Un uomo
by Oriana Fallaci
(*)(*)(*)(*)(*)(4,857)
Un uomo è il romanzo della vita di Alekos Panagulis, che nel 1968 è condannato a morte nella Grecia dei colonnelli per l'attentato a Georgios Papadopulos, il militare a capo del regime. Segregato per cinque anni in un carcere dove subisce le più atroci torture, restituito brevemente alla libe... More

All Quotations

223
HanaHana added a quotation
00
"che ogni essere umano è un'entità non generalizzabile e non riconducibile al concetto di massa, quindi la salvezza va cercata nell'individuo che rivoluziona se stesso"
HanaHana added a quotation
00
"che ogni essere umano è un'entità non generalizzabile e non riconducibile al concetto di massa, quindi la salvezza va cercata nell'individuo che rivoluziona se stesso"
HanaHana added a quotation
00
"A volte basta che un uomo, una donna, si allontanino dal gregge perchè il gregge si sparpagli un poco"
HanaHana added a quotation
00
"A volte basta che un uomo, una donna, si allontanino dal gregge perchè il gregge si sparpagli un poco"
HanaHana added a quotation
00
"... il disgusto che avevo provato a sentirti ripetere il polverosissimo slogan niente-è-indegno-se-il-fine-è-degno, il logoro discorso sulla necessità. La necessità invocata dai generali che mandano i loro soldati al macello pur di prendere il nodo ferroviario, una collina, tanto poi si manda un bel telegramma: gentile signore, gentile signora, siamo spiacenti di comunicarle che suo figlio è morto in battaglia. La necessità avanzata dai rivoluzionari che sparano revovlerate a chi capita, e distruggono e massacrano come i piloti dei bombardieri, tanto poi si scrive una bella marcetta sui sacrifici che costa conquistarsi l'uguaglianza e abbattere gli zar. La necessità riconosciuta da sempre agli uomini in lotta e che in nome della fottutissima lotta possono compiere qualsiasi perfidia, scambiarsi Briseide, ridurre in schiavitù Cassandra, immolare Ifigenia, abbandonare Arianna su un'isola deserta dopo che ti ha aiutato a vincere il Minotauro. Tanto rompere il cuore di una donna, squarciare il ventre di un'altra, sono inezie di fronte alla Storia e alla Rivoluzione, no? Basta."
HanaHana added a quotation
00
"... il disgusto che avevo provato a sentirti ripetere il polverosissimo slogan niente-è-indegno-se-il-fine-è-degno, il logoro discorso sulla necessità. La necessità invocata dai generali che mandano i loro soldati al macello pur di prendere il nodo ferroviario, una collina, tanto poi si manda un be... More
HanaHana added a quotation
00
"Se parlavo di te con gente che non ti conosceva o alla quale non interessavi, mi affannavo a spiegare quanto tu fossi straordinario e geniale e grande; se passavo dinanzi a un negozio di cravatte e camicie mi fermavo d'istinto a cercare la cravatta che ti sarebbe piaciuta, la camicia che sarebbe andata d'accordo con una certa giacca; se mangiavo in un ristorante sceglievo senza accorgermene i piatti che tu preferivi e non che io preferivo; se leggevo il giornale notavo sempre la notizia che a te avrebbe interessato di più, la ritagliavo e te la spedivo; se mi svegliavi nel cuore della notte con un desiderio o una telefonata, mi fingevo più desta di un fringuello che canta al mattino. Gettai via la sigaretta con rabbia. Ma un amore simile non era neanche una malattia, era un cancro!"
HanaHana added a quotation
00
"Se parlavo di te con gente che non ti conosceva o alla quale non interessavi, mi affannavo a spiegare quanto tu fossi straordinario e geniale e grande; se passavo dinanzi a un negozio di cravatte e camicie mi fermavo d'istinto a cercare la cravatta che ti sarebbe piaciuta, la camicia che sarebbe an... More
HanaHana added a quotation
00
..."negli abbracci forsennati o dolcissimi non era il tuo corpo che cercavo bensì la tua anima, i tuoi pensieri, i tuoi sentimenti, i tuoi sogni, le tue poesie. E forse è vero che quasi mai un amore ha per oggetto un corpo, spesso si sceglie o si accetta una persona per la malìa inesplicabile con la quale essa ci investe, o per ciò che essa rappresenta ai nostri occhi, alle nostre convinzioni, alla nostra morale"
HanaHana added a quotation
00
..."negli abbracci forsennati o dolcissimi non era il tuo corpo che cercavo bensì la tua anima, i tuoi pensieri, i tuoi sentimenti, i tuoi sogni, le tue poesie. E forse è vero che quasi mai un amore ha per oggetto un corpo, spesso si sceglie o si accetta una persona per la malìa inesplicabile con la... More
HanaHana added a quotation
00
"Se tanto lo sfuggo, credimi, è perchè lo amo. Fuggo da lui eppure lo cerco. Quando mi è vicino e vedo i suoi occhi e ascolto la sua voce vorrei accecarlo, renderlo muto, ma appena mi separo da lui vedo apparire due fiammelle tremanti che brillano quanto stelle perdute nel fondo della notte. Sono i suoi occhi, le sue parole purificate dall'assenza. La sua anima è tanto più vicina a me quanto più lontano è il suo corpo."
