Brunella De Simone
171

Reviews

0

Quotations

1

Note

Brunella De Simone

Jun 14, 1977

Italy

Anobian since Nov 16, 2013

26Following50Followers

Brunella De Simone's Activity

Brunella De Simone
Brunella De Simone added to library
Quando le montagne cantano
by Phan Que Mai Nguyen
(*)(*)(*)(*)( )(421)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Brunella De Simone
Brunella De Simone added to library
Il mare senza stelle
by Erin Morgenstern
(*)(*)(*)(*)( )(148)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Brunella De Simone
Brunella De Simone wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
⭐⭐⭐⭐💫 Ho scoperto la scrittura di Enrico Galiano quando ho letto la raccolta di racconti "Andrà tutto bene" pubblicata da Garzanti durante il primo lockdown a scopo benefico ed il suo stile mi è piaciuto molto. Quando ho cominciato ad interessarmi a questo autore ho scoperto che è diventato famoso grazie a dei video che posta sui social di episodi particolari che avvengono durante le sue lezioni (è un insegnante di lettere, storia e geografia delle medie) ed ho cominciato a seguirlo e ad acquistare i suoi libri. Quando vedo una persona che è felice di ciò che fa, che sembra realizzata, a volte penso che magari ha avuto sempre le idee chiare su chi volesse essere ed abbia avuto alle spalle una rete sociale (famiglia, scuola, amici) che l'ha supportata dall'inizio, ma in questo libro autobiografico di formazione l'autore ci dimostra che non sempre è così. Nel romanzo lo scrittore racconta una serie di episodi della sua vita in cui ha commesso sbagli più o meno gravi che lo hanno segnato in qualche modo e che hanno anche reso più difficile il suo percorso verso la realizzazione dei suoi più grandi desideri: trovare l'amore e diventare insegnante e scrittore. Nato in una famiglia poco abbiente, cresciuto quasi senza un padre che dopo la separazione si è trasferito all'estero, Enrico era un ragazzino timido, imbranato con le ragazze, che pensava che se si nasce in una certa condizione ci si debba rimanere e che quindi quando era vicino alla realizzazione di un desiderio, che fosse anche fare tanti palleggi col pallone o conquistare la ragazza più bella della scuola, mollava per paura di fallire. Durante il suo percorso ha incontrato diverse persone, insegnanti, amici, familiari, che gli ripetevano che non sarebbe mai diventato insegnante ("Non per niente fanno i concorsi ogni dodici anni, e passa solo il cinque per cento degli aspiranti. Quindi si figuri quante possibilità ci sono!") e che lo guardavano con compassione quando continuava a proporre libri alle case editrici, che puntualmente li rifiutavano. Ha accettato lavori assolutamente lontani dal suo essere e per molti anni ha fatto sì che i suoi sbagli lo definissero e lo convincessero di non poter raggiungere i suoi obiettivi, ma arrivato alla soglia dei trent'anni ha realizzato che anche se si sono commessi molti errori, anche se il resto del mondo è convinto che non ce la possiamo fare, se desideriamo davvero qualcosa, se capiamo chi siamo o cosa vogliamo fare, troveremo la nostra strada, quindi ha cominciato a proporsi per delle piccole supplenze finché non è riuscito a diventare insegnante di ruolo ed ha ottenuto l'attenzione delle case editrici grazie alla sua capacità di intrattenere gli