Due vite
by Emanuele Trevi
(*)(*)(*)(*)( )(814)
«L’unica cosa importante in questo tipo di ritratti scritti e cercare la distanza giusta, che è lo stile dell’unicità». Così scrive Emanuele Trevi in un brano di questo libro che, all’apparenza, si presenta come il racconto di due vite, quella di Rocco Carbone e Pia Pera, scrittori prematuramente scomparsi qualche tempo fa e legati, durante la loro breve esistenza, da profonda amicizia. Trevi ne delinea le differenti nature: incline a infliggere colpi quella di Rocco Carbone per le Furie che lo braccavano senza tregua; incline a riceverli quella di Pia Pera, per la sua anima prensile e sensibile, cosi propensa alle illusioni. Ne ridisegna i tratti: la fisionomia spigolosa, i lineamenti marcati del primo; l’aspetto da incantevole signorina inglese della seconda, così seducente da non suggerire alcun rimpianto per la bellezza che le mancava. Ne mostra anche le differenti condotte: l’ossessione della semplificazione di Rocco Carbone, impigliato nel groviglio di segni generato dalle sue Furie; la timida sfrontatezza di Pia Pera che, negli anni della malattia, si muta in coraggio e pulizia interiore. Tuttavia, la distanza giusta, lo stile dell’unicità di questo libro non stanno nell’impossibile tentativo di restituire esistenze che gli anni trasformano in muri scrostati dal tempo e dalle intemperie. Stanno attorno a uno di quegli eventi ineffabili attorno a cui ruota la letteratura: l’amicizia. Nutrendo ossessioni diverse e inconciliabili, Rocco Carbone e Pia Pera appaiono, in queste pagine, come uniti da un legame fino all’ultimo trasparente e felice, quel legame che accade quando «Eros, quell’ozioso infame, non ci mette lo zampino».

All Quotations

28 + 20 in other languages
BlimundaBlimunda added a quotation
Ogni volta che siamo colpiti da un'immagine della bellezza e della dignità umana, è sempre all'opera una discriminazione riuscita tra il futile e l'essenziale, e dunque il senso di una parte di noi che non soccombe, non si lascia trascinare via da nulla, è la sovrana di se stessa.
BlimundaBlimunda added a quotation
Ogni volta che siamo colpiti da un'immagine della bellezza e della dignità umana, è sempre all'opera una discriminazione riuscita tra il futile e l'essenziale, e dunque il senso di una parte di noi che non soccombe, non si lascia trascinare via da nulla, è la sovrana di se stessa.
BlimundaBlimunda added a quotation
Io non ci credo, non ammetterò mai che un dolore o una malattia servano a qualcosa, è solo una consolazione moralistica, e comunque rinuncerei volentieri a questi famosi frutti della sofferenza. Non siamo nati per diventare saggi, ma per resistere, scampare, rubare un po' di piacere ad un mondo che non è stato fatto per noi.
BlimundaBlimunda added a quotation
Io non ci credo, non ammetterò mai che un dolore o una malattia servano a qualcosa, è solo una consolazione moralistica, e comunque rinuncerei volentieri a questi famosi frutti della sofferenza. Non siamo nati per diventare saggi, ma per resistere, scampare, rubare un po' di piacere ad un mondo che non è stato fatto per noi.
Katia LeoneKatia Leone added a quotation
" Perché noi viviamo due vite, entrambe destinate a finire: la prima è la vita fisica, fatta di sangue e respiro, la seconda è quella che si svolge nella mente di ci ha voluto bene. E quando anche l'ultima persona che ci ha conosciuto da vicino muore, ebbene allora davvero noi ci dissolviamo, evaporiamo, e inizia la grande e interminabile festa del Nulla, dove gli aculei della mancanza non possono più pungere nessuno.
Katia LeoneKatia Leone added a quotation
" Perché noi viviamo due vite, entrambe destinate a finire: la prima è la vita fisica, fatta di sangue e respiro, la seconda è quella che si svolge nella mente di ci ha voluto bene. E quando anche l'ultima persona che ci ha conosciuto da vicino muore, ebbene allora davvero noi ci dissolviamo, evaporiamo, e inizia la grande e interminabile festa del Nulla, dove gli aculei della mancanza non possono più pungere nessuno.
