Central Park
by Guillaume Musso
(*)(*)(*)(*)( )(841)
New York. Otto del mattino. Alice, una giovane poliziotta di Parigi, e Gabriel, pianista jazz americano, si svegliano ammanettati tra loro su una panchina di Central Park. Non si conoscono e non ricordano nulla del loro incontro. La sera prima, Alice era a una festa sugli Champs-Elysées con i suoi amici, mentre Gabriel era in un pub di Dublino a suonare. Impossibile? Eppure... Dopo lo stupore iniziale le domande sono inevitabili: come sono finiti in una situazione simile? Da dove arriva il sangue di cui è macchiata la camicetta di Alice? Perché dalla sua pistola manca un proiettile? Per capire cosa sta succedendo e riannodare i fili delle loro vite, Alice e Gabriel non possono fare altro che agire in coppia. La verità che scopriranno finirà per sconvolgere le loro vite. Un thriller magistrale - oltre un milione di copie vendute in Francia - che conquista il lettore sin dalla prima scena e lo avvolge in una spirale implacabile.

All Notes

8
Cristina & VittorioCristina & Vittorio added a note
SCAFFALE D.3
Cristina & VittorioCristina & Vittorio added a note
SCAFFALE D.3
libre84libre84 added a note
(...)e al primo battito di palpebre, l'ho riconosciuta. Era lei, l'inattesa e l'attesa (...) - Albert Cohen
libre84libre84 added a note
(...)e al primo battito di palpebre, l'ho riconosciuta. Era lei, l'inattesa e l'attesa (...) - Albert Cohen
libre84libre84 added a note
bisogna amare un po' se stessi prima di amare gli altri...
libre84libre84 added a note
bisogna amare un po' se stessi prima di amare gli altri...
libre84libre84 added a note
Ci sono prove che non si superano mai del tutto, alle quali però si sopravvive malgrado tutto.
libre84libre84 added a note
Ci sono prove che non si superano mai del tutto, alle quali però si sopravvive malgrado tutto.
libre84libre84 added a note
A un cuore in pezzi nessuno s'avvicini senza l'alto privilegio di avere sofferto altrettanto. Emily Dickinson
libre84libre84 added a note
A un cuore in pezzi nessuno s'avvicini senza l'alto privilegio di avere sofferto altrettanto. Emily Dickinson
libre84libre84 added a note
In realtà ci sono due vite diverse. C'è (...) la vita che la gente crede che tu stia vivendo, e c'è l'altra. È quest'altra a causare i guai, quest'altra la vita che desideriamo vedere. - James Salter
libre84libre84 added a note
In realtà ci sono due vite diverse. C'è (...) la vita che la gente crede che tu stia vivendo, e c'è l'altra. È quest'altra a causare i guai, quest'altra la vita che desideriamo vedere. - James Salter
libre84libre84 added a note
Basta un istante. Uno sguardo. Un incontro. Per sconvolgere un'esistenza. La persona giusta al momento giusto.
libre84libre84 added a note
Basta un istante. Uno sguardo. Un incontro. Per sconvolgere un'esistenza. La persona giusta al momento giusto.
libre84libre84 added a note
Sento i suoi occhi posarsi su di me. Ho l'impressione di conoscerlo da sempre. Non capisco come un legame così intimo abbia potuto stringersi così in fretta tra di noi. Nell'esistenza ci sono rari momenti in cui si apre una porta e in cui la vita ci regala un incontro inatteso. Quello con l'essere complementare che ci accetta così come siamo, che ci prende nella nostra interezza, che indovina e accetta le nostre contraddizioni, le nostre paure, i nostri risentimenti, la nostra collera, il torrente di fango nero che cola nella nostra testa. E che ci placa. L'incontro con colui che ci tende uno specchio nel quale non abbiamo più paura di guardarci.
libre84libre84 added a note
Sento i suoi occhi posarsi su di me. Ho l'impressione di conoscerlo da sempre. Non capisco come un legame così intimo abbia potuto stringersi così in fretta tra di noi. Nell'esistenza ci sono rari momenti in cui si apre una porta e in cui la vita ci regala un incontro inatteso. Quello con l'essere complementare che ci accetta così come siamo, che ci prende nella nostra interezza, che indovina e accetta le nostre contraddizioni, le nostre paure, i nostri risentimenti, la nostra collera, il torrente di fango nero che cola nella nostra testa. E che ci placa. L'incontro con colui che ci tende uno specchio nel quale non abbiamo più paura di guardarci.