altri attraverso i video sui social. Il senso generale del libro è che noi non possiamo farci definire dai nostri errori e che uno o più episodi sbagliati non possono condizionare tutta la nostra vita. Ho trovato a tal proposito davvero bella la lettera che ha scritto alla fine del libro e che ha dedicato a tutti gli studenti bocciati, affinché non si sentano sconfitti e dei falliti, ma considerino quella bocciatura un punto di partenza per fare meglio. Consiglio questo romanzo ai ragazzi, perché possano crescere con meno ansia da prestazione e sappiano che nella vita cadranno molte volte ma ogni volta potranno rialzarsi, ed anche agli adulti come me affinché possano capire che non è mai troppo tardi per prendere in mano le redini della propria vita e trovare la propria strada (per la cronaca io a quarantaquattro anni la sto ancora cercando).
Brunella De Simone
Brunella De Simone rated
(*)(*)(*)(*)(*)
L'arte di sbagliare alla grande
by Enrico Galiano
(*)(*)(*)(*)( )(73)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Brunella De Simone
Brunella De Simone wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
👉 Il romanzo è il seguito de "La forma della Luce - Il Risveglio degli Otto", di cui trovate la recensione nel feed! 📚 In questo secondo volume gli Otto sono divisi in coppie e devono trovare il modo di riunirsi, pur non sapendo dove siano gli altri, per riportare tutti insieme la luce sulla Terra. Le Luci scopriranno che per liberare il mondo dall'oscurità dovranno sconfiggere gli Antichi, delle forze di opposizione esistenti dai tempi dei Giganti, che si nutrono di ombre e che manipolano le ombre in divenire con l'obiettivo di conquistare il mondo e governarlo usando gli uomini come schiavi. 🌹Mentre il primo libro era più riflessivo, in questo ho trovato più azione: è stata una costante corsa contro il tempo, un susseguirsi continuo di eventi che mi hanno lasciata col fiato sospeso a tal punto da non riuscire a staccarmene fino alla conclusione! Finalmente conosciamo meglio anche gli ultimi personaggi incontrati, Shirai e Faraa, e grazie a quest'ultima verrà chiarita la lettera conclusiva del primo romanzo. Questa volta non ho un personaggio preferito, ho imparato ad apprezzare le peculiarità di ciascuno ed a rivalutare anche la figura di Luna, con cui nel precedente testo ho empatizzato di meno. Ho invidiato tanto la capacità di Keo di trascendere nel mondo spirituale e di allontanarsi dai problemi del mondo materiale, così come mi piacerebbe avere un'amica come Faraa capace di placare i pensieri negativi e riportare la pace interiore con un gesto. Anche se ho trovato il libro davvero bello, nella valutazione finale ho dovuto tener conto di un gap nella trama di cui mi sono accorta e che è stato confermato anche dall'autrice: manca una piccola parte che andrebbe a giustificare un'azione in un punto cruciale della narrazione, che scritta così com'è non ha ragione di esserci; mi dispiace tantissimo perché senza quella svista il romanzo sarebbe stato perfetto e spero che ciò che è stato dimenticato venga reintegrato nelle future ristampe. (Recensione presente anche nelle pagine Facebook ed Instagram "Le Emozioni di Bru").
Brunella De Simone
Brunella De Simone rated
(*)(*)(*)(*)( )
Il mondo degli antichi
by Arianna Calandra
(*)(*)(*)(*)( )(1)

