Della guerra
by Karl von Clausewitz
(*)(*)(*)(*)(*)(201)
Generale prussiano formatosi nelle guerre contro Napoleone, Karl von Clausewitz (1780-1831) è diventato esponente di una scienza che ha gli stessi anni della civiltà: la polemologia. Della guerra è un libro ottocentesco che sembra scritto per l'epoca in cui viviamo, quella dei conflitti mondiali, degli scontri ideologici e morali. Opera aperta che si sottrae alle codificazioni sistematiche e nega che la guerra sia un "fatto puramente militare", è il testo sul quale si sono formati i grandi generali e da cui hanno attinto i politici e i rivoluzionari che hanno cambiato il mondo negli ultimi cento anni. Un libro troppo importante, quindi, per essere letto solo dai militari. Lo stesso Lenin ha scritto che "Clausewitz è uno dei più notevoli filosofi e storici della guerra, uno scrittore le cui idee sono incontestabili". André Glucksmann, da parte sua, afferma che "alla luce della teoria di Clausewitz scoppiano i mille soli delle esplosioni nucleari…".

Anobians willing to exchange it

2
Followers Books Reviews
Patrizio Hlaic
Patrizio Hlaic

Roma, Italy

25 1,403 29
mishita_vende (cedolista aggiornata su http://www.comprovendolibri.it/?uid=raist_74, non mandatemi messaggi su anobii)
mishita_vende (cedolista aggio...

Italy

8 984 0