eLe's Quotations

118
eLeeLe added a quotation
00
Dopo di che, i cadaveri dei giustiziati sono scomparsi più in fretta degli scrupoli di coscienza di un maniaco sessuale.
Drive-in
by Joe R. Lansdale
(*)(*)(*)(*)( )(359)
eLeeLe added a quotation
00
Dopo di che, i cadaveri dei giustiziati sono scomparsi più in fretta degli scrupoli di coscienza di un maniaco sessuale.
Drive-in
by Joe R. Lansdale
(*)(*)(*)(*)( )(359)
eLeeLe added a quotation
00
La criminalità rappresenta oggi per i cittadini quello che era il cambiamento climatico agli inizi del nuovo millennio: un tema controverso che non rientrava nell'agenda dei governi e nei confronti del quale l'opinione pubblica non sapeva bene come porsi. Le persone erano al corrente del dibattito in corso [..], ma non credevano che la verità potesse davvero avere un impatto reale sulle proprie vite.
eLeeLe added a quotation
00
La criminalità rappresenta oggi per i cittadini quello che era il cambiamento climatico agli inizi del nuovo millennio: un tema controverso che non rientrava nell'agenda dei governi e nei confronti del quale l'opinione pubblica non sapeva bene come porsi. Le persone erano al corrente del dibattito in More
eLeeLe added a quotation
00
La privacy ha due dimensioni: una politica, ed è il caso dell'Italia, dove la vita privata dei cittadini viene usata come parte della battaglia tra schieramenti, e un'altra ideale, cioè la difesa di un valore.
eLeeLe added a quotation
00
La privacy ha due dimensioni: una politica, ed è il caso dell'Italia, dove la vita privata dei cittadini viene usata come parte della battaglia tra schieramenti, e un'altra ideale, cioè la difesa di un valore.
eLeeLe added a quotation
00
Una delle grandi tendenze mondiali che costituisce una minaccia per la democrazia molto più del terrorismo internazionale è il processo in corso di criminalizzazione della politica e di politicizzazione dei criminali. Non è un gioco di parole: i politici si stanno criminalizzando, ma mentre fino a qualche anno fa, il legame del politico con la malavita si limitava a essere un anello di una lunga catena, oggi capita sempre più spesso che i politici siano a capo di reti criminali.
eLeeLe added a quotation
00
Una delle grandi tendenze mondiali che costituisce una minaccia per la democrazia molto più del terrorismo internazionale è il processo in corso di criminalizzazione della politica e di politicizzazione dei criminali. Non è un gioco di parole: i politici si stanno criminalizzando, ma mentre fino a qualche More
eLeeLe added a quotation
00
Comprendere cosa significa l'atroce, non negarne l'esistenza, affrontare spregiudicatamente la realtà.

HANNAH ARENDT
Gomorra
by Roberto Saviano
(*)(*)(*)(*)(*)(14,975)
eLeeLe added a quotation
00
Comprendere cosa significa l'atroce, non negarne l'esistenza, affrontare spregiudicatamente la realtà.

