Guerra e pace
by Lev Tolstoj
(*)(*)(*)(*)(*)(5,026)
Meditata a partire dal 1863, più volte rivista e riscritta fino alla versione del 1886, "Guerra e pace" è l'opera più nota di Tolstòj e una delle più lette e amate della letteratura universale. In queste pagine di altissima scrittura, in cui spiccano le celeberrime figure della contessina Natàsha Rostòva e del principe Andréj Bolkònskij, si narrano le vicende di due famiglie dell'aristocrazia russa, i Bolkònskij e i Rostòv appunto, sullo sfondo della Russia patriarcale e contadina devastata dalle guerre e dall'invasione di Napoleone, ma ancor più sconvolta dall'influsso, borghese e civilissimo, dell'Europa occidentale. Della Grande Russia di inizio Ottocento "Guerra e pace" è infatti insieme il magnifico epos e la struggente elegia. Un capolavoro che esce dagli angusti confini del romanzo, per ampliarsi e trasformarsi al di là di ogni definizione di genere, e diventare di volta in volta romanzo storico, cronaca familiare, trattato storiografico, pamphlet, testo filosofico. Postfazione di Heinrich Böll.

All Quotations

301 + 13 in other languages
JoeJoe added a quotation
"... intanto tutto va in malora. Nei tribunali si ruba, nell'esercito non c'è che il bastone: passo di parata e deportazioni, si tortura il popolo, si soffoca la cultura. Tutto quello che è giovane e onesto viene annientato! Tutti vedono che non si può andare avanti così. La corda è troppo tesa e inevitabilmente si spezzerà" diceva ... come, da quando esistono i governi, dice da sempre la gente esaminando l'operato di qualsiasi governo.
JoeJoe added a quotation
"... intanto tutto va in malora. Nei tribunali si ruba, nell'esercito non c'è che il bastone: passo di parata e deportazioni, si tortura il popolo, si soffoca la cultura. Tutto quello che è giovane e onesto viene annientato! Tutti vedono che non si può andare avanti così. La corda è troppo tesa e inevitabilmente si spezzerà" diceva ... come, da quando esistono i governi, dice da sempre la gente esaminando l'operato di qualsiasi governo.
JoeJoe added a quotation
... si dava alla lettura. Leggeva soprattutto libri di storia, che ogni anno si faceva mandare per una data somma. Si era così formato una biblioteca seria, come lui diceva, e si era imposto di leggere tutti i libri che acquistava. Con aria grave e assorta si chiudeva nel suo studio per impegnarsi in queste letture che dapprima si era imposto come un dovere, ma che gradualmente diventarono un'occupazione abituale che gli procurava un piacere tutto particolare e la consapevolezza di occuparsi di cose serie.
JoeJoe added a quotation
... si dava alla lettura. Leggeva soprattutto libri di storia, che ogni anno si faceva mandare per una data somma. Si era così formato una biblioteca seria, come lui diceva, e si era imposto di leggere tutti i libri che acquistava. Con aria grave e assorta si chiudeva nel suo studio per impegnarsi in queste letture che dapprima si era imposto come un dovere, ma che gradualmente diventarono un'occupazione abituale che gli procurava un piacere tutto particolare e la consapevolezza di occuparsi di cose serie.
JoeJoe added a quotation
Non contraddiceva... e con l'aria anzi di dargli ragione (dato che un consenso fittizio era il mezzo più rapido per evitare sterili discussioni), sorrideva gioiosamente ascoltandolo.
JoeJoe added a quotation
Non contraddiceva... e con l'aria anzi di dargli ragione (dato che un consenso fittizio era il mezzo più rapido per evitare sterili discussioni), sorrideva gioiosamente ascoltandolo.
JoeJoe added a quotation
Nell'intimo era profondamente convinto che tutto sarebbe andato bene, ma che non si dovesse crederci e tanto meno parlarne; bisognava soltanto fare il proprio lavoro. E questo suo lavoro egli badava a farlo prodigandovi tutte le sue forze. ... era uno di quegli ingranaggi che si notano poco, ma che senza stridere e senza far rumore, costituiscono la parte più essenziale di una macchina.
JoeJoe added a quotation
Nell'intimo era profondamente convinto che tutto sarebbe andato bene, ma che non si dovesse crederci e tanto meno parlarne; bisognava soltanto fare il proprio lavoro. E questo suo lavoro egli badava a farlo prodigandovi tutte le sue forze. ... era uno di quegli ingranaggi che si notano poco, ma che senza stridere e senza far rumore, costituiscono la parte più essenziale di una macchina.
JoeJoe added a quotation
...come sempre avviene, in fatto d'astuzia lo stupido batte chi è più intelligente di lui.
