(*)(*)(*)(*)(*)(3)
Archivio, atlante, manuale di storia, indagine geopolitica, saggio teorico, Atto di Stato è uno di quei libri che mirano a porsi nella coscienza dei lettori con la forza di un evento spartiacque. La vasta "Storia fotografica dell'occupazione" - più di settecento fotografie scattate da oltre settanta fotografi, per lo più israeliani - composta da Ariella Azoulay è il tentativo di andare oltre la mera documentazione, mettendo in risonanza materiali visivi finora dispersi, inediti o inaccessibili, alla ricerca di nuovi paradigmi interpretativi, che permettano di sfuggire a pregiudizi e luoghi comuni e di analizzare la storia dell'occupazione nel suo "sistematico" farsi. Una lucida storia per immagini del rapporto di sudditanza tra occupante e occupato e della strategia di lungo periodo che lo sottende, ma anche un'appassionata dimostrazione che la triangolazione fotografo/fotografato/spettatore dà vita a un nuovo "spazio pubblico" improntato alla responsabilità e all'impegno.

All Reviews