Bad Chili
by Joe R. Lansdale
(*)(*)(*)(*)(*)(1,915)
Leonard ha dei problemi con il fidanzato Raul, che forse lo tradisce con un motociclista. Hap, durante una scampagnata, viene attaccato da uno scoiattolo che forse gli trasmette la rabbia. Ricoverato in ospedale, deve fuggire per aiutare Leonard. Il motociclista amico di Raul è stato ucciso, e lo stesso Raul è scomparso. Per usare un eufemismo, Leonard è nei guai fino al collo. Inizia così la nuova avventura di Hap Collins e Leonard Pine, già protagonisti del "Mambo degli orsi".

All Quotations

12
Roberto LeonardiRoberto Leonardi added a quotation
𝐄𝐬𝐭𝐫𝐚𝐭𝐭𝐨: 𝑫𝒐𝒑𝒐 𝒎𝒂𝒏𝒈𝒊𝒂𝒕𝒐 𝒄𝒊 𝒗𝒆𝒏𝒏𝒆 𝒖𝒏’𝒊𝒅𝒆𝒂. 𝑭𝒐𝒓𝒔𝒆 𝒏𝒐𝒏 𝒍𝒂 𝒎𝒊𝒈𝒍𝒊𝒐𝒓𝒆 𝒅𝒆𝒍 𝒎𝒐𝒏𝒅𝒐, 𝒎𝒂 𝒔𝒆𝒎𝒑𝒓𝒆 𝒖𝒏’𝒊𝒅𝒆𝒂, 𝒆 𝒒𝒖𝒂𝒏𝒅𝒐 𝒄𝒆 𝒏𝒆 𝒗𝒆𝒏𝒊𝒗𝒂 𝒖𝒏𝒂, 𝒊𝒏 𝒈𝒆𝒏𝒆𝒓𝒆 𝒄𝒆 𝒍𝒂 𝒕𝒆𝒏𝒆𝒗𝒂𝒎𝒐 𝒔𝒕𝒓𝒆𝒕𝒕𝒂, 𝒑𝒆𝒓𝒄𝒉é 𝒄𝒉𝒊𝒔𝒔à 𝒒𝒖𝒂𝒏𝒅𝒐 𝒄𝒆 𝒏𝒆 𝒔𝒂𝒓𝒆𝒃𝒃𝒆 𝒗𝒆𝒏𝒖𝒕𝒂 𝒖𝒏’𝒂𝒍𝒕𝒓𝒂.
Roberto LeonardiRoberto Leonardi added a quotation
𝐄𝐬𝐭𝐫𝐚𝐭𝐭𝐨: 𝑫𝒐𝒑𝒐 𝒎𝒂𝒏𝒈𝒊𝒂𝒕𝒐 𝒄𝒊 𝒗𝒆𝒏𝒏𝒆 𝒖𝒏’𝒊𝒅𝒆𝒂. 𝑭𝒐𝒓𝒔𝒆 𝒏𝒐𝒏 𝒍𝒂 𝒎𝒊𝒈𝒍𝒊𝒐𝒓𝒆 𝒅𝒆𝒍 𝒎𝒐𝒏𝒅𝒐, 𝒎𝒂 𝒔𝒆𝒎𝒑𝒓𝒆 𝒖𝒏’𝒊𝒅𝒆𝒂, 𝒆 𝒒𝒖𝒂𝒏𝒅𝒐 𝒄𝒆 𝒏𝒆 𝒗𝒆𝒏𝒊𝒗𝒂 𝒖𝒏𝒂, 𝒊𝒏 𝒈𝒆𝒏𝒆𝒓𝒆 𝒄𝒆 𝒍𝒂 𝒕𝒆𝒏𝒆𝒗𝒂𝒎𝒐 𝒔𝒕𝒓𝒆𝒕𝒕𝒂, 𝒑𝒆𝒓𝒄𝒉é 𝒄𝒉𝒊𝒔𝒔à 𝒒𝒖𝒂𝒏𝒅𝒐 𝒄𝒆 𝒏𝒆 𝒔𝒂𝒓𝒆𝒃𝒃𝒆 𝒗𝒆𝒏𝒖𝒕𝒂 𝒖𝒏’𝒂𝒍𝒕𝒓𝒂.
MagratheaMagrathea added a quotation
"Ai miei occhi, quell'uomo era già colpevole, se non altro di essere un fastidio per gli occhi".
MagratheaMagrathea added a quotation
"Ai miei occhi, quell'uomo era già colpevole, se non altro di essere un fastidio per gli occhi".
MagratheaMagrathea added a quotation
"Buoni e cattivi. La maggior parte delle volte era un misto. Quello era ciò che rendeva tutto così difficile. Non era possibile generalizzare, per un pensatore come me. C'erano teste di cazzo su entrambi i lati della medaglia, ma c'erano anche brave persone che stavano passandoun brutto periodo. Qualcuno non ti paga un lavoro, ti si rompe la macchina, e all'improvviso ti trovi declassato da piccolo borghese a vagabondo che dorme sotto i ponti e spinge per strada un carrello da supermercato."
