Ubu Sotto tutti gli aspetti, lato & figurato
Ubu Sotto tutti gli aspetti, lato & figurato

Ubu Sotto tutti gli aspetti, lato & figurato

Curated by Tania Lorandi
( )( )( )( )( )(0)
0Reviews0Quotations0Notes
Description
Pubbl. in occasione della mostra tenuta a San Benedetto del Tronto nel 2012

Il primo rapporto che si ha con un libro è con la sua essenza di oggetto-corpo. Nel nostro caso l’elegante copertina bianca e soffice, sulla quale campeggia l’imponente figura del bajesco Ubu sur la butte. Il formato quasi quadrato, la leggera cordonatura, introducono piacevolmente alla sua seconda essenza, la figura. Così il libro si apre e l’occhio inizia a scorrere le immagini delle sessanta pagine patinate. E salta dal giocoso Ubu di Enrico Baj, totemizzato o dipinto su ampi teloni di lino, ai guazzi colorati e sarcastici di Mario Persico. Mentre un po’ più in là, le figure assolute e primitive di Gian Ruggero Manzoni si contrappongono alle atmosfere delicate e tuttavia non scevre di un tocco ironico di Fabienne Guerens. Oggetti perfettamente ubueschi, invece, quelli di Carlo Battisti, e citazioni letterali del titolo del libro. E ancora gli specchi grafici e stranianti di Mario De Carolis, che si accompagnano ai satirici lavori a collage – ma non solo – di André Stas e agli strani animali/insetti di Tania Lorandi, nonché alla sua immedesimazione con padre Ubu. E lo sguardo procede verso i preziosi tappeti di Capitaine Lonchamps, dove tutte le situazioni mutano di fronte a una scoperta inaspettata, vagano sulle figure preistoriche e terrene di Mauro Rea, per venire poi avvolte nelle istallazioni di Ezia Mitolo.
Infine, dopo questa scorpacciata degli occhi, si giunge alla terza essenza del libro, la parola-narrazione. Un lungo e intrigante itinerario che prende le mosse dalle presentazioni di Luciano Caprile, Simone Zanin (il sottoscritto), Tania Lorandi e che prosegue poi, attraverso le pagine, nelle parole di Michel Antaki, Patrizia Barchi, Antonio Castronuovo, Riewert Erich, Gretel Fehr, Marco Maiocchi, Roberto Mascheroni, Sandro Montalto, Pasko Simone, Nicolas Sniecinschi, Mauro Zanchi, che di volta in volta accompagnano gli artisti sulla pagina e il lettore nella scoperta.
Alla fine viene fuori che tutta questa vicenda è partita da un’esposizione che si è tenuta in un piovoso aprile del 139 E.P. alla Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto, città d’adozione della scultura Il saluto di Ubu di Enrico Baj, ed è approdata a un libro d’arte dove i pensieri di undici artisti, undici scrittori, un critico e un poeta, chiamati a raccolta dall’ideatrice del progetto e della mostra, Tania Lorandi, si mettono insieme per elaborare riflessioni e dialogare su figura, corpo/materia e simbolo/narrazione attorno al personaggio di Ubu, per presentarlo sotto tutti gli aspetti, in senso lato & figurato. (S. Zanin)

Community Stats
0

Have it in their library

0

Are reading it right now

0

Are willing to exchange it

About this Edition

Language

Italian

Publication Date

2012

Format

Paperback