22/11/'63
by Stephen King
(*)(*)(*)(*)(*)(4,858)
Jake Epping ha trentacinque anni, è professore di inglese al liceo di Lisbon Falls, nel Maine, e arrotonda lo stipendio insegnando anche alla scuola serale. Vive solo, ma ha parecchi amici sui quali contare, e il migliore è Al, che gestisce la tavola calda. È proprio lui a rivelare a Jake il segreto che cambierà il suo destino: il negozio in realtà è un passaggio spaziotemporale che conduce al 1958. Al coinvolge Jake in una missione folle - e follemente possibile: impedire l'assassinio di Kennedy. Comincia così la nuova esistenza di Jake nel mondo di Elvis, James Dean e JFK, delle automobili interminabili e del twist, dove convivono un'anima inquieta di nome Lee Harvey Oswald e la bella bibliotecaria Sadie Dunhill. Che diventa per Jake l'amore della vita. Una vita che sovverte tutte le regole del tempo conosciute. E forse anche quelle della Storia.

jcf's Review

jcfjcf wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
Beware
La vita è un lancio di monetina. Tutto è dettato dal caso, sembra volerci dire King in questo incredibile romanzo.ma è un caso che a Natale abbia ricevuto proprio questo romanzo? Come possa una mente così pensare un plot talemente mastodontico, rimane una dote che solo il maestro di Bangor ha e riesce a governare in maniera così meravigliosa. Si rimane a bocca aperta nelle descrizioni degli anni sessanta. Si vive con i personaggi fianco a fianco e si soffre, ahimè, con loro. Per molto tempo, chiudendo gli occhi alla sera, poco prima di addormentarmi, sentirò risuonare In the Mood nelle orecchie, e vedrò George/Jake e Sadie al centro del palco nella palestra di Jodie danzare il Lindy-hop. La vita è un lancio di monetina. I libri di King mai, fidatevi.
jcfjcf wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
Beware
La vita è un lancio di monetina. Tutto è dettato dal caso, sembra volerci dire King in questo incredibile romanzo.ma è un caso che a Natale abbia ricevuto proprio questo romanzo? Come possa una mente così pensare un plot talemente mastodontico, rimane una dote che solo il maestro di Bangor ha e riesce a governare in maniera così meravigliosa. Si rimane a bocca aperta nelle descrizioni degli anni sessanta. Si vive con i personaggi fianco a fianco e si soffre, ahimè, con loro. Per molto tempo, chiudendo gli occhi alla sera, poco prima di addormentarmi, sentirò risuonare In the Mood nelle orecchie, e vedrò George/Jake e Sadie al centro del palco nella palestra di Jodie danzare il Lindy-hop. La vita è un lancio di monetina. I libri di King mai, fidatevi.