Una specie di solitudine
by John Cheever
(*)(*)(*)(*)(*)(131)
John Cheever era un uomo pieno di contraddizioni: amava la moglie e i figli, ma si sentiva profondamente solo; amava le donne, ma amava anche gli uomini; si odiava perché aveva il vizio di bere, ma per gran parte della vita non riuscì a smettere; era un grande scrittore, ma la sua sensibilità era così pronunciata da limitarlo come persona. In queste pagine ci è data la possibilità di seguirlo in un dialogo serrato con se stesso, di starlo ad ascoltare mentre cerca di capire e registrare le infinite variazioni della luce e del suo intimo sentire. Qui la scrittura di Cheever è totalmente libera, olgorante, una fonte di infinita poesia e struggenti considerazioni sulla natura dell’amore, del sesso, del desiderio e della vita.

Louise Brookszowyc's Quote

Louise BrookszowycLouise Brookszowyc added a quotation
03
e il mio errore è stato quello di sopportare un matrimonio insopportabile. Il mio debole per gli interni piacevoli e le voci dei bambini mi ha portato alla distruzione. Avrei dovuto rompere questo contratto anni fa e scappare con una bella che fosse sana di mente. Devo andare, devo andare, ma poi vedo mio figlio nel frutteto e capisco che non ho nessuna libertà di fronte a lui. Non aver mai conosciuto l’amore di mio padre mi ha costretto in un amore così divorante e appassionato che non ho margine di scelta. Non riesco a risolvere il libro perché sono stato irresoluto riguardo alla mia vita. E questi sentimenti, che provengono da mille direzioni diverse, sono al centro della mia mente leggermente ubriaca.
176
Louise BrookszowycLouise Brookszowyc added a quotation
03
e il mio errore è stato quello di sopportare un matrimonio insopportabile. Il mio debole per gli interni piacevoli e le voci dei bambini mi ha portato alla distruzione. Avrei dovuto rompere questo contratto anni fa e scappare con una bella che fosse sana di mente. Devo andare, devo andare, ma poi vedo More
176