All Reviews

1
SomniaSomnia wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
La terra in equilibrio, precario
Mi è piaciuto molto questo algido ritratto di come il futuro dei terrestri sarà diversissimo, anche migliore, grazie alla tecnologia e a un pizzico di saggezza e cinismo in più. Un futuro diverso con uomini diversi, più disciplinati, più sani e benestanti. Un futuro desiderabilissimo, se non fosse per quell'inquietudine, quei dubbi, quel desiderio di sapere, quel bisogno di giustizia. Se non fosse per quel piccolo dettaglio che si chiama "umanità", intenso aggettivo qualificativo di uomini e donne. E allora, nonostante tutto, ecco, ancora e sempre, problemi di marginalità, terzi mondi, immigrazione, sfruttamento e un protagonista che, in mezzo a tutto questo, sente il disagio del privilegio e riflette su di sè, sulle proprie possibilità e quelle degli uomini, tutti, non solo quelli che una scelta ce l'hanno, anche quelli che sembrano ormai condannati da una condizione di asservimento o emarginazione. Forse non c'è risposta e soluzione, ma un tentativo si può fare, forse.