MagratheaMagrathea added a quotation
"Buoni e cattivi. La maggior parte delle volte era un misto. Quello era ciò che rendeva tutto così difficile. Non era possibile generalizzare, per un pensatore come me. C'erano teste di cazzo su entrambi i lati della medaglia, ma c'erano anche brave persone che stavano passandoun brutto periodo. Qualcuno non ti paga un lavoro, ti si rompe la macchina, e all'improvviso ti trovi declassato da piccolo borghese a vagabondo che dorme sotto i ponti e spinge per strada un carrello da supermercato."
Asahi88Asahi88 added a quotation
Al telefono era il dottor Sylvan. - E diventato matto? - chiese. - Non sono sicuro di no. - Io credo di sì. Deve fare quelle iniezioni, Hap, altrimenti morirà. - Andiamo, Doc. Mancano cinque giorni alla prossima. - E il problema con l'assicurazione? L'ha dimenticato? - Non può rilassarsi un attimo? Ho dovuto lasciare l'ospedale. Non avevo scelta, dovevo proprio farlo. - Perché? - Erano parecchi giorni che non facevo il bucato. - È andato a casa a fare il bucato? - Avevo anche delle bollette da pagare. - Perché non dice che doveva semplicemente lavarsi i capelli? - Be', a pensarci bene, è vero anche questo. - Hap, mi ascolti. Se lei stasera torna in ospedale, e ci resta, io riuscirò a sistemare la cosa, in qualche modo. Posso trovare una giustificazione per la sua assenza di oggi. Dirò che l'ho fatta venire al mio ambulatorio per alcuni test, ma non andrò oltre. Se mi beccano a fare una cosa del genere, potrei essere radiato dall'albo, e non credo che lei guadagni abbastanza per mantenerci entrambi. - Non con il tenore di vita a cui è abituato lei. Il fatto è che non guadagno abbastanza da mantenere neppure me stesso, con qualunque tenore di vita. - Torni in ospedale stasera, e prometto che la farò uscire tra un paio di giorni, senza perdere la copertura assicurativa. Ci vorranno un po' di equilibrismi, ma lo farò. Solo per liberarmi di lei. - Ho capito. - Sarò in ospedale stasera alle otto e trenta, Hap. Si faccia trovare li. A letto. - Con addosso uno di quei camici? - Esatto. - Devo mettermi anche un po' di profumo? - Sarebbe carino. - Credo che lei voglia soltanto vedermi nudo, dottore. - Non penso ad altro.
Asahi88Asahi88 added a quotation
Al telefono era il dottor Sylvan. - E diventato matto? - chiese. - Non sono sicuro di no. - Io credo di sì. Deve fare quelle iniezioni, Hap, altrimenti morirà. - Andiamo, Doc. Mancano cinque giorni alla prossima. - E il problema con l'assicurazione? L'ha dimenticato? - Non può rilassarsi un attimo? Ho dovuto lasciare l'ospedale. Non avevo scelta, dovevo proprio farlo. - Perché? - Erano parecchi giorni che non facevo il bucato. - È andato a casa a fare il bucato? - Avevo anche delle bollette da pagare. - Perché non dice che doveva semplicemente lavarsi i capelli? - Be', a pensarci bene, è vero anche questo. - Hap, mi ascolti. Se lei stasera torna in ospedale, e ci resta, io riuscirò a sistemare la cosa, in qualche modo. Posso trovare una giustificazione per la sua assenza di oggi. Dirò che l'ho fatta venire al mio ambulatorio per alcuni test, ma non andrò oltre. Se mi beccano a fare una cosa del genere, potrei essere radiato dall'albo, e non credo che lei guadagni abbastanza per mantenerci entrambi. - Non con il tenore di vita a cui è abituato lei. Il fatto è che non guadagno abbastanza da mantenere neppure me stesso, con qualunque tenore di vita. - Torni in ospedale stasera, e prometto che la farò uscire tra un paio di giorni, senza perdere la copertura assicurativa. Ci vorranno un po' di equilibrismi, ma lo farò. Solo per liberarmi di lei. - Ho capito. - Sarò in ospedale stasera alle otto e trenta, Hap. Si faccia trovare li. A letto. - Con addosso uno di quei camici? - Esatto. - Devo mettermi anche un po' di profumo? - Sarebbe carino. - Credo che lei voglia soltanto vedermi nudo, dottore. - Non penso ad altro.
MonicaMonica added a quotation
Desideravo che Leonard lasciasse la casa dello zio e tornasse lì. Il posto non era un granchè, ma a me piaceva che fossimo vicini di casa. Avevamo passato dei bei momenti lì, e forse non ce ne sarebbero stati altri. La vita stava iniziando a mettersi di mezzo.