HANNAH ARENDT
Gomorra
by Roberto Saviano
(*)(*)(*)(*)(*)(14,975)
eLeeLe added a quotation
10
"I fatti che la Corte ha ritenuto provati in relazione al periodo precedente la primavera '80 dicono che il senatore Andreotti ha avuto piena consapevolezza che i suoi sodali siciliani intrattenevano amichevoli rapporti con alcuni boss mafiosi; ha quindi coltivato, a sua volta, amichevoli relazioni con gli stessi boss; ha palesato agli stessi una disponibilità non meramente fittizia, ancorchè non necessariamente seguita da concreti consistenti interventi agevolativi; ha loro chiesto favori; li ha incontrati; ha interagito con essi; ha loro indicato il comportamento da tenere in relazione alla delicatissima questione Mattarella, sia pure senza riuscire, in definitiva, a ottenere che le stesse indicazioni venissero seguite; ha indotto i medesimi a fidarsi di lui e a parlargli anche di fatti gravissimi (come l'assassinio del presidente Mattarella) nella sicura consapevolezza di non correre il rischio di essere denunziati; ha omesso di denunziare le loro responsabilità, in particolare in relazione all'omicidio del presidente Mattarella, malgrado potesse al riguardo offrire utilissimi elementi di conoscenza. [..] Dovendo esprimere una valutazione giuridica sugli stessi fatti, la Corte ritiene che essi non possano interpretarsi come una semplice manifestazione di un comportamento solo moralmente scorretto e di una vicinanza penalmente irrilevante, ma indicano una vera e propria partecipazione all'associazione mafiosa apprezzabilmente protrattasi nel tempo. [..] Si deve concludere che ricorrono le condizioni per ribaltare, sia pure nei limiti del periodo in considerazione, il giudizio negativo espresso dal Tribunale in ordine alla sussistenza del reato e che, conseguentemente, siano nel merito fondate le censure dei pubblici ministeri appellanti. Non resta, allora, che confermare - anche sotto il profilo considerato - il già precisato orientamento ed emettere, pertanto, statuizione di non luogo a procedere per essere il reato concretamente ravvisabile a carico del senatore Andreotti estinto per prescrizione."
Le due guerre
by Gian Carlo Caselli
(*)(*)(*)(*)(*)(174)
eLeeLe added a quotation
10
"I fatti che la Corte ha ritenuto provati in relazione al periodo precedente la primavera '80 dicono che il senatore Andreotti ha avuto piena consapevolezza che i suoi sodali siciliani intrattenevano amichevoli rapporti con alcuni boss mafiosi; ha quindi coltivato, a sua volta, amichevoli relazioni con More
Le due guerre
by Gian Carlo Caselli
(*)(*)(*)(*)(*)(174)
eLeeLe added a quotation
00
Altra tentazione che si può respingere con la radicalità del presente è pensare che il futuro non dipende da noi, che i giochi sono ormai fatti, irreversibilmente. Invece il futuro non è un domani esterno, ma un avvento che ci corre incontro. é proprio il presente, le scelte che facciamo oggi, a preparare il futuro.
Le due guerre
by Gian Carlo Caselli
(*)(*)(*)(*)(*)(174)
eLeeLe added a quotation
00
Altra tentazione che si può respingere con la radicalità del presente è pensare che il futuro non dipende da noi, che i giochi sono ormai fatti, irreversibilmente. Invece il futuro non è un domani esterno, ma un avvento che ci corre incontro. é proprio il presente, le scelte che facciamo oggi, a preparare More
Le due guerre
by Gian Carlo Caselli
(*)(*)(*)(*)(*)(174)
eLeeLe added a quotation
10
Ma mi auguro soprattutto che questo libro cada in mano a qualche studente in giurisprudenza, che si domanda se valga ancora la pena fare il magistrato, e farlo così. Le storie di sconfitti e di sconfitte raccolte in questo libro dicono che sì, ne vale ancora la pena. Oggi più che mai. Oggi come alla fine degli anni '60, quando una nuova generazione di magistrati si affacciò nelle Procure e nei tribunali, ne spalancò le finestre, e spazzò via le muffe, le puzze, le tarme e le sabbie di un potere giudiziario che, omologato agli altri poteri, non s'era mai accorto dell'articolo 3 della Costituzione. Durò 1/4 di secolo, la privare giudiziaria. Poi fu spazzata via da quello che Roberto Scarpinato ha chiamato "il ritorno del Principe". è il momento che una nuova generazione in toga si rimetta all'opera, ripartendo ancora una volta da quel fatidico articolo 3.
Le due guerre
by Gian Carlo Caselli
(*)(*)(*)(*)(*)(174)
eLeeLe added a quotation
10
Ma mi auguro soprattutto che questo libro cada in mano a qualche studente in giurisprudenza, che si domanda se valga ancora la pena fare il magistrato, e farlo così. Le storie di sconfitti e di sconfitte raccolte in questo libro dicono che sì, ne vale ancora la pena. Oggi più che mai. Oggi come alla More
Le due guerre
by Gian Carlo Caselli
(*)(*)(*)(*)(*)(174)
eLeeLe added a quotation
00
Il generale dalla Chiesa, intervistato da Giorgio Bocca per Repubblica il 10 agosto 1982, pochissimi giorni prima di essere ucciso dalla mafia, aveva detto: "Ho capito una cosa molto semplice ma forse decisiva: gran parte delle protezioni mafiose, dei privilegi mafiosi caramente pagati dai cittadini non sono altro che i loro elementari diritti. Assicuriamoglieli, togliamo questo potere alla mafia, facciamo dei suoi dipendenti i nostri alleati." In altre parole, se i diritti fondamentali dei cittadini non sono soddisfatti, i mafiosi li intercettano e li trasformano in favori che elargiscono per rafforzare il loro potere. [..] Pietro Aglieri al pubblico ministero Alfonso Sabella: "Quando voi venite nelle nostre scuole a parlare di legalità e giustizia, i nostri ragazzi vi ascoltano e vi seguono. Ma quando questi ragazzi diventano maggiorenni e cercano un lavoro, una casa, assistenza economica e sanitaria, a chi trovano? A voi o a noi?"
Le due guerre
by Gian Carlo Caselli
(*)(*)(*)(*)(*)(174)
eLeeLe added a quotation
00
Il generale dalla Chiesa, intervistato da Giorgio Bocca per Repubblica il 10 agosto 1982, pochissimi giorni prima di essere ucciso dalla mafia, aveva detto: "Ho capito una cosa molto semplice ma forse decisiva: gran parte delle protezioni mafiose, dei privilegi mafiosi caramente pagati dai cittadini More
Le due guerre
by Gian Carlo Caselli
(*)(*)(*)(*)(*)(174)
eLeeLe added a quotation
00
Non pretendiamo di essere avvolti nella bandiera tricolore, ma di essere rispettati. L'esempio più clamoroso del supposto fallimento è il processo Andreotti. Si parla di un'assoluzione che non esiste e se ne parla come se ci fossimo inventati tutto in mala fede, mentre c'è un riconoscimento di responsabilità precisa confermato in Cassazione, cui non segue la condanna semplicemente perchè il reato commesso è prescritto.
Le due guerre
by Gian Carlo Caselli
(*)(*)(*)(*)(*)(174)
eLeeLe added a quotation
00
Non pretendiamo di essere avvolti nella bandiera tricolore, ma di essere rispettati. L'esempio più clamoroso del supposto fallimento è il processo Andreotti. Si parla di un'assoluzione che non esiste e se ne parla come se ci fossimo inventati tutto in mala fede, mentre c'è un riconoscimento di responsabilità More
Le due guerre
by Gian Carlo Caselli
(*)(*)(*)(*)(*)(174)