Has it in their library

0

Are reading it right now

Review

Has it in their library

0

Are reading it right now

Review

Brunella De Simone
Brunella De Simone added to library
Il mondo degli antichi
by Arianna Calandra
(*)(*)(*)(*)( )(1)

Has it in their library

0

Are reading it right now

Review

Has it in their library

0

Are reading it right now

Review

Brunella De Simone
Brunella De Simone wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
⭐⭐⭐⭐💫 📚 Il libro è stato concepito nel 2006 quando la realtà descritta dall'autore era considerata distopica e lui non poteva immaginare che oggi sarebbe stata molto vicina a quella attuale. Il giocatore ha il ruolo di Jay Huey, un poliziotto di trent'anni di colore (o nigel come vengono chiamati dai bianchi) che lavora nell'ufficio immigrazione di Londra. L'Inghilterra e l'Irlanda sono state unificate ed è stato emanato un decreto che permette ai cittadini inglesi di detenere una pistola e di sparare a qualsiasi immigrato clandestino, anche senza motivazione. Nonostante sia di colore Jay è inglese, come la sua amica Rain con cui è cresciuto in orfanotrofio, insieme al neo eletto Primo Ministro Damian (chiaramente biondo con gli occhi azzurri). Jay si ritrova ad indagare sull'omicidio di uno scafista, nonostante la pratica gli sia stata tolta proprio perché a quanto pare le parti coinvolte hanno tutto l'interesse a far sparire le prove e chiudere in fretta il caso come un regolamento di conti, ed in base alle nostre scelte raggiungeremo uno dei quattro epiloghi. 🌹 Questo librogame mi è piaciuto moltissimo perché l'autore non si è focalizzato solo sul gioco, come a volte capita, ma ha costruito una trama davvero articolata che rende godibile anche la storia, soprattutto a chi ama i gialli come me. I personaggi sono ben caratterizzati e descritti in maniera tale da fornire sufficienti elementi al giocatore per valutare quale scelta sia più opportuna. Non è necessario usare i dadi, ma basta segnare le Parole Chiave e gli Eventi su un foglio di carta (o una nota del cellulare) ed inserire dei segnalibri in paragrafi specifici. Indipendentemente dalle scelte effettuate si arriverà sempre ad uno dei quattro epiloghi, quindi non ci sarà un'interruzione o "morte" come avviene in altri librigame. Io ho giocato due run (diciamo che al termine della prima sono tornata indietro di qualche paragrafo ed ho fatto una scelta diversa) ed ho raggiunto gli epiloghi due e tre: il secondo è scritto bene, è una degna conclusione della storia, mentre il terzo è di difficile comprensione e credo che andrebbe modificato un po'. Per quanto riguarda la versione digitale vs quella cartacea, ho trovato molto comodo arrivare direttamente ai paragrafi scelti nei bivi senza dover sfogliare tutto il libro, mentre ho dovuto scrivere i segnalibri sul quaderno in cui tenevo traccia delle Parole Chiave e degli Eventi, per evitare di doverli rimuovere all'inizio di ogni run.
Brunella De Simone
Brunella De Simone rated
(*)(*)(*)(*)(*)
Fortezza Europa - Londra
by Marco Zamanni
(*)(*)(*)(*)( )(5)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Brunella De Simone
Brunella De Simone added to library
Fortezza Europa - Londra
by Marco Zamanni
(*)(*)(*)(*)( )(5)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Brunella De Simone
Brunella De Simone added to library
L'arte di sbagliare alla grande
by Enrico Galiano
(*)(*)(*)(*)( )(73)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Brunella De Simone
Brunella De Simone added to library
Ikigai
by Bettina Lemke
(*)(*)(*)(*)( )(55)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Brunella De Simone
Brunella De Simone wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
⭐⭐⭐⭐💫 📚 Lorenzo, Christian e Tullio sono tre ragazzini che vivono nella corte Fedrigovez di Trieste, una zona snobbata dagli abitanti del resto della città perché povera, tant'è che neanche i compagni di classe fanno amicizia con loro, ma li deridono. Un giorno i tre amici scoprono che quel quartiere un tempo era chiamato "La Piccola Parigi", perché fu costruito dai francesi durante la terza occupazione con l'intento di renderlo simile ad uno dei rioni della famosa capitale francese, quindi cominciano a fantasticare ed a desiderare di riqualificarlo, infatti Lorenzo deciderà di studiare architettura con l'obiettivo di riportarlo all'antico splendore e di completare il progetto iniziale dei francesi, presente in una cartina disegnata su un sasso trovato sotto il pavimento della camera di Christian. 