Filastrocche in cielo e in terra
by Gianni Rodari
(*)(*)(*)(*)(*)(932)
"Uno zoo variopinto e in continuo movimento, ascensori che si trasformano in astronavi, ragionieri a dondolo e dinastie di poltroni; accenti che scompaiono, parentesi lasciate aperte, punti e virgole irrequieti, rime sbarazzine e rompicollo: ogni libro di Rodari è un appuntamento con una fantasia allegra e scatenata, che non rinuncia a rappresentare e a giudicare il mondo." (Quarta di copertina dell'edizione originale pubblicata da Giulio Einaudi nel 1960) Età di lettura: da 6 anni.

All Quotations

5
Marilena DucaMarilena Duca added a quotation
(...) Era un tipo così, quel tale che vi ho detto . Soldi ne aveva a montagne, ma in fondo era un poveretto… Non sapeva che il mondo non costa nemmeno un quattrino: può averlo tutto gratis se vuole, anche un bambino. G. Rodari
Marilena DucaMarilena Duca added a quotation
(...) Era un tipo così, quel tale che vi ho detto . Soldi ne aveva a montagne, ma in fondo era un poveretto… Non sapeva che il mondo non costa nemmeno un quattrino: può averlo tutto gratis se vuole, anche un bambino. G. Rodari
JuicyJuicy added a quotation
Re Federico C'era un re di nome Federico che andò in guerra e cercava il nemico. Ma il nemico era andato a comprare il gelato infischiandosene del re Federico. –Nemico, nemico, vieni fuori che ti aspetto! – –Adesso no, finisco il sorbetto –. –Vieni fuori che aspetto con la spada e con la lancia! – –Adesso no, perché ho mal di pancia–. Re Federico per la disperazione buttò la corona e andò in pensione.
JuicyJuicy added a quotation
Re Federico C'era un re di nome Federico che andò in guerra e cercava il nemico. Ma il nemico era andato a comprare il gelato infischiandosene del re Federico. –Nemico, nemico, vieni fuori che ti aspetto! – –Adesso no, finisco il sorbetto –. –Vieni fuori che aspetto con la spada e con la lancia! – –Adesso no, perché ho mal di pancia–. Re Federico per la disperazione buttò la corona e andò in pensione.
JuicyJuicy added a quotation
L'ascensore Io so che un giorno un ascensore al quarto piano non si fermerà, continuando la sua corsa il soffitto bucherà, salirà tra due comignoli più su delle nuvole e del vento e prima di tornare a casa farà il giro del firmamento.
JuicyJuicy added a quotation
L'ascensore Io so che un giorno un ascensore al quarto piano non si fermerà, continuando la sua corsa il soffitto bucherà, salirà tra due comignoli più su delle nuvole e del vento e prima di tornare a casa farà il giro del firmamento.
JuicyJuicy added a quotation
La testa del chiodo La palma della mano i datteri non fa, sulla pianta del piede chi si arrampicherà? Non porta scarpe il tavolo, su quattro piedi sta: il treno non scodinzola ma la coda ce l'ha. Anche il chiodo ha una testa, però non ci ragiona: la stessa cosa càpita a più d'un persona.
JuicyJuicy added a quotation
La testa del chiodo La palma della mano i datteri non fa, sulla pianta del piede chi si arrampicherà? Non porta scarpe il tavolo, su quattro piedi sta: il treno non scodinzola ma la coda ce l'ha. Anche il chiodo ha una testa, però non ci ragiona: la stessa cosa càpita a più d'un persona.
JuicyJuicy added a quotation
Il dittatore Un punto piccoletto, superbioso e iracondo, «Dopo di me – gridava – verrò la fine del mondo!» Le parole protestarono: «Ma che grilli ha pel capo?» SI crede un Punto-e-vasta, e non è che un Punto-e-a-capo. Tutto solo a mezza pagina lo piantarono in asso, e il mondo continuò una riga più in basso.
JuicyJuicy added a quotation
Il dittatore Un punto piccoletto, superbioso e iracondo, «Dopo di me – gridava – verrò la fine del mondo!» Le parole protestarono: «Ma che grilli ha pel capo?» SI crede un Punto-e-vasta, e non è che un Punto-e-a-capo. Tutto solo a mezza pagina lo piantarono in asso, e il mondo continuò una riga più in basso.