Fiori sopra l'inferno
by Ilaria Tuti
(*)(*)(*)(*)( )(1,184)
«Tra i boschi e le pareti rocciose a strapiombo, giù nell'orrido che conduce al torrente, tra le pozze d'acqua smeraldo che profuma di ghiaccio, qualcosa si nasconde. Me lo dicono le tracce di sangue, me lo dice l'esperienza: è successo, ma potrebbe risuccedere. Questo è solo l'inizio. Qualcosa di sconvolgente è accaduto, tra queste montagne. Qualcosa che richiede tutta la mia abilità investigativa. Sono un commissario di polizia specializzato in profiling, e ogni giorno cammino sopra l'inferno. Non è la pistola, non è la divisa: è la mia mente la vera arma. Ma proprio lei mi sta tradendo. Non il corpo acciaccato dall'età che avanza, non il mio cuore tormentato. La mia lucidità è a rischio, e questo significa che lo è anche l'indagine. Mi chiamo Teresa Battaglia, ho un segreto che non oso confessare nemmeno a me stessa, e per la prima volta nella vita ho paura».

Anonymous's Quotes

Account deletedAnonymous added a quotation
Era curiosa di scoprire perché avesse chiesto il trasferimento da una grande città a un piccolo capoluogo di provincia. Tra lui e che cosa, o chi, aveva frapposto più di cinquecento chilometri? Si fugge da ciò che spaventa e ferisce, o vuole farvi prigionieri, pensò. Un amore finito solo a parole, forse, ma sul suo volto non c'era traccia di struggimento e notti insonni. Solo tensione, al momento, e la causa era lei, non qualche bella ragazza reticente. Qualcos'altro lo aveva fatto scappare.
32
Account deletedAnonymous added a quotation
Era curiosa di scoprire perché avesse chiesto il trasferimento da una grande città a un piccolo capoluogo di provincia. Tra lui e che cosa, o chi, aveva frapposto più di cinquecento chilometri? Si fugge da ciò che spaventa e ferisce, o vuole farvi prigionieri, pensò. Un amore finito solo a parole, forse, ma sul suo volto non c'era traccia di struggimento e notti insonni. Solo tensione, al momento, e la causa era lei, non qualche bella ragazza reticente. Qualcos'altro lo aveva fatto scappare.
32