Bologna e l'orgoglio dei comuni by Alberto Angela
Bologna e l'orgoglio dei comuni by Alberto Angela

Bologna e l'orgoglio dei comuni

Come eravamo. Il romanzo degli italiani dalle origini all'Unità d'Italia, 9
by Alberto Angela
(*)(*)(*)(*)(*)(3)
0Reviews0Quotations0Notes
Description
All'inizio del Duecento, Bologna vive un momento di grande fioritura, tra i commerci e lo Studio, la prima università dell’Occidente. Martino di Guidesto, di nobili origini, partecipa al governo della sua città ma, prima ancora, è un padre: dopo aver perso la moglie e la figlia maggiore, e mandato la figlia minore in convento, l’uomo segue con apprensione il destino dei suoi tre maschi. Francesco, l’assennato primogenito, fatica a dargli un erede. Alberico, il secondo, si innamora perdutamente della figlia della famiglia rivale. Ma è il terzo, Rolandino, a impensierirlo di più: passa il suo tempo in cima alla torre del palazzo, a pregare Dio e a guardare le stelle. Ma è solo quando incontra due strani frati umbri, con il saio di lana grezza e i piedi scalzi, che capisce qual è la sua strada: seguire un anelito di spiritualità che segnerà un secolo intero.
Loading...