HanaHana added a quotation
00
"Se tanto lo sfuggo, credimi, è perchè lo amo. Fuggo da lui eppure lo cerco. Quando mi è vicino e vedo i suoi occhi e ascolto la sua voce vorrei accecarlo, renderlo muto, ma appena mi separo da lui vedo apparire due fiammelle tremanti che brillano quanto stelle perdute nel fondo della notte. Sono i ... More
HanaHana added a quotation
00
"E poi, in apparenza, la maggiore parte delle bandiere sono pulitissime: per conoscere la verità dovremmo interrogare i morti ammazzati in nome degli ideali, dei sogni, della pace, le creature ingiurate, oltraggiate, imbrogliate col pretesto di rendere il mondo più bello, su tali testimonianze comporre una statistica delle infamie, delle barbarie, delle sporcizie vendute come virtù, clemenza, purezza. Non esiste impresa, nella storia dell'uomo, che non sia costata un prezzo di sangue e di merda"
HanaHana added a quotation
00
"E poi, in apparenza, la maggiore parte delle bandiere sono pulitissime: per conoscere la verità dovremmo interrogare i morti ammazzati in nome degli ideali, dei sogni, della pace, le creature ingiurate, oltraggiate, imbrogliate col pretesto di rendere il mondo più bello, su tali testimonianze compo... More
HanaHana added a quotation
00
"Ad esempio i motivi per cui eri solo e qualsiasi cosa tu facessi restavi solo. E i motivi per cui, lungi dall'essere un male, ciò era un bene. Un dolore e una fatica, sì, ma un bene: l'unico modo umano di battersi, di credere nella libertà, di rendere il mondo un po' più pulito, un po' più intelligente, un po' più sopportabile. Perchè il mondo non è un concetto astratto: il mondo sono io, sei tu, è lui. E se non cambio io, se non cambi tu, se non cambia lui, separatamente, individualmente, di propria iniziativa, non cambia nulla e si resta schiavi."
HanaHana added a quotation
00
"Ad esempio i motivi per cui eri solo e qualsiasi cosa tu facessi restavi solo. E i motivi per cui, lungi dall'essere un male, ciò era un bene. Un dolore e una fatica, sì, ma un bene: l'unico modo umano di battersi, di credere nella libertà, di rendere il mondo un po' più pulito, un po' più intellig... More
KalimaKalima added a quotation
06
"Non lasciatevi intruppare dai dogmi, dalle uniformi, dalle dottrine, non lasciatevi turlupinare da chi vi comanda, da chi vi promette, da chi vi spaventa, da chi vuole sostituire un padrone con un nuovo padrone, non siate gregge perdio, non riparatevi sotto l'ombrello delle colpe altrui, lottate, ragionate col vostro cervello, ricordate che ciascuno è qualcuno, un individuo prezioso, responsabile, artefice di se stesso, difendetelo il vostro io, nocciolo di ogni libertà, la libertà è un dovere, prima che un diritto è un dovere."
KalimaKalima added a quotation
06
"Non lasciatevi intruppare dai dogmi, dalle uniformi, dalle dottrine, non lasciatevi turlupinare da chi vi comanda, da chi vi promette, da chi vi spaventa, da chi vuole sostituire un padrone con un nuovo padrone, non siate gregge perdio, non riparatevi sotto l'ombrello delle colpe altrui, lottate, r... More
CleoCleo added a quotation
00
"Se in tempo di dittatura il tirannicidio è un dovere, in tempo di democrazia il perdono è una necessità. In tempo di democrazia la giustizia non si fa scavando le tombe."
CleoCleo added a quotation
00
"Se in tempo di dittatura il tirannicidio è un dovere, in tempo di democrazia il perdono è una necessità. In tempo di democrazia la giustizia non si fa scavando le tombe."