🌹 Dopo aver letto alcune recensioni di questo libro pensavo che mi sarei trovata davanti ad un racconto leggero di un quartiere allegro e spensierato, invece mi sono imbattuta in un romanzo di formazione, una storia di degrado sociale, ma anche di rivalsa, narrata in maniera scorrevole con un linguaggio a tratti ricercato ed a tratti ironico o sarcastico, soprattutto nei confronti di determinati personaggi. Le vicende sono raccontate in prima persona da Lorenzo, il protagonista, che descrive sia se stesso che tutti gli altri personaggi senza fare sconti, nel bene e nel male, ponendo l'accento oltre che sui pregi anche sui difetti di ciascuno; ho trovato particolare il fatto che anche i gatti, molto amati dall'autore, sono parte attiva della storia, ciascuno con la propria personalità esattamente come i loro amici umani. Mi è sembrato inoltre che lo scrittore tendesse ad evidenziare le caratteristiche fisiche di alcuni di loro per enfatizzarne dei lati del carattere o del modo di vivere (ad esempio la mole di Tullio potrebbe sottolineare il fatto che lui prende tutto quello che vuole, che è avido oltre che goloso e che passerebbe sopra la testa della sorella per raggiungere i suoi obiettivi). Ho letto volentieri questo romanzo ed ho sperato fino alla fine che il desiderio dei tre ragazzi si avverasse, ma per ovvi motivi non vi svelerò se riusciranno nell'intento! La corte Fedrigovez esiste davvero ed in parte è ancora abitata e credo che questo libro sia la trasposizione del desiderio di Massimiliano Alberti di vederla completamente ristrutturata ed abbellita, proprio come se fosse una piccola Montmartre. 👉Parte dei diritti d'autore derivanti dalla vendita del libro saranno devoluti in beneficenza a "Il gattile" di Trieste. (Recensione presente anche nelle pagine Facebook e Instagram "Le Emozioni di Bru").
Brunella De Simone
Brunella De Simone wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
⭐⭐⭐⭐💫 📚 Lorenzo, Christian e Tullio sono tre ragazzini che vivono nella corte Fedrigovez di Trieste, una zona snobbata dagli abitanti del resto della città perché povera, tant'è che neanche i compagni di classe fanno amicizia con loro, ma li deridono. Un giorno i tre amici scoprono che quel quartiere un tempo era chiamato "La Piccola Parigi", perché fu costruito dai francesi durante la terza occupazione con l'intento di renderlo simile ad uno dei rioni della famosa capitale francese, quindi cominciano a fantasticare ed a desiderare di riqualificarlo, infatti Lorenzo deciderà di studiare architettura con l'obiettivo di riportarlo all'antico splendore e di completare il progetto iniziale dei francesi, presente in una cartina disegnata su un sasso trovato sotto il pavimento della camera di Christian. 🌹 Dopo aver letto alcune recensioni di questo libro pensavo che mi sarei trovata davanti ad un racconto leggero di un quartiere allegro e spensierato, invece mi sono imbattuta in un romanzo di formazione, una storia di degrado sociale, ma anche di rivalsa, narrata in maniera scorrevole con un linguaggio a tratti ricercato ed a tratti ironico o sarcastico, soprattutto nei confronti di determinati personaggi. Le vicende sono raccontate in prima persona da Lorenzo, il protagonista, che descrive sia se stesso che tutti gli altri personaggi senza fare sconti, nel bene e nel male, ponendo l'accento oltre che sui pregi anche sui difetti di ciascuno; ho trovato particolare il fatto che anche i gatti, molto amati dall'autore, sono parte attiva della storia, ciascuno con la propria personalità esattamente come i loro amici umani. Mi è sembrato inoltre che lo scrittore tendesse ad evidenziare le caratteristiche fisiche di alcuni di loro per enfatizzarne dei lati del carattere o del modo di vivere (ad esempio la mole di Tullio potrebbe sottolineare il fatto che lui prende tutto quello che vuole, che è avido oltre che goloso e che passerebbe sopra la testa della sorella per raggiungere i suoi obiettivi). Ho letto volentieri questo romanzo ed ho sperato fino alla fine che il desiderio dei tre ragazzi si avverasse, ma per ovvi motivi non vi svelerò se riusciranno nell'intento! La corte Fedrigovez esiste davvero ed in parte è ancora abitata e credo che questo libro sia la trasposizione del desiderio di Massimiliano Alberti di vederla completamente ristrutturata ed abbellita, proprio come se fosse una piccola Montmartre. 👉Parte dei diritti d'autore derivanti dalla vendita del libro saranno devoluti in beneficenza a "Il gattile" di Trieste.
Brunella De Simone
Brunella De Simone rated
(*)(*)(*)(*)(*)
La piccola Parigi
by Massimiliano Alberti
(*)(*)(*)(*)( )(4)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

