi preoccupa sapere che la gente mi sarà ostile. Ma penso che non si possa vivere a lungo senza suscitare ostilità. Non si può piacere a tutti, perché tutti vogliono cose diverse. Piacere a qualcuno significa dispiacere a un altro.
ValeriaValeria added a quotation
00
“La porta rifiutò di aprirsi. Disse invece: “Cinque centesimi, prego”. Cercò nelle tasche. Niente più monetine, niente. “Ti pagherò domani”disse alla porta. Provò di nuovo la maniglia, e di nuovo la porta rimase chiusa, sprangata. “Quello che ti do” informò la porta “è una mia concessione. Non sono costretto a pagarti.”
“Io la penso diversamente” disse la porta. “Dia un’occhiata al contratto che lei ha firmato acquistando questo condappartamento.”
Trovò il contratto nel cassetto della scrivania; da quando lo aveva firmato, aveva dovuto consultare mille volte quel documento. Era abbastanza esplicito; il pagamento per aprire e chiudere la porta era una tariffa obbligatoria, non una mancia.
“Ha scoperto che ho ragione” disse la porta. La sua voce suonò soddisfatta. Da un cassetto vicino al lavandino, Joe Chip prese un coltello d’acciaio, con cui cominciò a svitare sistematicamente tutto il blocco serratura della porta mangiasoldi.
“Le farò causa” disse la porta quando cadde la prima vite.
Joe Chip rispose: “Non sono mai stato denunciato da una porta, ma penso che sopravviverò anche a questo”.
ValeriaValeria added a quotation
00
“La porta rifiutò di aprirsi. Disse invece: “Cinque centesimi, prego”. Cercò nelle tasche. Niente più monetine, niente. “Ti pagherò domani”disse alla porta. Provò di nuovo la maniglia, e di nuovo la porta rimase chiusa, sprangata. “Quello che ti do” informò la porta “è una mia concessione. Non sono ... More
VAle (anche su GR)VAle (anche su GR) added a quotation
00
Il passato è latente, è sommerso, ma è ancora lì, in grado di riaffiorare in superficie una volta che lo stampo più tardo sia malauguratamente - e contro l'esperienza ordinaria - scomparso. L'uomo contiene - non il ragazzo - ma gli uomini precedenti, pensò. La storia è cominciata molto tempo fa.
I resti disidratati di Wendy. La progressione di forme che si verifica normalmente... quella progressione era cessata. E l'ultima forma si era consumata, senza nulla che la sostituisse; nessuna nuova forma, nessuno stadio successivo di ciò che ci appare come un processo di crescita, aveva preso il suo posto. Dev'essere questo che si prova nella vecchiaia; da questa assenza vengono degenerazione e senilità. Solo che in questo caso è accaduto tutto in una volta, nell'arco di poche ore.
VAle (anche su GR)VAle (anche su GR) added a quotation
00
Il passato è latente, è sommerso, ma è ancora lì, in grado di riaffiorare in superficie una volta che lo stampo più tardo sia malauguratamente - e contro l'esperienza ordinaria - scomparso. L'uomo contiene - non il ragazzo - ma gli uomini precedenti, pensò. La storia è cominciata molto tempo fa.
I r
... More
giorgiogiorgio added a quotation
00
Ho letto Ubik senza coinvolgimento.
credo che: forse è fuori dallo zeitgeist oppure è solo una questione di testa.
Resto convinto che alcune letture debbano essere fatte in determinati periodi oltre i quali la storia si appiattisce. Vuoi per il contesto sociale o per mancanza di una particolarità: sognare, immaginare, affiancare o persino superare l'immaginario dell'autore così da essere avvolti ed avvolgere l'universo ipotetico presentatoci.
giorgiogiorgio added a quotation
00
Ho letto Ubik senza coinvolgimento.
credo che: forse è fuori dallo zeitgeist oppure è solo una questione di testa.
Resto convinto che alcune letture debbano essere fatte in determinati periodi oltre i quali la storia si appiattisce. Vuoi per il contesto sociale o per mancanza di una p
... More
MetisMetis added a quotation
00
Io sono Ubik. Prima che l'universo fosse, io ero. Ho creato i soli. Ho creato i mondi. Ho creato le forme di vita e i luoghi che esse abitano; io le muovo nel luogo che più mi aggrada. Vanno dove dico io, fanno ciò che io comando. Io sono il verbo e il mio nome non è mai pronunciato, il nome che nessuno conosce. Mi chiamano Ubik, ma non è il mio nome. Io sono e sarò in eterno.
MetisMetis added a quotation
00
Io sono Ubik. Prima che l'universo fosse, io ero. Ho creato i soli. Ho creato i mondi. Ho creato le forme di vita e i luoghi che esse abitano; io le muovo nel luogo che più mi aggrada. Vanno dove dico io, fanno ciò che io comando. Io sono il verbo e il mio nome non è mai pronunciato, il nome che nes... More