Groucho e io
by Groucho Marx
(*)(*)(*)(*)(*)(12)
Come sappiamo dalle sue strepitose lettere, nonché dalla leggenda che circonda la sua carriera di attore, Groucho Marx era Groucho in ogni sua manifestazione, e la comicità che irradiava sullo schermo si nutriva delle ricche assurdità della sua vita. Così, un'autobiografia di Groucho non poteva certo somigliare alle tediose elencazioni di travolgenti successi che spesso costituiscono le vite delle star. E alla fine, usciremo da questo libro storditi e felici come dopo aver visto uno dei suoi migliori film.

Anina e "gambette di pollo"'s Review

(*)(*)(*)(*)( )
Autore: statunitense (1890-1977). Autobiografia più o meno.

Non è la classica autobiografia piena di “introspezioni” o di successi, ma piuttosto il racconto di una vita dedicata a racimolare soldi, possedere un’auto, conoscere ragazze, lavorare nel varietà.

Cinquant’anni tra un quartiere di New York con una famiglia veleggiante tra lo squinternato e lo squattrinato, le mille piccole città che sono state la gavetta dei fratelli e poi il trasferimento in massa a Los Angeles..
Piacevole, rilassante, con qualche risata e un sorriso costante.

Bella la chiusa con la coppia che, incontratolo casualmente a Chicago, gli gira un po’ intorno fino a che la signora si fa coraggio e chiede
È lei, vero? È Groucho?
Annuii.
Allora mi toccò timidamente un braccio e disse
Per favore non muoia. Continui a vivere.
Si può desiderare di più?

12.01.2018

(*)(*)(*)(*)( )
Autore: statunitense (1890-1977). Autobiografia più o meno.

Non è la classica autobiografia piena di “introspezioni” o di successi, ma piuttosto il racconto di una vita dedicata a racimolare soldi, possedere un’auto, conoscere ragazze, lavorare nel varietà.

Cinquant’anni tra un quartiere di New York con una famiglia veleggiante tra lo squinternato e lo squattrinato, le mille piccole città che sono state la gavetta dei fratelli e poi il trasferimento in massa a Los Angeles..
Piacevole, rilassante, con qualche risata e un sorriso costante.

Bella la chiusa con la coppia che, incontratolo casualmente a Chicago, gli gira un po’ intorno fino a che la signora si fa coraggio e chiede
È lei, vero? È Groucho?
Annuii.
Allora mi toccò timidamente un braccio e disse
Per favore non muoia. Continui a vivere.
Si può desiderare di più?

12.01.2018