Uno psicologo nei lager by Viktor E. Frankl
Uno psicologo nei lager by Viktor E. Frankl

Uno psicologo nei lager

by Viktor E. Frankl

Translated by Sipos N. Schmitz
(*)(*)(*)(*)(*)(758)
119Reviews99Quotations4Notes
Description
Solo i "consumatori" della cultura - scrisse Gabriel Marcel nella prefazione all'edizione francese - potrebbero scambiare questo libro per un'ulteriore e ormai tardiva testimonianza sui campi di concentramento.
C'è molto di più: avendo vissuto personalmente l'estrema abiezione dei Lager, l'autore insegna che se vivere è sofferenza, sopravvivere è trovare il senso di questa sofferenza. E' questa l'esperienza che lo condusse alla scoperta della logoterapia, il trattamento psicoterapeutico che l'ha reso famoso in tutto il mondo. Frankl, cedente e ottimista, che a sedici anni interessò Freud, il quale ne pubblicò un saggio sul Giornale internazionale di psicanalisi, con olfatto sano annusa il senso della vita anche là dove lo si nega, e invita a vincere nell'oggi insieme con il relativismo ideologico assolutista, che è stato il "male del secolo XX", ogni cieco determinismo scientifico-naturale, difendendo la libertà umana in una splendida fenomenologia dell'amore. Di una felicità narrativa quasi insospettabile, in uno psichiatra, il libro è stato tradotto in tutto il mondo (oltre 10 milioni di copie vendute) ed è stato dichiarato per quattro volto libro dell'anno dalle università degli Stati Uniti.
Community Stats

Have it in their library

Are reading it right now

Are willing to exchange it

About this Edition

Language

Publisher

Publication Date

Jan 1, 1995

Format

Paperback

Number of Pages

176

ISBN

8881550466

ISBN-13

9788881550463