0

Are reading it right now

Reviews

Brunella De Simone
Brunella De Simone wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
📚 Nora Seed è una donna di trentacinque anni estremamente depressa, che pensa di non aver concluso nulla nella vita e di aver sprecato tante occasioni di ottenere successo. Vive nella piccola cittadina in cui è cresciuta, pensa che il fratello non la voglia più vedere, che la sua migliore amica la ignori, si sente sola al mondo e quando perde il lavoro ed il gatto nello stesso giorno non ce la fa più e si toglie la vita. Nora si risveglia in un'enorme biblioteca e si trova davanti la bibliotecaria della scuola, Mrs. Elm, che le faceva sempre compagnia durante la ricreazione e che le dà la possibilità di vivere tutte le possibili esistenze che ha sempre rimpianto. 🌹 Ho letteralmente adorato questo libro, che è un vero e proprio inno alla vita. I temi principali trattati sono la depressione, descritta in maniera estremamente accurata, e la teoria della fisica quantistica secondo cui esistono infiniti universi paralleli in cui ognuno di noi vive un'esistenza diversa in base ad ogni decisione che prende. Attraverso l'esperienza di Nora, l'autore ci fa capire come ogni vita possibile ci metterebbe comunque alla prova e che non sarebbe andata necessariamente come noi la immaginavamo, quindi la scelta migliore è fare del nostro meglio in questa per realizzare i nostri sogni senza avere rimpianti per ciò che ci siamo lasciati alle spalle. I pensieri disfunzionali di Nora sono quelli che portano alla depressione, ma non sempre quello che noi percepiamo corrisponde alla realtà, piuttosto ad una nostra visione della stessa, soprattutto quando coinvolge altre persone. Una delle frasi che Mrs. Elm ripete a Nora è "Non devi comprendere la vita. Devi semplicemente viverla." e non c'è consiglio migliore da dare a chi rimpiange le occasioni mancate invece di godersi il presente. Ho apprezzato molto le citazioni ricavate da altri libri presenti nel testo. (Recensione presente sulle pagine Instagram e Facebook "Le Emozioni di Bru")
Brunella De Simone
Brunella De Simone rated
(*)(*)(*)(*)(*)
La biblioteca di mezzanotte
by Matt Haig
(*)(*)(*)(*)( )(361)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Brunella De Simone
Brunella De Simone added to library
La piccola Parigi
by Massimiliano Alberti
(*)(*)(*)(*)( )(4)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

0

Are reading it right now

Reviews

Brunella De Simone
Brunella De Simone wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
⭐⭐⭐⭐💫 🌹 Questo romanzo è il quarto volume di una saga familiare ad ambientazione storica, che racconta le vicende della famiglia Properzi a partire dal periodo della prima guerra mondiale fino al 1961. Il capostipite è Benedetto detto Bittuccio, un minatore che tornato ferito dalla guerra sposa a Subiaco la corteggiatissima Antonia, con cui mette in piedi una bellissima famiglia, piena di figli e di un amore tanto sentito quanto poco manifestato. La storia prosegue con le vicende del primogenito Benedetto, che a soli quattordici anni viene mandato a Roma a lavorare il marmo, città in cui si innamora di Elena, da cui si deve separare per partire come soldato durante la seconda guerra mondiale, ma con cui si riunisce dopo cinque anni di prigionia in Africa. In ognuno dei libri sono descritte in maniera molto precisa ed approfondita le vicende storiche dell'epoca in cui sono ambientati ed in questo quarto romanzo troviamo una Roma in pieno fermento a metà degli anni '50 per la preparazione delle Olimpiadi del 1960. La guerra è finita e Benedetto trova un buon lavoro, che gli consente di uscire dalla casa dei suoceri e di prendere un appartamento per la sua nuova famiglia, composta all'inizio del romanzo dalla moglie Elena e dai tre figli Annamaria, Nino e Patrizia. In questo volume si respira un'aria diversa, un'aria di rinascita, di fermento e di preparativi per la capitale che si prepara ad ospitare un evento così importante. Il legame tra Benedetto ed Elena è sempre più forte, nonostante le nuove prove che dovranno superare insieme. La scrittura è scorrevole ed il ritmo incalzante e, come negli altri libri, l'autore alterna il racconto della vita di Benedetto a considerazioni di carattere generale sull'amore, sulla famiglia e sull'amicizia che portano a profonde riflessioni. Ho riscontrato una maturazione nel modo di narrare tra il primo ed il quarto libro, che sono stati redatti a distanza di circa dieci anni l'uno dall'altro, ed ho potuto apprezzare sempre di più questo scrittore che ormai seguo da tanto tempo. Mi auguro che sarà pubblicato un quinto volume che abbia come protagonista la terza generazione dei Properzi. 👉 Se volete acquistare l'intera saga gli altri titoli sono: - "Da parte di padre" - "Gli anni belli" - "Il coraggio delle madri" (Recensione presente anche sulla pagina Instagram e Facebook "Le Emozioni di Bru")
Brunella De Simone
Brunella De Simone rated
(*)(*)(*)(*)(*)
La luce degli istanti felici
by Marco Proietti Mancini
(*)(*)(*)(*)(*)(2)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Brunella De Simone
Brunella De Simone added to library
La biblioteca di mezzanotte
by Matt Haig
(*)(*)(*)(*)( )(361)

