Atlantis Angelis's Reviews193

Atlantis AngelisAtlantis Angelis wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
COLLEGATEVI AL LINK QUI SOTTO
helpwolverton.com/p/what-happened-to-ben.html Il figlio dell'autore (16 anni) ha avuto un bruttissimo incidente e servono tanti soldi per curarlo. Leggete la sua storia e se potete, aiutatelo. Grazie.
Nightingale
by David Farland
(*)(*)(*)(*)(*)(1)
Atlantis AngelisAtlantis Angelis wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
La migliore ucronia che abbia letto finora
Ti arpiona da subito e ti risucchia in quel buco nero orrendo che è la vita nella Madrepatria, vista attraverso gli occhi di un ragazzino considerato 'ritardato'. L'uomo in cappotto di pelle mi stava studiando molto, ma molto attentamente. Sfoderai la mia faccia più vacua.Se sei intelligente, se sai più di quanto dovresti sapere, risalti come un cielo verde sopra un campo azzurro e, come tutti ben sappiamo, il Presidente della Madrepatria crede che gli artisti che fanno quel tipo di quadri dovrebbero essere sterilizzati. Stavo aspettando di essere frustato o portato via. "Standish Treadwell," disse l'uomo in cappotto di pelle, "non penso nemmeno per un minuto che tu sia stupido come vuoi farci credere." Le mie labbra erano sigillate. "Lavora un sacco quella tua testolina," disse. Lo sai che 'stupido' è come Madre Natura voleva che fosse ogni comune mortale? Lo stupido viene a galla come la merda o la panna. Stupido significa qualcuno che fa come gli viene detto. Uno stupido non romperebbe il naso al suo insegnante, nemmeno se stesse per uccidere un compagno di scuola. Uno stupido starebbe a guardare. Tu non sei stupido, vero Standish Treadwell?" All'improvviso l'uomo in cappotto di pelle calò il pugno nudo sull'orologio di Mr. Hellman. Andò in frantumi con un bellissimo schiocco mentre piccole rotelle del tempo rotolavano sulla scrivania. Mr. Hellman tremava tutto. "Sto aspettando," disse l'uomo in cappotto di pelle, mentre con una manata faceva sparire le briciole del tempo nel cestino della carta straccia. "Penso che un uomo saggio avrebbe chiuso un occhio," dissi. "Quale occhio, Treadwell, l'azzurro o il marrone?" Rise, una risata a raffica, poi si rivolse a Mr. Hellman. "Allora, cosa mi dice?" chiese, sempre col sorriso stampato in faccia. "Dico," rispose Mr. Hellman, "dico che Standish Treadwell è espulso dalla scuola." "Peccato che non abbia pensato di farlo molto tempo fa," disse l'uomo in cappotto di pelle.
Il pianeta di Standish
by Sally Gardner
(*)(*)(*)(*)( )(44)
Atlantis AngelisAtlantis Angelis wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
In assoluto i migliori tarocchi da lettura!
Tarocchi Rider Waite. Con 78 carte
(*)(*)(*)(*)( )(3)
Atlantis AngelisAtlantis Angelis wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
+ una stellina di rabbia perchè non riuscivo a staccarmene e l'ho letto troppo in fretta.
Atlantis AngelisAtlantis Angelis wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
"La parte peggiore di avere le memorie non è il dolore. E' la solitudine. Le memorie vanno condivise".
All'inizio, leggendo, mi dicevo - Carino, ma ... mah! - Dopo la Cerimonia dei Dodici non mi sono detta più niente perchè il libro mi ha catturato e ci sono cascata dentro. Scrittura scorrevole, incalzante, profonda ma sempre gentile, anche quando si tratta di affrontare temi fortemente drammatici. Lo metto tra le mie Distopie preferite, settore 'posti d'onore'.
The giver
by Lois Lowry
(*)(*)(*)(*)( )(2,206)
Atlantis AngelisAtlantis Angelis wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
10 stelle: 5 per il libro, 5 per la copertina
Copertina per veri feticisti del libro (inteso come oggetto di culto, non come oggetto di lettura).
The Wizard of Oz
by L. Frank Baum
(*)(*)(*)(*)( )(2)
Atlantis AngelisAtlantis Angelis wrote a review
(*)(*)( )( )( )
Non so dire se è più scritto male che tradotto da schifo. E' inoltre noioso e banalotto. Non l'ho letto tutto (e quando mai riuscirei a leggere un libro palloso fino alla fine), il mio giudizio si basa sulle prime pagine e alcune pagine in mezzo e verso la fine, lette a caso. L'autore, ho trovato su internet, si chiama in realtà John Michael Curlovich, scrittore di horror e suspense e 'multi-award-nominated', ma di quali award e per quali opere non è dato sapere. Speriamo che scriva meglio quando non è sotto pseudonimo.
Gli occhi della creatura
by Michael Paine
(*)(*)(*)(*)( )(3)
Atlantis AngelisAtlantis Angelis wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
The Players Edition - with 24 illustrations of Shakespearean actors ...
edizione del 1960, Collins, London and Glasgow. Edited with an introduction and glossary by Peter Alexander. Regius Professor of English Language and Literature, University of Glasgow.
The Complete Works of William Shakespeare: The Alexander Text (Collins Classics)
by William Shakespeare
(*)(*)(*)(*)(*)(375)
Atlantis AngelisAtlantis Angelis wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
Una Chicca del 1940
Libro interessantissimo. Beata me che lo sto leggendo! Dall'introduzione dell'autore: (...) Poichè la medicina popolare (o demoiatrica come anche l'ho chiamata) deve essere intesa in un modo particolare e non come molti si ostinano ancora a crederla: un caotico affastellamento di superstizioni e di pregiudizi gettati lì, alla rinfusa senza alcun filo direttivo (sia pure esso paradossale) e quindi indegna di divenire oggetto di studio. Vista nel suo giusto senso, essa offre soggetto di studio sia all'etnologo, sia allo psicologo, sia al farmacologo, sia, infine, allo storico. E ciascuno vi potrà trovare qualche cosa che susciti il proprio interesse. (...) Non è facile addentrarsi nell'ambiente magico della medicina popolare: come nelle antiche favole si legge, occorre conoscere la formula. Tutto è logicamente connesso, sia pure con una logica paradossa, in questa costruzione meravigliosa, di modo che la più strana pratica trova la sua spiegazione in una corrispettiva credenza. Chi, per esempio, potrebbe spiegarsi, senza conoscere l'ambiente mentale, la strana pratica che era in uso a Roma per guarire l'itterizia, consistente nell'affacciarsi, mattina e sera alla latrina (quelle vecchie pestilenziali latrine di una volta) e dire, togliendosi il cappello "bon giorno" o "bona sera"? O anche di star sul mefitico foro, tanto quanto si poteva resistere? Pratica incomprensibile, realmente, se non si sapesse che l'itterizia viene detta anche 'sporcizia'. Ed ecco che, conoscendo la legge del 'similia similibus', chiaro apparisce ed anche logico curare la sporcizia malattia con la sporcizia terapeutica. (...)
Storia tradizioni e leggende nella medicina popolare
by Adalberto Pazzini
(*)(*)(*)(*)(*)(2)
Atlantis AngelisAtlantis Angelis wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
Calvino è un grande anche nei saggi!
Sulla fiaba
by Italo Calvino
(*)(*)(*)(*)( )(104)