Agnes Browne mamma
by Brendan O'Carroll
(*)(*)(*)(*)( )(2,317)
Agnes Browne, trentaquattro anni, bella, proletaria, simpatia irresistibile, ha un banco di frutta e verdura al mercato del Jarro, turbolento quartiere popolare di Dublino, sette figli come sette gocce di mercurio e un'autentica venerazione per Cliff Richard. Purtroppo ha anche un marito che lascia i suoi guadagni agli allibratori, per poi rifarsi con lei a suon di ceffoni. Ogni mattina Agnes esce di casa alle cinque per incontrare l'amica Marion e iniziare insieme la giornata in allegria. Ogni venerdì gioca a bingo, per poi finire al pub di fronte a una pinta di birra e a un bicchiere di sidro. Non una gran vita, a parte le risate con Marion e le altre, al mercato. Finché, un bel giorno, Rosso Browne muore, lei rimane sola e comincia a godersi davvero l'esistenza. È l'inizio di un carosello di vicende esilaranti, in coppia con Marion, autentico genio comico, e alle prese con i figli che le propinano dilemmi adolescenziali, obbligandola a improvvisarsi consigliera (con grande spasso dei pargoli) o a vestire i panni dell'angelo vendicatore. Insomma, senza quel treppiede del marito attorno, la nostra Agnes pare tornata la ragazza dublinese che è stata - tanto che non manca uno spasimante, un affascinante bell'imbusto francese ignaro degli equivoci della lingua inglese. Intanto la vita continua, nella Dublino di fine anni settanta, tra gioie e dolori, un colpo basso della sorte e un girotondo di risate con Marion, i figli che crescono e, in testa, un sogno che sembra irrealizzabile.

All Reviews

536 + 32 in other languages
MauriziaMaurizia wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
Quando lo leggi sei sempre un po' corrucciata, ma alla fine non puoi che sorridere! Bello.
KrynnKrynn wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
Questo breve romanzo dà esattamente ciò che promette: poche ore di semplice divertimento
stregapaolinastregapaolina wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
Che carino questo romanzo. Si legge in un batter d’occhio e sembra una sit-com. Alterna passaggi davvero divertenti ad avvenimenti tristi ma sempre stemperati con ironia e termina con un lieto fine come si addice ai libri di questo genere. Con pochi tratti descrittivi ci si sente immersi nella Dublino anni ‘30. Consigliato per una lettura poco impegnativa ma intelligente.
elisaelisa wrote a review
(*)(*)(*)( )( )
Preso dopo aver letto diverse buone recensioni..forse un po’ sopravvalutato..scritto bene,leggero si legge velocemente..humor inglese sottilissimo e nn certo ci si scompiscia dalle risate..niente di che..ottimo come lettura estiva!
SirjoSirjo wrote a review
(*)(*)( )( )( )
si può dimenticare
Banale, prevedibile e dimenticabile. Diciamo pure piuttosto insulso. Ma almeno si sorride e lo termini velocemente, e mantieni intatta la simpatia per gli irlandesi. Quello che mi ha lasciato perplesso però, oltretutto a quanto sopra, è che alla fine del libro ci sono 2 pagine di ringraziamenti a chi gli ha dato supporto, conforto, suggerimenti ecc., ma qualcuno non poteva fargli notare che il testo è una gran cagata?
AdrianaAdriana wrote a review
(*)(*)(*)( )( )
Va beh, dai! Le peripezie di questa vedova, giustamente poco affranta, con sette figli a carico, mi hanno fatto (sor)ridere per un paio d’ore!
fatinafatina wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
ma tanto carino!
piacevole lettura, si, mi è piaciuto!
(*)(*)(*)(*)( )
Agnes Browne vol.1
Sono moltissimi anni che sento parlare di questa saga familiare e finalmente mi sono decisa ad iniziarla. Avevo letto molte recensioni in cui si percepiva la sensazione di aspettative disattese, quasi al limite della delusione. Resto dell'idea che la comicità inglese (in questo caso è Irlandese ma la zona è quella eh) è un po' sottile e spesso ci aspettiamo una comicità da sganasciarsi dalle risate ma non è così, è una comicità più discreta fatta secondo me più da situazioni improbabili che da vere e proprie battute. Agnes riesce a essere una donna tutta d'un pezzo e al tempo stesso frivola e svampita con l'amica. E questo primo racconto veloce e leggero mi ha fatto sorridere in molti tratti perchè nonostante sia ambientato degli anni 70, è comunque molto attuale in tanti aspetti. E ora proseguiamo con il conoscere più in profondità i suoi marmocchi.
Chris libraiaChris libraia wrote a review
(*)(*)(*)( )( )
Beh? tutto qua Agnes Browne?
Decantato come capolavoro di comicità....alla fine ho prenotato il libro in biblioteca. Dopo lunga attesa finalmente mi appresto a leggerlo....e..... che delusione. Leggero, leggerissimo, pure troppo. Letto in tre giorni, ma solo perchè è proprio leggerino. Colpi da sganasciarsi dal ridere: giusto uno. E comunque anche questo, come le altre battute del libro, sempre sui doppi sensi o sulle volgarità gratuite. A dire il vero mi è sembrato di leggere uno sboccato resoconto di un passante qualunque. Deludentissimo su tutti i fronti.
AlittleplaceAlittleplace wrote a review
(*)(*)(*)( )( )
Simpatica lettura
Un romanzetto piacevole e leggero, condito da una bella dose di humor e capace di farti affezzionare in poche pagine ai personaggi e alle loro vicende.