JoeJoe added a quotation
...come sempre avviene, in fatto d'astuzia lo stupido batte chi è più intelligente di lui.
JoeJoe added a quotation
Secondo la tradizione biblica l'assenza di lavoro - l'ozio - era condizione di beatitudine per il primo uomo avanti la sua caduta. L'amore per l'ozio ha continuato a sussistere anche nell'uomo caduto, ma la maledizione continua a gravare sull'uomo, e non soltanto perché dobbiamo guadagnarci il pane col sudore della fronte, ma perché, a causa della nostra conformazione morale, non possiamo essere al tempo stesso oziosi e tranquilli. Una voce segreta ci dice che, se siamo oziosi, siamo anche colpevoli. Se all'uomo fosse possibile trovare un modo di vivere in forza del quale, pur essendo in ozio, si sentisse utile e adempiere il suo dovere, ritroverebbe almeno un aspetto della felicità primordiale.
JoeJoe added a quotation
Secondo la tradizione biblica l'assenza di lavoro - l'ozio - era condizione di beatitudine per il primo uomo avanti la sua caduta. L'amore per l'ozio ha continuato a sussistere anche nell'uomo caduto, ma la maledizione continua a gravare sull'uomo, e non soltanto perché dobbiamo guadagnarci il pane col sudore della fronte, ma perché, a causa della nostra conformazione morale, non possiamo essere al tempo stesso oziosi e tranquilli. Una voce segreta ci dice che, se siamo oziosi, siamo anche colpevoli. Se all'uomo fosse possibile trovare un modo di vivere in forza del quale, pur essendo in ozio, si sentisse utile e adempiere il suo dovere, ritroverebbe almeno un aspetto della felicità primordiale.
SensationDariaSensationDaria added a quotation
«Chi sono? Perché ci sono? Che cosa vogliono? E quando finirà tutto questo?» pensava Rostov, guardando le ombre che si susseguivano dinnanzi a lui. Il dolore alla mano era sempre più lancinante. Tuttavia un sonno invincibile lo prendeva; negli occhi gli danzavano dei cerchietti rossi; l’impressione di quelle voci, di quelle facce, e una sensazione di solitudine si fondevano con la sensazione del dolore. Erano loro, i soldati, feriti e non feriti: erano loro che lo schiacciavano, gli gravavano addosso, gli stiravano i tendini, gli bruciavano la carne nella mano spezzata e nella spalla. Chiuse gli occhi per liberarsi di loro.
SensationDariaSensationDaria added a quotation
«Chi sono? Perché ci sono? Che cosa vogliono? E quando finirà tutto questo?» pensava Rostov, guardando le ombre che si susseguivano dinnanzi a lui. Il dolore alla mano era sempre più lancinante. Tuttavia un sonno invincibile lo prendeva; negli occhi gli danzavano dei cerchietti rossi; l’impressione di quelle voci, di quelle facce, e una sensazione di solitudine si fondevano con la sensazione del dolore. Erano loro, i soldati, feriti e non feriti: erano loro che lo schiacciavano, gli gravavano addosso, gli stiravano i tendini, gli bruciavano la carne nella mano spezzata e nella spalla. Chiuse gli occhi per liberarsi di loro.
JoeJoe added a quotation
Si vuol fare tutto in fretta, e ciò che è fatto in fretta poi diventa lungo... Prendere una fortezza non è difficile; difficile è vincere una campagna. E per questo non si deve prendere d'assalto e attaccare, ma occorre tempo e pazienza... Nel dubbio, mio caro... astieniti.
JoeJoe added a quotation
Si vuol fare tutto in fretta, e ciò che è fatto in fretta poi diventa lungo... Prendere una fortezza non è difficile; difficile è vincere una campagna. E per questo non si deve prendere d'assalto e attaccare, ma occorre tempo e pazienza... Nel dubbio, mio caro... astieniti.
JoeJoe added a quotation
...parlava della sua epoca come in genere amano parlarne le persone limitate, che credono di aver scoperto tutte le peculiarità del presente e che le peculiarità degli uomini mutino col tempo
JoeJoe added a quotation
...parlava della sua epoca come in genere amano parlarne le persone limitate, che credono di aver scoperto tutte le peculiarità del presente e che le peculiarità degli uomini mutino col tempo
JoeJoe added a quotation
Le baciò la mano e le rivolse la parola dandole del voi. Ma i loro occhi, incrociandosi, si diedero del "tu" e si baciarono con tenerezza.
JoeJoe added a quotation
Le baciò la mano e le rivolse la parola dandole del voi. Ma i loro occhi, incrociandosi, si diedero del "tu" e si baciarono con tenerezza.