Attesa di Dio by Simone Weil
Attesa di Dio by Simone Weil

Attesa di Dio

by Simone Weil

Translated by Orsola Nemi, Curated by Joseph-Marie Perrin
(*)(*)(*)(*)(*)(111)
24Reviews4Quotations0Notes
Description
Ristampe: 1984, 1988.
Gli scritti raccolti sotto il titolo 'Attesa di Dio' risalgono al 1942, l'anno immediatamente antecedente a quello della morte di Simone Weil, e testimoniano della fase in cui, anche sotto l'influenza di Jean-Marie Perrin, un giovane sacerdote da lei conosciuto a Marsiglia, più urgente si fece in lei l'interrogazione religiosa e più pressante la tentazione di entrare nella Chiesa Cattolica. Il passo non venne fatto. Il destino della Weil era di restare, come scriveva, al 'punto d'intersezione tra il cristianesimo e tutto ciò che è al di fuori di esso'; eppure, aggiungeva subito dopo, 'il mio cuore è stato trasportato, per sempre spero, nel SS. Sacramento esposto sull'altare'.
Da questa complessa, controversa condizione nacquero appunto le pagine di 'Attesa di Dio': pagine di confessione e di meditazione d'una 'credente' che si sente 'presa' dal Cristo, ma intanto si ostina a resistere 'sulla soglia della Chiesa', evitando d'entrare; che s'esamina insistentemente per stabilire per quanti punti si considera cristiana, ma intanto trema al pensiero di 'essere per Cristo come un fico sterile'; che riflette sul mistero di Dio e sulle tematiche del Vangelo in termini prettamente cattolici, ma intanto si rifiuta alla professione di fede esplicita; e che, nel mentre esita di fronte al battesimo, compone un memorabile commento al 'Pater noster'.
Sull'efficacia di queste pagine è quasi inutile insistere: rare volte un'esperienza religiosa è stata vissuta così autenticamente, almeno nel nostro secolo; e altrettante rare volte il dibattito spirituale d'un'anima divisa tra richiami in contrasto, e stretta oltre tutto tra esigenze raziocinanti e disposizioni mistiche, si è manifestato con pari intensità.
Loading...