Fatale influsso by  Luigi Capuana
Fatale influsso by  Luigi Capuana

Fatale influsso

by Luigi Capuana
( )( )( )( )( )(0)
0Reviews0Quotations0Notes
Description
"Lascia andare!" fece Blesio, vedendo impallidire tutto a un tratto il suo amico Raimondo Palli, che aveva cessato di parlare quasi interrotto da un groppo di singhiozzi. "Mi racconterai il resto un'altra volta". "Delia non rispose," proseguì Raimondo dopo qualche secondo di pausa. "Mi fissò con grandi occhi neri scrutatori che da un pezzo non potevo più sostenere, e sorrise tristamente. Quegli sguardi mi scendevano nella più riposta profondità del cuore come raggi luminosi, e ne rivelavano a lei e a me stesso i più intimi segreti. Giacché mi accadeva spesso di non avere piena coscienza dello stato dell'animo mio verso di lei, e di sentirmi invadere da brividi di terrore ogni volta che la luminosità delle sue vividissime pupille mi faceva scorgere quanto vana fosse la lusinga di poter illudere lei e me.
Loading...