Corrispondenza, 1939-1978 by Roger Caillois, Victoria Ocampo
Corrispondenza, 1939-1978 by Roger Caillois, Victoria Ocampo

Corrispondenza, 1939-1978

by Roger Caillois, Victoria Ocampo
(*)(*)(*)(*)(*)(8)
3Reviews0Quotations0Notes
Description
Nel 1939 l'editrice argentina Victoria Ocampo incontra a Parigi Roger Caillois. Lei è l'erede di una delle più grandi e ricche famiglie del Sudamerica, memorialista, critica e traduttrice, ha inventato la rivista «Sur» e l'omonima casa editrice dove si può dire sia nata la grande stagione degli scrittori argentini - Borges, Cortàzar, Bioy Casares, per intenderci. Lui è uno scrittore e un saggista, promettente, agli inizi della carriera, amico di Bataille e di Leiris con cui conduce studi e impegni culturali tra la critica e la sociologia. Victoria ha quarantotto anni, è colta, bellissima e volitiva, maestosa, ha tutto quello che è bello possedere, conosce tutti quelli che vale la pena. Roger ne ha ventisei, è ambizioso, di origine modeste, vulcanico, affascinante: e Victoria diventa il suo Pigmalione. «Sappia che la bella Victoria ha rapito Roger Caillois. Eccoli tutti e due partiti per l'Argentina», scrive maliziosamente Sartre a Simone de Beauvoir. Tra i due è scoccata la scintilla di un'intesa elettrica, tenace, drammatica e travolgente che investe tutti i campi della vita: l'amore, l'amicizia, i gusti letterari, le conoscenze, i piaceri quotidiani. Durerà, insostituibile per entrambi nonostante le scosse micidiali e i tradimenti, fino alla morte, avvenuta a pochi mesi l'una dall'altro. Questo carteggio ne è la testimonianza. Parla di loro nella lunga stagione intellettuale del Novecento tra l'Europa e il Sudamerica, con tutti i protagonisti della scena, movimentato appassionato e commovente, come un romanzo. Il romanzo che non scrissero, perché la vita ve li imprigionò dentro.
Loading...