Christmas Party
by Carole Matthews
(*)(*)(*)( )( )(23)
Louise Young è una madre single, la cui priorità è occuparsi della figlia, Mia. Ha un buon lavoro in una grande azienda internazionale, di cui è piuttosto contenta. L'unico problema è il suo capo, che non sa tenere le mani a posto, ma Louise riesce comunque a gestirlo... Ciò per cui non ha davvero tempo è il romanticismo. Almeno fino a quando non incontra Josh Wallace, l'uomo che sta scalando i vertici della sua azienda. E che è presente anche alla festa di Natale organizzata per tutti i dipendenti. Louise in genere non ama partecipare a questi eventi mondani, ma per l'occasione ha sciolto i capelli, ha indossato un bel vestito ed è intenzionata a passare una serata divertente, complice un ottimo champagne. È del tutto ignara che intorno a lei qualcuno è impegnato in giochi troppo pericolosi per godersi la festa. Finché non si trova lei stessa coinvolta in quei giochi... E quella, allora, diventerà una notte da ricordare.

Cris's Review

CrisCris wrote a review
(*)(*)( )( )( )
Il troppo stroppia
I rosa della Matthews mi sono piaciuti, mi sono fidata... ma questo ha un po' deluso le mie aspettative.
L'inizio è stato mortalmente lento, tanto da leggere al massimo un capitolo al giorno.
Poi la svolta: si arriva alla festa, non senza fatica, e si vuole sapere come si svolgeranno i fatti, perché di carne al fuoco ce n'è tanta, tantissima.
Dopo crolla tutto: la festa è lunga, i punti di vista sono troppi. Insomma, è il libro a essere tremendamente lungo. Troppo.
E gli avvenimenti iniziano a diventare surreali, perché - come sopra - sono troppi.
Una festa che in confronto una notte da leoni è tranquillo come una partita a scala quaranta, per dire.
Inoltre la storia della protagonista è quella che mi ha urtato di più. Louise non è né antipatica né simpatica, la sua storyline è alquanto lineare, rispetto a quella degli altri, ma l'interesse per Josh rasenta il ridicolo. Detesto gli instant love, soprattutto se non colpiscono gli adolescenti. E questo purtroppo è un caso lampante di colpo di fulmine. Sono stufa di chi scrive di innamoramenti supersonici e lo fanno passare per amore imperituro, sono due cose ben diverse. Costruite su basi differenti.
E poi c'è quel vizio di non rispondere volutamente alle telefonate, anche a quelle importanti, che mi irrita in maniera assurda. Una cosa che nella realtà succede, ma con molta meno frequenza e cognizione di causa.
Inoltre il finale mi ha lasciato l'amaro in bocca. Se sembra che le donne (le vere protagoniste del racconto, perché non è la storia d'amore il tema principale, ma la rivalsa femminile), verso la fine, trovino la loro strada, abbiamo tanti quesiti aperti riguardo Tyler e Lance. Del primo avrei voluto conoscere le reazioni a freddo di tutto quello che gli è accaduto. Riguardo a Lance avrei voluto sapere dopo quanto, e chi, avrebbe scoperto la sua sorte. Per non parlare della telefonata fatta a Josh. Quello che Lance gli ha comunicato rimarrà comunque valido?
No, mi ha davvero delusa.
CrisCris wrote a review
(*)(*)( )( )( )
Il troppo stroppia
I rosa della Matthews mi sono piaciuti, mi sono fidata... ma questo ha un po' deluso le mie aspettative.
L'inizio è stato mortalmente lento, tanto da leggere al massimo un capitolo al giorno.
Poi la svolta: si arriva alla festa, non senza fatica, e si vuole sapere come si svolgeranno i fatti, perché di carne al fuoco ce n'è tanta, tantissima.
Dopo crolla tutto: la festa è lunga, i punti di vista sono troppi. Insomma, è il libro a essere tremendamente lungo. Troppo.
E gli avvenimenti iniziano a diventare surreali, perché - come sopra - sono troppi.
Una festa che in confronto una notte da leoni è tranquillo come una partita a scala quaranta, per dire.
Inoltre la storia della protagonista è quella che mi ha urtato di più. Louise non è né antipatica né simpatica, la sua storyline è alquanto lineare, rispetto a quella degli altri, ma l'interesse per Josh rasenta il ridicolo. Detesto gli instant love, soprattutto se non colpiscono gli adolescenti. E questo purtroppo è un caso lampante di colpo di fulmine. Sono stufa di chi scrive di innamoramenti supersonici e lo fanno passare per amore imperituro, sono due cose ben diverse. Costruite su basi differenti.
E poi c'è quel vizio di non rispondere volutamente alle telefonate, anche a quelle importanti, che mi irrita in maniera assurda. Una cosa che nella realtà succede, ma con molta meno frequenza e cognizione di causa.
Inoltre il finale mi ha lasciato l'amaro in bocca. Se sembra che le donne (le vere protagoniste del racconto, perché non è la storia d'amore il tema principale, ma la rivalsa femminile), verso la fine, trovino la loro strada, abbiamo tanti quesiti aperti riguardo Tyler e Lance. Del primo avrei voluto conoscere le reazioni a freddo di tutto quello che gli è accaduto. Riguardo a Lance avrei voluto sapere dopo quanto, e chi, avrebbe scoperto la sua sorte. Per non parlare della telefonata fatta a Josh. Quello che Lance gli ha comunicato rimarrà comunque valido?
No, mi ha davvero delusa.