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Have it in their library

Are reading it right now

Reviews

Brunella De Simone
Brunella De Simone wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
⭐⭐⭐⭐💫 📚 Luna, Adam, Keo e Daniel vivono in zone diverse del mondo (Italia, Israele, Laos e Oklahoma) ma hanno una caratteristica in comune: sono quattro delle ultime otto luci pure rimaste sulla Terra ed hanno la missione di rintracciare le altre quattro per salvare gli essere umani dalle ombre che stanno diventando sempre più numerose. Sono dei semplici ragazzi che scoprono all'improvviso di dover rinunciare alle loro vite tranquille per raggiungere uno scopo importante, con l'aiuto di guide spirituali ed umane a cui sono stati affidati. 🌹Ho letteralmente divorato questo libro, non riuscendo a rispettare le tappe del gdl perché avevo assolutamente bisogno di sapere come sarebbe proseguito, non per niente ha vinto il premio "Book for Peace 2020" per la categoria fantasy religioso/spirituale! È il primo volume di un dittico ed è dedicato principalmente alla presentazione degli otto portatori di luce, delle loro vite, delle loro guide e della loro missione, quindi immagino che nel secondo libro si passerà all'azione comune per liberare il mondo dalle ombre. La lettura è molto scorrevole, il ritmo incalzante ed ogni capitolo riporta in terza persona il punto di vista di ciascuno dei primi quattro prescelti, rendendo la narrazione piuttosto dinamica. Ho trovato il lavoro di ricerca dell'autrice davvero notevole, perché ha presentato i personaggi nel proprio ambiente, descrivendone usi, costumi e tradizioni, cosa non facile soprattutto visto che provengono da parti completamente diverse del mondo. Mi è dispiaciuto che gli altri quattro prescelti siano stati appena presentati e non descritti in maniera approfondita come i primi quattro, quindi spero di poterli conoscere meglio quando leggerò il seguito. Al momento i miei personaggi preferiti sono Adam e Daniel, chissà se cambierò idea quando leggerò il secondo volume! 😁 Purtroppo ho trovato qualche piccolo refuso dovuto a distrazioni nella fase di editing, che ho già provveduto a segnalare alla CE. (Recensione presente sulle pagine Instagram e Facebook "Emozioni di Bru", book blogger)
Brunella De Simone
Brunella De Simone rated
(*)(*)(*)(*)(*)
Il risveglio degli otto
by Arianna Calandra
(*)(*)(*)(*)(*)(1)

Has it in their library

0

Are reading it right now

Review

Has it in their library

0

Are reading it right now

Review

Brunella De Simone
Brunella De Simone added to library
La luce degli istanti felici
by Marco Proietti Mancini
(*)(*)(*)(*)(*)(2)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Brunella De Simone
Brunella De Simone added to library
Il risveglio degli otto
by Arianna Calandra
(*)(*)(*)(*)(*)(1)

Has it in their library

0

Are reading it right now

Review

Has it in their library

0

Are reading it right now

Review