MonicaMonica added a quotation
Desideravo che Leonard lasciasse la casa dello zio e tornasse lì. Il posto non era un granchè, ma a me piaceva che fossimo vicini di casa. Avevamo passato dei bei momenti lì, e forse non ce ne sarebbero stati altri. La vita stava iniziando a mettersi di mezzo.
BabyluvBabyluv added a quotation
- Che venga pure- disse Brett - Tu mi piaci, Hap. Hai i tuoi casini, ma anch'io ho i miei. Quello che è successo non è stata colpa tua. Che venga pure, quel bastardo. Gli farò tanti buchi che crederà di essere una rete da tennis. Se ho bruciato la testa di uno stronzo, immagino di poter anche piantare una pallottola in testa a un altro. Pensai, cazzo, se questo non è vero amore, non so cos'altro lo sia.
BabyluvBabyluv added a quotation
- Che venga pure- disse Brett - Tu mi piaci, Hap. Hai i tuoi casini, ma anch'io ho i miei. Quello che è successo non è stata colpa tua. Che venga pure, quel bastardo. Gli farò tanti buchi che crederà di essere una rete da tennis. Se ho bruciato la testa di uno stronzo, immagino di poter anche piantare una pallottola in testa a un altro. Pensai, cazzo, se questo non è vero amore, non so cos'altro lo sia.
BabyluvBabyluv added a quotation
Leonard gettò un'occhiata ai giocatori di bigliardo, attraverso il vetro. Non disse nulla, ma il suo viso rivelava molto. Leonard pensava che la maggior parte di quelle persone fossero parassiti, pigri e inetti. Probabilmente aveva ragione, fino a un certo punto. Ma secondo me la vita non funzionava così. Bianchi e neri. Buoni e cattivi. La maggior parte delle volte era un misto. Quello era ciò che rendeva tutto così difficile. Non era possibile generalizzare, per un pensatore come me. C'erano teste di cazzo su entrambi i lati della medaglia, ma c'erano anche brave persone che stavano passando un brutto periodo. Qualcuno non ti paga un lavoro, ti si rompe la macchina, e all'improvviso ti trovi declassato da piccolo borghese a vagabondo che dorme sotto i ponti e spinge per strada un carrello da supermercato.
BabyluvBabyluv added a quotation
Leonard gettò un'occhiata ai giocatori di bigliardo, attraverso il vetro. Non disse nulla, ma il suo viso rivelava molto. Leonard pensava che la maggior parte di quelle persone fossero parassiti, pigri e inetti. Probabilmente aveva ragione, fino a un certo punto. Ma secondo me la vita non funzionava così. Bianchi e neri. Buoni e cattivi. La maggior parte delle volte era un misto. Quello era ciò che rendeva tutto così difficile. Non era possibile generalizzare, per un pensatore come me. C'erano teste di cazzo su entrambi i lati della medaglia, ma c'erano anche brave persone che stavano passando un brutto periodo. Qualcuno non ti paga un lavoro, ti si rompe la macchina, e all'improvviso ti trovi declassato da piccolo borghese a vagabondo che dorme sotto i ponti e spinge per strada un carrello da supermercato.
BabyluvBabyluv added a quotation
- Che cazzo è successo? - Sono ancora troppo rincoglionito per parlarne adesso. Ho bisogno di cibo, caffè, e di una trasfusione di sangue.
BabyluvBabyluv added a quotation
- Che cazzo è successo? - Sono ancora troppo rincoglionito per parlarne adesso. Ho bisogno di cibo, caffè, e di una trasfusione di sangue.
BabyluvBabyluv added a quotation
Forse se avessi avuto dei progetti reali avrei potuto iniziare a vedere il bicchiere mezzo pieno, invece che mezzo vuoto con una mosca sul fondo.
BabyluvBabyluv added a quotation
Forse se avessi avuto dei progetti reali avrei potuto iniziare a vedere il bicchiere mezzo pieno, invece che mezzo vuoto con una mosca sul fondo.
BabyluvBabyluv added a quotation
- Ho sentito che hai avuto problemi con uno scoiattolo- esordì - Già- dissi - Sembra che ti abbia ridotto male. - Sì, ma dovresti vedere come è ridotto lui. - Stiamo controllando per vedere se aveva un complice. Sai, qualcuno che gli faceva da palo, nel bosco. Speriamo di poterlo arrestare prima del fine settimana. Se qualche altro scoiattolo, o un opossum, dovesse cantare, forse potremmo inchiodare il colpevole addirittura prima di sera.
BabyluvBabyluv added a quotation
- Ho sentito che hai avuto problemi con uno scoiattolo- esordì - Già- dissi - Sembra che ti abbia ridotto male. - Sì, ma dovresti vedere come è ridotto lui. - Stiamo controllando per vedere se aveva un complice. Sai, qualcuno che gli faceva da palo, nel bosco. Speriamo di poterlo arrestare prima del fine settimana. Se qualche altro scoiattolo, o un opossum, dovesse cantare, forse potremmo inchiodare il colpevole addirittura prima di sera.