Katia LeoneKatia Leone added a quotation
" Non esiste nessuna parola adeguata al casino indecifrabile della vita umana, al suo perenne fallimento".
Katia LeoneKatia Leone added a quotation
" Non esiste nessuna parola adeguata al casino indecifrabile della vita umana, al suo perenne fallimento".
Katia LeoneKatia Leone added a quotation
" Che cos'è un incidente? Senza alcun dubbio, qualcosa di refrattario a ogni forma di racconto. Libero dal vincolo della necessità, gratuito imprevedibile, accade non smettendo di ricordarci che poteva benissimo non accadere. E' la punta dell'ago che fa scoppiare in un attimo il pretenzioso palloncino della vita".
Katia LeoneKatia Leone added a quotation
" Che cos'è un incidente? Senza alcun dubbio, qualcosa di refrattario a ogni forma di racconto. Libero dal vincolo della necessità, gratuito imprevedibile, accade non smettendo di ricordarci che poteva benissimo non accadere. E' la punta dell'ago che fa scoppiare in un attimo il pretenzioso palloncino della vita".
Katia LeoneKatia Leone added a quotation
" Anche se nulla può spiegarli, i presentimenti esistono, altroché".
Katia LeoneKatia Leone added a quotation
" Anche se nulla può spiegarli, i presentimenti esistono, altroché".
michelamichela added a quotation
I nostri amici sono anche questo ,rappresentazioni delle epoche della vita che attraversiamo come navigando in un arcipelago dove arriviamo a doppiare promontori che ci sembravano lontanissimi, rimanendo sempre più soli ,non riuscendo a intuire nulla dello scoglio dove toccherà a noiuna buona volta,andare a sbattere.
michelamichela added a quotation
I nostri amici sono anche questo ,rappresentazioni delle epoche della vita che attraversiamo come navigando in un arcipelago dove arriviamo a doppiare promontori che ci sembravano lontanissimi, rimanendo sempre più soli ,non riuscendo a intuire nulla dello scoglio dove toccherà a noiuna buona volta,andare a sbattere.
DomariDomari added a quotation
113- Come fiori … sfiorati dalla brezza, anche i ricordi di chi abbiamo conosciuto … si staccano e volano via con rapidità inconcepibile. Pensiamo di averne accumulati tantissimi, così … vividi da ritenerli inestinguibili .. e invece in mano ci resta poco più di uno sfarfallio di immagini incerte e fuggitive. Forme di memoria talmente insignificanti e sbriciolate da equivalere alla dimenticanza. ….
DomariDomari added a quotation
113- Come fiori … sfiorati dalla brezza, anche i ricordi di chi abbiamo conosciuto … si staccano e volano via con rapidità inconcepibile. Pensiamo di averne accumulati tantissimi, così … vividi da ritenerli inestinguibili .. e invece in mano ci resta poco più di uno sfarfallio di immagini incerte e fuggitive. Forme di memoria talmente insignificanti e sbriciolate da equivalere alla dimenticanza. ….
AnG€LiQuEAnG€LiQuE added a quotation
Testardamente, lui cercava di semplificare, di ripulire. Se l’anatomia umana glielo avesse consentito, si sarebbe spesso e volentieri lucidato le ossa e i nervi con uno spazzolino di ferro.
AnG€LiQuEAnG€LiQuE added a quotation
Testardamente, lui cercava di semplificare, di ripulire. Se l’anatomia umana glielo avesse consentito, si sarebbe spesso e volentieri lucidato le ossa e i nervi con uno spazzolino di ferro.
Sara BernasconiSara Bernasconi added a quotation
I nostri amici sono anche questo, rappresentazioni delle epoche della vita che attraversiamo come navigando in un arcipelago dove arriviamo a doppiare promontori che ci sembravano lontanissimi, rimanendo sempre più soli, non riuscendo a intuire nulla dello scoglio dove toccherà a noi, una buona volta, andare a sbattere
Sara BernasconiSara Bernasconi added a quotation
I nostri amici sono anche questo, rappresentazioni delle epoche della vita che attraversiamo come navigando in un arcipelago dove arriviamo a doppiare promontori che ci sembravano lontanissimi, rimanendo sempre più soli, non riuscendo a intuire nulla dello scoglio dove toccherà a noi, una buona volta, andare a sbattere